TRUFFE ENERGIA MERCATO LIBERO

La liberalizzazione del mercato energetico ha portato, tristemente, ad un aumento delle truffe in varie forme che coinvolgono soprattutto gli anziani e coloro che, appartenendo ad una generazione non nativa digitale, hanno meno dimestichezza con il web. Se gli utenti domestici hanno tempo fino a gennaio 2022 per poter scegliere liberamente il proprio fornitore, è fondamentale compiere una scelta consapevole e mirata, valutando con grande attenzione a chi affidarsi per evitare di incorrere in spiacevoli situazioni.

Bollette truffa

Da anni, purtroppo, si sta diffondendo il malcostume delle truffe che coinvolgono il mercato libero dell’energia elettrica.

Tra gli elementi che contraddistinguono questi comportamenti scorretti è opportuno ricordare i seguenti:

  • venditori porta a porta: specialmente prima del lockdown era possibile che si presentassero al portone delle abitazioni dei venditori porta a porta che offrivano la possibilità di passare al mercato libero dell’energia, sottoscrivendo contratti di fornitura con società non esistenti;
  • truffe tramite call center: una seconda modalità attraverso la quale possono essere condotte le truffe sono i call center. Usualmente si viene contattati da un numero sconosciuto che propone soluzioni contrattuali particolarmente vantaggiose per la fornitura della luce e del gas. Inoltre, è possibile che l’operatore chieda di poter registrare la telefonata durante la quale è richiesta l’accettazione delle condizioni contrattuali proposte.

Una terza modalità attraverso la quale è possibile essere vittima di truffe relative a luce e gas è tramite l’invio di una bolletta. Accade, infatti, che il consumatore possa ricevere una bolletta nella quale si riassumono i consumi e si richiede il pagamento. Per poter riconoscere le bollette luce e gas false è opportuno tenere presente alcune caratteristiche che possono aiutare ad identificarle:

  • non è mai stato sottoscritto un contratto con quel fornitore;
  • il codice fiscale dell’azienda della fornitura non è veritiero e neppure verosimile. Si suggerisce di diffidare da sequenze alfanumeriche che non rispettano la struttura del codice fiscale;
  • non compare il codice POD o PDR in cima alla bolletta, questo è l’indizio che deve portare subito a sospettare della veridicità del documento che è stato ricevuto;
  • nel caso la bolletta sia stata ricevuta per e-mail, potrebbero essere presenti dei link sui quali viene chiesto di cliccare. È fondamentale prestare attenzione a questi aspetti, in quanto l’apertura della nuova pagina web potrebbe comportare l’ingresso di virus nel computer. In alternativa il link può portare ad una pagina in cui viene richiesto di inserire i dati personali: in questo caso è molto importante non inserire informazioni come il proprio codice fiscale o la propria carta di credito.

Nel caso di Sorgenia ricordiamo non prevede mail l’invio di bollette cartacee, in questo modo non solo viene tutelato l’ambiente, evitando una produzione di carta in eccesso, ma anche il consumatore e l’intero sistema può dirsi più sicuro.

Aggiornamento bollette, truffa?

Tra le modalità attraverso le quali possono essere perpetrate le truffe a danno degli anziani consumatori è opportuno ricordare che possono presentarsi anche nella forma dell’aggiornamento della bolletta.

Può accadere, infatti, di ricevere una comunicazione fasulla circa un adeguamento del canone della bolletta per la fornitura della luce e del gas: tale aggiornamento, usualmente, giustifica un maggiore esborso da parte del consumatore e la contestuale richiesta di dati personali del consumatore.

Al tempo stesso, non bisogna sottovalutare coloro che si presentano alla propria porta comunicando un aggiornamento delle bollette fasulle. In questo caso è fondamentale verificare l’identità del mittente e contattare tempestivamente la società di fornitura con la quale si è sottoscritto il contratto, verificando l’effettivo aggiornamento o meno della tariffa.

Truffa cambio gestore energia

Le truffe del mercato dell’energia possono presentarsi anche nella forma di un falso cambio di gestore. Per evitare di incorrere in situazioni come questa è opportuno ricordare che è possibile effettuare liberamente il passaggio tra differenti gestori del mercato libero e dal regime di maggior tutela a quello liberalizzato dell’energia anche prima della scadenza fissata per gennaio 2022 per i privati.

