RISPARMIO SULLA BOLLETTA:
TUTTI I CONSIGLI

STAI CERCANDO UN'OFFERTA?
Seleziona la
tua fornitura

Per risparmiare sulla bolletta si possono ridurre i consumi di energia elettrica e gas, adottando alcuni accorgimenti per un uso più consapevole e sostenibile delle risorse energetiche.

Si tratta di norme generali e comportamenti corretti che portano benefici a lungo termine, per alleggerire l’importo delle utenze domestiche e diminuire al contempo il proprio impatto ambientale.

Il modo migliore per tagliare i consumi e risparmiare sulle bollette è eliminare gli sprechi, ad esempio cambiando abitudini e sostituendo elettrodomestici, impianti e dispositivi elettronici con modelli a basso consumo. Inoltre, ove possibile, bisogna investire nella riqualificazione energetica della casa e nelle energie rinnovabili, orientandosi verso forniture di energia elettrica pulita oppure installando impianti alimentati da fonti rinnovabili.

Vediamo come risparmiare sulle bollette e spendere meno per l’energia elettrica e il gas.

Trucchi per risparmiare sulle bollette 

 

Innanzitutto, analizzeremo alcuni consigli generali per il risparmio sulle bollette, mentre successivamente ci soffermeremo nel dettaglio degli interventi specifici che consentono di ridurre l’importo della bolletta dell’energia elettrica e del gas.

Ecco alcuni aspetti da considerare per rendere le bollette più economiche:

  • Investire nell’efficienza energetica: aiuta a ridurre i consumi energetici e risparmiare sulle bollette, ad esempio acquistando elettrodomestici e impianti di classe energetica superiore e modelli a risparmio energetico, oppure riducendo gli sprechi attraverso una manutenzione periodica e accurata degli apparecchi elettrici, elettronici e termici;
  • Migliorare l’isolamento termico: permette di diminuire i consumi di energia elettrica e gas legati al riscaldamento e al raffrescamento della casa, per esempio installando un cappotto termico interno o esterno, coibentando il soffitto con una controsoffittatura, oppure sostituendo gli infissi con modelli con una maggiore capacità isolante;
  • Sfruttare le energie rinnovabili: ricorrere all’energia sostenibile consente di ridurre l’impatto ambientale, in quanto la produzione da fonti rinnovabili non comporta l’emissione di gas serra oppure ne rilascia percentuali minime. Al tempo stesso, con l’energia sostenibile è possibile ottenere un risparmio sulle bollette: si pensi, per esempio, agli impianti fotovoltaici, con cui viene prodotta autonomamente parte dell’energia necessaria per il proprio fabbisogno, riducendo la quantità di quella da acquistare dalla rete elettrica. Inoltre, è possibile usufruire delle agevolazioni pubbliche su molti interventi che interessano l’energia green, con detrazioni fiscali a partire dal 50% per i lavori realizzati in occasione di una ristrutturazione edilizia.
  • Cambiare abitudini: le cattive abitudini causano sprechi di energia con un impatto considerevole sui costi delle utenze domestiche, perciò è fondamentale utilizzare l’energia in modo consapevole e responsabile per ottenere un risparmio economico e rispettare anche il pianeta;
  • Monitorare i consumi energetici: tenere sotto controllo il consumo di energia permette di conoscere meglio il proprio fabbisogno energetico, individuare facilmente eventuali sprechi e capire dove intervenire per risparmiare sulla bolletta. Per monitorare i consumi esistono diverse opzioni, tra cui la soluzione più comoda e pratica è rappresentata dalle app per il controllo dei consumi di gas ed energia elettrica, per verificare i consumi energetici dallo smartphone in modo semplice e intuitivo e comprendere come risparmiare e diventare più sostenibile.
     

Come risparmiare sulla bolletta della luce

 

Passando ad analizzare come risparmiare in bolletta in merito all’energia elettrica, è possibile distinguere una serie di accorgimenti efficaci per ridurre i consumi di elettricità e l’importo della fattura energetica.

  1. Ridurre il consumo dello standby degli apparecchi

Tutti gli elettrodomestici e i dispositivi elettronici lasciati in stand-by continuano a consumare energia elettrica, un vero spreco di elettricità che incide sull’importo nella bolletta della luce. Staccare tutti gli apparecchi dalla presa elettrica quando non sono in funzione, oppure spegnerli usando una multi-presa con interruttore, consente di risparmiare fino a 110 kWh di energia elettrica all’anno.

