ARCHIVIAZIONE BOLLETTE:
QUANTO TEMPO BISOGNA
CONSERVARE LE RICEVUTE
DI PAGAMENTO?

INCENTIVI PANNELLI SOLARI: COME SI OTTENGONO? QUALI SONO LE FONTI RINNOVABILI CLASSICHE LE POLITICHE ENERGETICHE DEL NOSTRO PAESE AUTO ELETTRICHE PRO E CONTRO QUALI IMPATTI AMBIENTALI HANNO LE FONTI RINNOVABILI? QUALI SONO LE FONTI RINNOVABILI NUOVE IL FOTOVOLTAICO IN ITALIA: PROFILO DELLA SITUAZIONE ATTUALE, DELLA PRODUZIONE E DEI CONSUMI EOLICO DOMESTICO 2020 SCAMBIO SUL POSTO: COME FUNZIONA PANNELLO FOTOVOLTAICO: COME SCEGLIERLO? FONTI DI ENERGIA RINNOVABILI IL RISPARMIO ENERGETICO L’AUTORITÀ DI REGOLAZIONE PER ENERGIA RETI E AMBIENTE ARERA: COS’È E QUALI SONO LE SUE COMPETENZE FOTOVOLTAICO: COME FUNZIONA? PRO E CONTRO DELLE BIOMASSE INVERTER FOTOVOLTAICO ENERGIE RINNOVABILI: QUALI SONO E PERCHÉ SCEGLIERLE COMIECO E LE INIZIATIVE PER UN MONDO PIÙ GREEN ENERGIA IDROELETTRICA ENERGIA GREEN: LE PRINCIPALI CARATTERISTICHE TEGOLE FOTOVOLTAICHE: COME SCEGLIERLE IMPIANTO FOTOVOLTAICO: CONVIENE? ENERGIA EOLICA IL GAS NATURALE: CARATTERISTICHE, COSTI E PRINCIPALI UTILIZZI INSEGUITORE SOLARE IMPIANTO FOTOVOLTAICO: DA COSA DIPENDE IL RENDIMENTO? ENERGIA MAREOMOTRICE ENERGIA SOLARE TERMICA ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI: COS'È? GUIDA AL FOTOVOLTAICO ENERGIA SOLARE IL GENERATORE EOLICO L'AEEGSI DIVENTA ARERA, AUTORITÀ DI REGOLAZIONE PER ENERGIA RETI E AMBIENTE PANNELLI FOTOVOLTAICI: LE TIPOLOGIE IMPATTO AMBIENTALE DEL CONSUMO DI ENERGIA ELETTRICA CERTIFICAZIONE ENERGETICA: QUANTO COSTA? ENERGIA GREEN IN EUROPA: QUAL È LA SITUAZIONE DEGLI ALTRI PAESI? ARCHIVIAZIONE BOLLETTE: QUANTO TEMPO BISOGNA CONSERVARE LE RICEVUTE DI PAGAMENTO? FOTOVOLTAICO CON ACCUMULO EFFICIENTAMENTO ENERGETICO E RISPARMIO ENERGETICO: CHE DIFFERENZA C'È? PANNELLI SOLARI FOTOVOLTAICI: COME FUNZIONANO? LO SMALTIMENTO DI PANNELLI FOTOVOLTAICI COSTO IMPIANTO FOTOVOLTAICO ENERGIA EOLICA: LA SITUAZIONE IN ITALIA E IN EUROPA ETICHETTA ENERGETICA DI SISTEMA: COME FUNZIONA MICROMOBILITÀ ELETTRICA ENERGIA SOSTENIBILE GESTORI ENERGIA ELETTRICA A CONFRONTO TRANSIZIONE ENERGETICA MOBILITÀ ELETTRICA EFFICIENTAMENTO ENERGETICO: COS'È SOLARE TERMODINAMICO A CONCENTRAZIONE L'ANDAMENTO DELLE RINNOVABILI IN ITALIA RICARICA AUTO ELETTRICHE I FORNITORI DI ENERGIA ELETTRICA RINNOVABILE IN ITALIA COME FUNZIONANO I PANNELLI FOTOVOLTAICI IDROGENO: CHE COS'È LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DELLA PROPRIA ABITAZIONE TEMPO DI RICARICA AUTO ELETTRICHE QUALI SONO LE FONTI DI ENERGIA IDRAULICA IMPIANTI DI RISCALDAMENTO: GUIDA ALLA SCELTA RISPARMIARE ENERGIA: ECCO COME FARE INCENTIVI AUTO ELETTRICHE