La procedura è ben codificata e presuppone che il consumatore fornisca alcuni preziosi dati quali:

  • dati personali come Codice fiscale, indirizzo di residenza, data di nascita;
  • nel caso in cui sia già presente un contatore luce o gas è necessario fornire il codice POD o PDR;
  • informazioni atte alla fatturazione e al pagamento delle bollette (es: conto corrente, carta di credito).

È fondamentale fornire queste informazioni esclusivamente al personale qualificato per farlo e che si faccia riconoscere come tale. Pertanto, nel caso in cui si voglia procedere con un cambio di gestione senza incorrere in truffe, è opportuno assicurarsi che il fornitore scelto risulti autorevole, noto e riconosciuto per la qualità del servizio erogato. Da questo punto di vista è quindi preferibile diffidare di player del settore con una brevissima storia alle spalle o con recensioni negative online.

Al tempo stesso bisogna ricordare alcuni aspetti del cambio di gestore luce e gas che - quando non sono presenti - possono indurre a pensare di essere in presenza di una truffa:

  • costi, perché usualmente il passaggio da un gestore ad un altro può comportare un costo di attivazione. Analogamente è opportuno valutare attentamente se il precedente contratto di fornitura preveda penali in caso di recesso anticipato;
  • il cambio di fornitore non prevede nessuna interruzione della fornitura luce e gas;
  • usualmente non è necessario procedere con la sostituzione del contatore, a meno che questo non sia obsoleto.

Truffe contratti energia o furto?

Purtroppo, le truffe dei contratti dell’energia elettrica possono riguardare anche il furto o la manomissione del contatore della luce o del gas. Usualmente chi porta avanti questo genere di truffa può essere identificato nelle seguenti figure:

  • il consumatore stesso che può tentare di manomettere il contatore affinché questo registri meno consumi di quelli effettivamente realizzati e, di conseguenza, porti ad una bolletta meno onerosa;
  • persone diverse dal consumatore che potrebbero tentare di compromettere il regolare funzionamento del contatore per portare il consumatore a pagare quantità di energia differenti rispetto a quanto consumato.

Il consumatore truffato, nella maggior parte dei casi e in particolar modo quando il contatore non si trova in casa ma in uno spazio condominiale condiviso, si accorge del danno arrecato solo con l’arrivo della bolletta che presenta dei consumi inusuali e sproporzionati rispetto alle precedenti emissioni.

Per cercare di ovviare alle problematiche sopra descritte è consigliabile controllare periodicamente i consumi attraverso le applicazioni per smartphone o l’area riservata online che numerosi fornitori di luce e gas mettono a disposizione.

Energia e soluzioni truffa

Sebbene ammettere di essere stati vittima di una truffa può essere avvilente, è fondamentale sapere come procedere nel caso in cui i propri sospetti si rivelino veritieri.

Chiaramente, in base alla truffa di cui si è stati vittima è possibile procedere in maniera diversa: ad esempio nel caso in cui il proprio contatore sia stato manomesso è possibile provare l’alterazione del regolare funzionamento dell’apparecchio attraverso una documentazione fotografica e procedere con la richiesta di risarcimento.

Nel caso in cui, invece, si sia ricevuta una bolletta falsa, oppure si sia stati truffati nella sottoscrizione di un nuovo contratto di fornitura è possibile procedere con la querela. Infatti, questo genere di truffa non può essere perseguibile d’ufficio, ma le autorità competenti possono procedere unicamente in seguito alla querela da parte del consumatore.

Per poter procedere in questo senso è importante ricordare alcuni aspetti:

  • entro quando si può procedere con la querela: è fondamentale agire in maniera tempestiva, agendo entro 90 giorni da quando si è divenuti a conoscenza del reato;
  • non avere un atteggiamento disfattista: presentare la querela per la truffa subita è fondamentale per poter ottenere giustizia e punire i truffatori prima che si approfittino di altri consumatori;
  • dove si può sporgere denuncia: è possibile procedere in qualsiasi comando di polizia o presso la Procura della Repubblica, con diverse modalità, inoltre si ha la possibilità di procedere con la denuncia online;
  • cosa scrivere: è importante cercare di riportare i fatti in maniera quanto più verosimile possibile, senza formulare sentenze o amplificare le conseguenze comportate, se possibile, è consigliabile allegare anche del materiale fotografico o i documenti che attestino l’avvenuta truffa.