  1. Scegliere elettrodomestici a basso consumo

Il consumo degli elettrodomestici rappresenta la quota principale dell’importo della bolletta della luce, perciò è indispensabile preferire apparecchi a risparmio energetico e a basso consumo. Bisogna sempre scegliere elettrodomestici della migliore classe energetica, dispositivi più efficienti che aiutano a diminuire i costi per l’energia elettrica e il carbon footprint.

  1. Usare solo lampadine a LED

La tecnologia a LED è l’opzione migliore per risparmiare sulla bolletta della luce. Queste lampadine sono più efficienti, consumano meno e durano più a lungo rispetto alle sorgenti luminose a incandescenza, fluorescenti e alogene. Bisogna anche usare la lampadina a LED giusta in ogni ambiente della casa, tenendo conto delle specifiche esigenze delle diverse stanze per quello che riguarda l’intensità luminosa. Gli spazi dell’abitazione, infatti, per risultare funzionali e accoglienti richiedono un grado di illuminazione differente, a seconda delle attività che vi si svolgono abitualmente. Durante la scelta delle lampadine a LED, quindi, si dovrà tenere conto che maggiore è la potenza prescelta, espressa in watt (W) maggiore sarà anche il flusso luminoso, espresso in lumen (lm).

Per esempio, per la postazione da lavoro e il ripostiglio si può ricorrere a un modello da circa 10 W, mentre soffitto del bagno e della cucina è preferibile una lampadina LED da 15-20 W.

  1. Usare meglio gli elettrodomestici

Per diminuire l’importo della bolletta dell’energia elettrica bisogna necessariamente usare bene gli elettrodomestici, evitando sprechi e inefficienze. Ad esempio, è necessario utilizzare lavatrice e lavastoviglie a pieno carico, prediligere i cicli a basse temperature e i programmi eco. Bisogna anche diminuire la durata del ciclo di asciugatura del bucato, evitare di tenere aperta la porta del frigo e sbrinarlo regolarmente, non posizionando il forno elettrico vicino al frigorifero.

  1. Aumentare la temperatura del condizionatore

In estate non serve una temperatura troppo bassa per stare freschi in casa, ma è possibile aumentare di uno o due gradi il termostato del climatizzatore per risparmiare sulla bolletta della luce. In alcuni casi è possibile sfruttare solo la funzione di deumidificazione del condizionatore, in quanto l’umidità fa percepire temperature più elevate e spinge ad abbassare eccessivamente il termostato del condizionatore d’aria.

  1. Installare i pannelli fotovoltaici

Come anticipato, per ottenere un risparmio a lungo termine sulla bolletta dell’energia elettrica è possibile investire in un impianto fotovoltaico, installando i pannelli solari sul tetto per iniziare a produrre elettricità verde con cui coprire una parte del proprio fabbisogno energetico. Per ottimizzare l’autoconsumo è possibile aggiungere anche un sistema di accumulo, ossia delle batterie per immagazzinare l’energia elettrica non immediatamente consumata, mentre abbinando anche una pompa di calore è possibile ridurre i costi per il riscaldamento e il raffrescamento della casa.
 

Come risparmiare sulla bolletta del gas

 

Quando si parla di risparmio sulla bolletta del gas si pensa immediatamente al costo del riscaldamento. Sicuramente l’energia per la climatizzazione invernale della casa rappresenta la quota maggiore sui consumi di gas metano; tuttavia, anche la produzione di acqua calda sanitaria e la cottura dei cibi incidono sulla bolletta. Ecco alcuni stratagemmi per spendere meno sulla bolletta del gas metano.

  1. Ridurre il riscaldamento in inverno

Il risparmio in bolletta sul gas si ottiene innanzitutto diminuendo i consumi legati al riscaldamento. Senza compromettere il comfort termico, è possibile abbassare la temperatura interna a 19°C, ridurre di un’ora al giorno il funzionamento della caldaia e tagliare di 15 giorni l’accensione dell’impianto durante tutta la stagione invernale, ottenendo un risparmio significativo senza pregiudicare il benessere abitativo.

  1. Diminuire l’uso dell’acqua calda

Prima di tutto è importante scegliere la doccia al posto del bagno, per risparmiare sulla bolletta del gas e preservare questa risorsa scarsa e preziosa. In più è opportuno preferire delle docce veloci: 5 minuti sotto la doccia comportano un consumo di 75-90 litri d’acqua calda, riducendo questa tempistica ad appena 3 minuti il consumo idrico è di circa 35-50 litri (stime ENEA).

