L'eolico , paradossalmente, rappresenta una delle fonti di energia note da più tempo e che, tuttavia, solo oggi sta assistendo ad una crescita, dovuta ai miglioramenti tecnologici, senza pari. Ripercorriamo in breve le tappe della storia dell'energia eolica e la tecnologia ad essa correlata.

Cos'è l'energia eolica?

Si tratta di una fonte energetica che sfrutta le capacità cinetiche connesse al vento per convertire questa fonte in energia meccanica (e, a sua volta, in energia elettrica). Il tipico esempio della conversione di energia cinetica in energia meccanica è l'utilizzo delle vele nautiche, che, catturando il vento, ne traducono in movimento (e, quindi, in energia) il potenziale. L'energia eolica, quindi, non è altro che l'energia cinetica che viene prodotta dal movimento dell'aria (il vento, appunto), grazie alla radiazione solare incidente sulla terra che provoca un gradiente di pressione atmosferica.

Come viene sfruttata l'energia eolica?

Oltre agli esempi storicamente importanti di sfruttamento dell'energia eolica (le navi, i mulini, e così via), è a partire dagli ultimi anni che si è andata diffondendo la produzione di energia elettrica attraverso l'impiego di energia eolica. Ciò avviene attraverso igeneratori eolici (o turbine eoliche), riuniti normalmente in parchi eolici, che azionano le rispettive pale grazie alla forza motrice del ventoe, attraverso dei generatori elettrici, convertonol'energia meccanica in elettricità. I parchi eolici possono essere on-shore oppure off-shore: sono considerati fra i primi quelli situati sulla terraferma, solitamente costruiti in zone dove è presente normalmente un moto ventoso di una certa entità che può essere sfruttato per la creazione di elettricità. Come esempio possono farsi le pianure interne o zone montuose, o, soprattutto, le coste, che naturalmente vengono battute dalle correnti marine. Gli impianti off-shore, invece, vengono realizzati lontano dalla costa, direttamente sul mare, e consentono, grazie al moto ventoso, di realizzare la gran parte di energia elettrica ricavabile dall'eolico, grazie all'elevata stabilità: tuttavia, i loro costi di realizzazione e manutenzione sono molto più alti rispetto agli impianti del primo tipo.

L'efficienza dell'eolico

Grazie al relativamente semplice funzionamento e all'elevata capacità di produzione di elettricità, l'eolico rappresenta una delle fonti rinnovabili a più alta crescita negli ultimi anni, come dimostrano tutti gli studi e le ricerche, oltre che i dati relativi all'installazione di nuova capacità ogni anno. Ai ritmi di crescita attuali, si stima che entro il 2030 l'eolico potrebbe raggiungere la soglia del 20% della produzione mondiale di energia elettrica, anche grazie agli incentivi delle autorità pubbliche nella costruzione dei relativi impianti e alla sicurezza molto più elevata rispetto alle altre tipologie di centrali. Il risultato sarebbe la creazione di nuovi posti di lavoro nel comparto eolico, grazie all'attrazione di investimenti per oltre 200 miliardi di euro annui, ma soprattutto un notevole abbassamento delle emissioni inquinanti, stimato in circa 3 miliardi di tonnellate annue in meno. Senza contare che l'incremento degli investimenti nel settore ha comportato una corsa a nuove tecnologie che, già adesso, stanno determinando un abbassamento nei prezzi di realizzazione, costruzione e installazione, delle turbine e dei relativi impianti di collegamento con le reti di distribuzione. Il dato in questione, inoltre, deve tenere in considerazione i paesi in via di sviluppo di Africa, Asia e America Latina, in cui la produzione di energia pulita e sostenibile rappresenta una delle opzioni più vantaggiose per il raggiungimento del fabbisogno energetico richiesto per foraggiare la crescita economica e industriale.

N.B. Fonti: I contenuti pubblicati nel presente articolo sono liberamente reperiti online su portali d’informazione come arera.it, servizioelettriconazionale.it, wikipedia.it ed i principali organi d'informazione giornalistici.

Il presente documento è aggiornato al 23 novembre 2018.

Sorgenia è attivamente impegnata nel continuo lavoro di aggiornamento dei contenuti di questa pagina. Qualora uno qualsiasi dei testi, informazioni, dati pubblicati e collegamenti ad altri siti Web risultino inaccurati, incompleti o non aggiornati, si ricorda ai lettori che il contenuto esiste unicamente a scopo informativo e non ha natura di comunicazione ufficiale. Sorgenia non è responsabile per errori o omissioni di alcun tipo o per qualsiasi danno diretto, indiretto o accidentale che possa derivare dall'accesso o dall'uso di informazioni pubblicate sul sito Web oppure dall'accesso o dall'uso di qualsiasi materiale trovato in altri siti Web. Le informazioni possono essere verificate e approfondite sul sito web dell'Autorità di regolazione http://www.arera.it. Prima di sottoscrivere un'offerta si invita a leggere attentamente le condizioni contrattuali ed economiche delle singole offerte commerciali per verificarne l'attualità e la convenienza in relazione alle proprie personali esigenze.