Inoltre, è opportuno ricordare che, qualora il consumatore abbia la possibilità di dimostrare la truffa, questo genere di reati possono essere perseguiti duramente.

Come proteggersi dalle truffe nel mercato libero dell’energia

È possibile proteggersi e prevenire le truffe in bolletta nel mercato libero scegliendo attentamente il proprio fornitore luce e gas: bisogna tenere presente non solo la storicità dell’azienda, ma anche la credibilità che ha assunto nel corso degli anni. 

Infatti, sebbene la liberalizzazione del settore energetico italiano abbia portato questo settore ad arricchirsi di nuove aziende, il mercato libero - oltre a diventare obbligatorio per i privati da gennaio 2022 - costituisce una valida occasione da cogliere per ottimizzare i costi in bolletta.

Ad esempio Sorgenia mette a disposizione offerte luce e offerte gas, con la possibilità di attivarle in contemporanea attraverso le offerte luce e gas Next Energy. Tutte queste offerte garantiscono risparmio e sostenibilità, infatti la produzione dell’energia è affidata ad impianti 100% green.

Per coloro che sono interessanti anche al mondo internet, Sorgenia dispone anche di un’offerta fibra garantendo la migliore connessione possibile sul mercato grazie al partner qualificato Open Fiber.

LA TUA ENERGIA 100% GREEN.

Passa a Sorgenia e scopri l'offerta pensata su misura per te.

100% ENERGIA
DA FONTI RINNOVABILI

Puoi risparmiare fino a 300€* e hai un Buono Regalo Amazon da 100€**
 
CALCOLA PREVENTIVO o Chiamaci Gratis 
800 920 960

*Risparmio annuo per Luce&Gas calcolato il 28/10/2020, per una famiglia tipo residenziale (potenza pari a 3kW, consumo medio pari a 2700 kWh/annui (energia) e 1400 sm3/annui (gas), sito nel comune di Milano e ipotizzando uguale consumo in ogni ora del giorno, come differenza tra la media della stima della spesa annua relativa a tutte le offerte contenute nel Portale Offerte di Acquirente Unico (www.ilportaleofferte.it/) e la stima della spesa annua relativa all’offerta Next Energy di Sorgenia.

** Restrizioni applicate. Vedere dettagli su: amazon.it/gc-legal Per ottenere il Buono Regalo Amazon.it, entro 90 giorni dalla sottoscrizione, verrà inviato via mail un codice da convertire su https://iltuoregalosorgenia.idea-shopping.it/welcome. Per maggiori informazioni leggi regolamento.

Sorgenia è attivamente impegnata nel continuo lavoro di aggiornamento dei contenuti di questa pagina. Qualora uno qualsiasi dei testi, informazioni, dati pubblicati e collegamenti ad altri siti Web risultino inaccurati, incompleti o non aggiornati, si ricorda ai lettori che il contenuto esiste unicamente a scopo informativo e non ha natura di comunicazione ufficiale. Sorgenia non è responsabile per errori o omissioni di alcun tipo o per qualsiasi danno diretto, indiretto o accidentale che possa derivare dall'accesso o dall'uso di informazioni pubblicate sul sito Web oppure dall'accesso o dall'uso di qualsiasi materiale trovato in altri siti Web. Le informazioni possono essere verificate e approfondite sul sito web dell'Autorità di regolazione http://www.arera.it. Prima di sottoscrivere un'offerta si invita a leggere attentamente le condizioni contrattuali ed economiche delle singole offerte commerciali per verificarne l'attualità e la convenienza in relazione alle proprie personali esigenze.
HAI DIMENTICATO DI PAGARE UNA BOLLETTA? ECCO COSA FARE

Il pagamento delle bollette oltre i termini previsti.

Leggi di più
SECONDO EUROSTAT IN ITALIA LE BOLLETTE PIÙ SALATE D’EUROPA

Il costo della vita sta aumentando sempre più, coinvolgendo tutti gli aspetti della vita. In Italia una delle spese che pesano in misura maggiore è quella delle forniture di energia elettrica, gas e acqua.

Leggi di più
Hai altre domande? Chiedi al nostro consulente
operatore