  1. Scegliere caldaie e scaldabagni ad alta efficienza

Una maggiore efficienza della caldaia per il riscaldamento e dello scaldabagno permette di evitare gli sprechi e diminuire i consumi di gas, per ricevere bollette del gas più leggere ed economiche. Tra le migliori soluzioni sul mercato c’è la caldaia a condensazione, in grado di recuperare parte del calore dai fumi di scarto, oppure la caldaia a pompa di calore a basso consumo.

  1. Ridurre gli sprechi energetici in cucina

Anche la cottura dei cibi incide sulla bolletta del gas metano, quindi bisogna prestare attenzione e seguire alcuni trucchi per risparmiare. In particolare, è possibile utilizzare la pentola a pressione quando possibile, mettere sempre il coperchio a pentole e padelle sul fuoco, cucinare la pasta a fuoco spento con la tecnica della cottura passiva e usare il microonde per scaldare velocemente pietanze e bevande.

  1. Installare un impianto solare termico

Se il consumo dello scaldabagno è eccessivo è possibile valutare l’installazione di un sistema solare termico, un impianto che sfrutta l’energia solare per produrre acqua calda sanitaria per la casa in modo ecologico e più economico. Grazie alle agevolazioni disponibili è possibile risparmiare sull’acquisto dei collettori solari e del boiler, scegliendo tra un sistema a circolazione naturale con tutti i componenti montati sul tetto, oppure un impianto a circolazione forzata con il serbatoio per l’accumulo all’interno dell’abitazione.

 

Il presente testo è aggiornato al 9 Novembre 2022

offerte sorgenia
Vorresti un’offerta Luce e Gas attenta all’ambiente, ma anche al tuo risparmio?
PASSA A SORGENIA!
Perché sceglierci?
100% green

100% Green 
Tutta la nostra energia elettrica proviene da fonti rinnovabili.

100% digital

100% Digital 
Attivi l’offerta online e paghi le bollette con un click.

app sorgenia

L’APP su tua misura 
Gestisci tutte le forniture e monitora i tuoi consumi.

programma fedeltà greeners

La community GREENERS 
Impara a fare scelte sostenibili e premia il tuo impegno

Con Next Energy Sunlight Luce&Gas hai energia elettrica da fonti rinnovabili e 30€ di Sconto!**

 
Oltre 500.000 clienti hanno scelto Sorgenia per Luce, Gas e Fibra
Vuoi scoprire le nostre offerte e ricevere il consiglio di un esperto?

Compila il form, ti ricontatteremo per darti tutte le informazioni che ti servono, gratuitamente e senza impegno.

Richiedi consulenza

**Sconto frazionato sulle bollette dei primi 12 mesi. Per maggiori informazioni leggi regolamento.

 

Sorgenia è attivamente impegnata nel continuo lavoro di aggiornamento dei contenuti di questa pagina. Qualora uno qualsiasi dei testi, informazioni, dati pubblicati e collegamenti ad altri siti Web risultino inaccurati, incompleti o non aggiornati, si ricorda ai lettori che il contenuto esiste unicamente a scopo informativo e non ha natura di comunicazione ufficiale. Sorgenia non è responsabile per errori o omissioni di alcun tipo o per qualsiasi danno diretto, indiretto o accidentale che possa derivare dall'accesso o dall'uso di informazioni pubblicate sul sito Web oppure dall'accesso o dall'uso di qualsiasi materiale trovato in altri siti Web. Le informazioni possono essere verificate e approfondite sul sito web dell'Autorità di regolazione http://www.arera.it. Prima di sottoscrivere un'offerta si invita a leggere attentamente le condizioni contrattuali ed economiche delle singole offerte commerciali per verificarne l'attualità e la convenienza in relazione alle proprie personali esigenze.
COME LEGGERE LA BOLLETTA DELLA LUCE

La bolletta della luce non è solo una rendicontazione dei consumi dell’energia elettrica, ma è anche un prezioso strumento, quando letto in maniera corretta, per poter comprendere in maniera analitica le voci di costo che la compongono.

Leggi di più
APP PER CONTROLLO DEI CONSUMI ELETTRICI E DI GAS

Oggi è possibile monitorare i dati sull’uso quotidiano della luce grazie all’utilizzo delle app per il consumo di energia elettrica, da scaricare, installare e consultare direttamente sui propri dispositivi mobili.
 

Leggi di più
Hai altre domande? Chiedi al nostro consulente
operatore