Quando si ha un contratto di fornitura luce e gas, si ricevono regolarmente le bollette, in alcuni casi in formato cartaceo e in altri in formato elettronico o digitale. Dal punto di vista tecnico e legale questi due documenti sono perfettamente identici. Dal punto di vista pratico, invece, si può facilmente comprendere come le bollette cartacee rappresentano un maggiore fastidio visto che, dovendo essere conservate per un determinato periodo di tempo , esse occuperanno spazio nei cassetti o nei raccoglitori o un qualsiasi luogo si decida di conservarle. Se si pensa che tra luce, gas, telefono e acqua ci si trova a ricevere anche oltre venti bollette all'anno (dipendendo anche dalla frequenza di fatturazione), diventa subito chiaro che sapere per quanto tempo sia necessario conservarle prima di potersene sbarazzare diventa molto conveniente. Per prima cosa va sottolineato che le bollette vanno conservate per sicurezza, ossia per poter garantire l'avvenuto pagamento delle stesse in caso di contenzioso con la società di fornitura. Può accadere, infatti, che a causa di un ritardo nei pagamenti la società di fornitura mandi un sollecito o una richiesta di dimostrazione dell'avvenuto pagamento. In questo caso, inviando via fax o via mail la copia della ricevuta del pagamento della bolletta si potrà evitare di pagare due volte una stessa fornitura. Naturalmente, quando si opta per la fatturazione elettronica e per il pagamento tramite domiciliazione bancaria, si potrà avere maggiore facilità nella gestione delle bollette. Le fatture elettroniche, infatti, possono essere conservate all'interno del computer, su una memoria interna o esterna, nella casella di posta o in un cloud. Quello che tuttavia realmente conta è la ricevuta di pagamento che, venendo effettuato tramite banca, permette di essere facilmente rintracciabile tramite lo storico dei pagamenti. Si può pertanto dire che chi opta per la domiciliazione bancaria non ha alcuna necessità di conservare le bollette visto che i pagamenti possono essere dimostrati tramite le ricevute bancarie.

Quanto tempo devono essere conservate le bollette?

L'articolo 293 del Codice Civile prevede che qualsiasi fornitore può richiedere il pagamento di una o più fatture entro un determinato periodo e non oltre. Per questo motivo è fondamentale sapere quale sia tale periodo perché permette di sapere per quanto tempo debbano essere conservate le bollette. Trascorso il periodo definito dalla legge, infatti, il fornitore non potrà più richiedere alcun pagamento al proprio cliente. Nel caso specifico delle bollette per la fornitura elettrica, del gas e dell'acqua, le bollette vanno conservate per cinque anni. Trascorso tale tempo il fornitore non potrà più richiedere il pagamento per un arretrato. Tuttavia, nel caso in cui non si disponga della bolletta che evidenzi l'avvenuto pagamento e viene reclamato tale pagamento prima della scadenza dei termini, il cliente si troverà costretto a pagare non solo la fornitura ma anche eventuali interessi o sanzioni per il ritardo. Per questo motivo, è fondamentale fare attenzione non solo alla puntualità e precisione nel risolvere le bollette, ma anche e soprattutto alla data dell'avvenuto pagamento e alla scadenza della bolletta. Quest'ultima, in particolare, è indice del conteggio dei cinque anni entro i quali deve essere risolta la bolletta.

