L’inverter fotovoltaico è una delle componenti fondamentali di ciascun impianto fotovoltaico: la sua funzione è infatti quella di trasformare la corrente continua dei sistemi fotovoltaici in corrente alternata affinché possa essere utilizzata dalle varie utenze della casa o essere immessa nella rete pubblica e controllando contemporaneamente l’intero impianto.

Quindi, esso assicura che i moduli fotovoltaici funzionino sempre al massimo delle proprie prestazioni, in funzione dell’irraggiamento e delle condizioni termiche dell’ambiente circostante ed è responsabile per il rispetto di vari criteri di sicurezza.

Funzionamento di un inverter fotovoltaico

Il funzionamento di un impianto fotovoltaico deve la propria efficacia ai moduli installati sul tetto i quali, una volta catturata l’energia solare la trasformano in energia elettrica. L’inverter fotovoltaico può essere installato non solo all’esterno, ma anche nel sottotetto di un edificio.

Per comprendere l’importanza dell’inverter fotovoltaico è opportuno ricordare che la rete domestica utilizza una tipologia di corrente elettrica caratterizzata da due flussi di energia, ovvero la corrente alternata (AC o Alternating Current), la quale si serve di una frequenza costante (50 Hz). In questo senso la funzione dell’inverter fotovoltaico è proprio quella di convertire la corrente continua che viene generata dai pannelli, in corrente alternata con parametri specifici: 230 volt e 50 Hz.

Oltre a questa prima funzione è importante ricordarne altre di eguale rilievo, tra cui:

  • Contribuire al rendimento energetico di un impianto fotovoltaico, ottimizzandone la potenza;
  • Determinare la quantità di energia elettrica che viene convertita da energia continua in alternata;
  • Segnalare la presenza di eventuali irregolarità;
  • Proteggere il sistema in caso di blackout o sovratensioni.

Efficienza inverter fotovoltaico

All’interno della comunità scientifica con il concetto di inverter fotovoltaico si intende la misurazione della quantità di energia fotovoltaica - corrente continua - convertita in energia - corrente alternata - che può essere introdotta in rete o utilizzata nelle abitazioni e negli edifici.

È opportuno inoltre capire il modo in cui viene misurata l’efficienza dell’inverter quando vengono analizzati i dati riportati sulle schede tecniche. A questo proposito è opportuno ricordarne due tratti distintivi:

  • Efficienza di picco: equivale al valore dell'efficienza di un inverter in funzione alla sua massima capacità;
  • Efficienza ponderata: corrisponde all’efficienza misurata ai diversi valori ai quali l’inverter potrebbe funzionare durante il giorno. Si tratta di una metrica rilevante e particolarmente accurata per poter misurare l’efficienza di un inverter fotovoltaico: infatti questa tipologia di dispositivi non possono garantire la propria efficienza di picco durante l’intera durata del proprio ciclo di vita. 

Un altro tratto distintivo di un inverter fotovoltaico è il suo rendimento: si tratta di un fattore che indica quale percentuale dell’energia trasferita sotto forma di corrente continua viene riemessa sotto forma di corrente alternata. A questo proposito è opportuno ricordare che gli apparecchi moderni dispongono di un grado di rendimento pari al 98%.

Costo o investimento?

I costi dei moduli fotovoltaici e dell’inverter possono essere elevati, ma rappresentano un investimento per il futuro della propria abitazione, ufficio e - soprattutto - del proprio Pianeta. Indicativamente, il costo di un inverter per un impianto 3 kW, fino a qualche anno fa, era superiore ai 1500 €; attualmente invece la cifra ammonta approssimativamente meno della metà.

Inoltre, nel caso di acquisto o sostituzione di un inverter, si può utilizzare il revamping fotovoltaico, migliorando l'impianto fotovoltaico preesistente. Questo intervento permette inoltre di risparmiare non solo perché su queste attività l’iva è al 10%, ma anche perché è prevista la detrazione fiscale del 50%.

Inverter con accumulo

I pannelli fotovoltaici possono essere accoppiati all’accumulo elettrico, che consente di immagazzinare l’energia in eccesso prodotta dall’impianto e utilizzarla in un momento successivo, come ad esempio la sera. In questi casi l’inverter fotovoltaico da prediligere nei propri appartamenti è l’inverter fotovoltaico con accumulo. L’utilizzo dell’accumulo consente di arrivare ad un risparmio in bolletta fino al 90%.

È possibile ottenere questo risultato in quanto l’energia che viene prodotta in eccesso non è da considerarsi persa, ma al contrario ricarica il sistema di accumulo che è pronto ad intervenire appena vi è una nuova necessità energetica in ambiente domestico.

In questo modo l’energia è disponibile esattamente quando serve e  tale impianto consente di raggiungere gradi elevati di autoconsumo e autosufficienza.

Sfruttando le potenzialità di un sistema di accumulo, nelle abitazioni è possibile far funzionare tutti gli elettrodomestici con l'energia elettrica generata da un impianto fotovoltaico anche quando non c’è disponibilità dell’irraggiamento solare. Grazie a un sistema di accumulo è possibile pertanto ampliare i vantaggi provenienti dall'impianto fotovoltaico, rendendo disponibile all'utilizzo l'energia elettrica quando effettivamente necessario, indipendentemente quindi dall'orario di utilizzo.

N.B. Fonti: I contenuti pubblicati nel presente articolo sono liberamente reperiti online su portali d’informazione come arera.it, servizioelettriconazionale.it ed i principali organi d'informazione giornalistici.

Il presente documento è aggiornato al 5 marzo 2020.

Sorgenia è attivamente impegnata nel continuo lavoro di aggiornamento dei contenuti di questa pagina. Qualora uno qualsiasi dei testi, informazioni, dati pubblicati e collegamenti ad altri siti Web risultino inaccurati, incompleti o non aggiornati, si ricorda ai lettori che il contenuto esiste unicamente a scopo informativo e non ha natura di comunicazione ufficiale. Sorgenia non è responsabile per errori o omissioni di alcun tipo o per qualsiasi danno diretto, indiretto o accidentale che possa derivare dall'accesso o dall'uso di informazioni pubblicate sul sito Web oppure dall'accesso o dall'uso di qualsiasi materiale trovato in altri siti Web. Le informazioni possono essere verificate e approfondite sul sito web dell'Autorità di regolazione http://www.arera.it. Prima di sottoscrivere un'offerta si invita a leggere attentamente le condizioni contrattuali ed economiche delle singole offerte commerciali per verificarne l'attualità e la convenienza in relazione alle proprie personali esigenze.