Conservare le bollette per cinque anni

Inutile negarlo: conservare i documenti e le ricevute in molti casi può essere scomodo ma sicuramente rappresenta il modo più sicuro per poter dimostrare la propria regolarità con i contratti di fornitura. Per avere la certezza di una corretta archiviazione delle bollette è fondamentale dedicare un cassetto o uno spazio ben definito a tutte le fatture energetiche. Anche se non si riesce ad effettuare un'archiviazione precisa e ordinata è fondamentale sapere che tutte le bollette pagate vengono conservate nello stesso posto. Solo in questo modo si potrà avere sempre la certezza di sapere, qualora fosse necessario, dove si deve cercare un'eventuale bolletta contestata. Per i consumatori più tecnologici può essere una buona soluzione quella di effettuare anche una copia digitale delle proprie fatture tramite scanner. In questo modo, pur impiegando maggiore tempo per l'archiviazione delle stesse, si potrà avere la certezza di avere tutte le fatture conservate in un luogo sicuro e, soprattutto, si potrà avere un maggiore spazio a disposizione nei cassetti. Naturalmente, per quanti scelgono l'archiviazione digitale è fondamentale avere la certezza di creare una copia anche in un disco esterno o in un cloud per non rischiare di perdere tutto in caso di guasto al proprio computer. Infine, sia quando si conservano le bollette in formato cartaceo che quando si opta per il formato digitale è consigliabile almeno una volta ogni paio di anni effettuare una sfoltita per buttare le fatture con età superiore ai 5 anni.

LA TUA ENERGIA 100% GREEN.

Passa a Sorgenia e scopri l'offerta pensata su misura per te.

100% ENERGIA
DA FONTI RINNOVABILI

Puoi risparmiare fino a 300€* e hai un Buono Regalo Amazon da 100€**
 
CALCOLA PREVENTIVO o Chiamaci Gratis 
800 920 960

*Risparmio annuo per Luce&Gas calcolato il 28/10/2020, per una famiglia tipo residenziale (potenza pari a 3kW, consumo medio pari a 2700 kWh/annui (energia) e 1400 sm3/annui (gas), sito nel comune di Milano e ipotizzando uguale consumo in ogni ora del giorno, come differenza tra la media della stima della spesa annua relativa a tutte le offerte contenute nel Portale Offerte di Acquirente Unico (www.ilportaleofferte.it/) e la stima della spesa annua relativa all’offerta Next Energy di Sorgenia.

** Restrizioni applicate. Vedere dettagli su: amazon.it/gc-legal Per ottenere il Buono Regalo Amazon.it, entro 90 giorni dalla sottoscrizione, verrà inviato via mail un codice da convertire su https://iltuoregalosorgenia.idea-shopping.it/welcome. Per maggiori informazioni leggi regolamento.

Sorgenia è attivamente impegnata nel continuo lavoro di aggiornamento dei contenuti di questa pagina. Qualora uno qualsiasi dei testi, informazioni, dati pubblicati e collegamenti ad altri siti Web risultino inaccurati, incompleti o non aggiornati, si ricorda ai lettori che il contenuto esiste unicamente a scopo informativo e non ha natura di comunicazione ufficiale. Sorgenia non è responsabile per errori o omissioni di alcun tipo o per qualsiasi danno diretto, indiretto o accidentale che possa derivare dall'accesso o dall'uso di informazioni pubblicate sul sito Web oppure dall'accesso o dall'uso di qualsiasi materiale trovato in altri siti Web. Le informazioni possono essere verificate e approfondite sul sito web dell'Autorità di regolazione http://www.arera.it. Prima di sottoscrivere un'offerta si invita a leggere attentamente le condizioni contrattuali ed economiche delle singole offerte commerciali per verificarne l'attualità e la convenienza in relazione alle proprie personali esigenze.
ARCHIVIAZIONE BOLLETTE: QUANTO TEMPO BISOGNA CONSERVARE LE RICEVUTE DI PAGAMENTO?

Quando si ha un contratto di fornitura luce e gas, si ricevono regolarmente le bollette, in formato elettronico o in formato cartaceo. Per quanto tempo vanno conservate?

Leggi di più
PANNELLI SOLARI FOTOVOLTAICI: COME FUNZIONANO?

L’energia solare è la più potente tra tutte le fonti energetiche green di cui l’uomo può disporre. I pannelli solari fotovoltaici sono una valida soluzione per utilizzarla, ma come funzionano?

Leggi di più
Hai altre domande? Chiedi al nostro consulente
operatore