La relazione annuale dell'ARERA e l'attività nel settore del gas

Ogni anno, l'Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente, pubblica una relazione relativa alle attività svolte e allo stato dei servizi nel settore dell'Energia. La relazione, che viene pubblicata solitamente entro il mese di marzo, riporta pertanto le informazioni relative all'anno precedente e permette di comprendere al meglio gli andamenti dei prezzi, la politica energetica e tutto quello che riguarda il mondo dell'energia elettrica, del gas e del sistema idrico e ambientale. Per quanto riguarda il settore del gas, la relazione del 2017 evidenzia quali siano state le proposte per regolare al meglio una serie di attività relative al metano, dalla distribuzione alla vendita, dall'unbundling ai diversi servizi ad esso annessi. Tra le diverse attività portate avanti nel 2017 va sottolineata quella di confermare la TAP AG come trasportatore di gas metano indipendente. Questa decisione è stata supportata da una serie di certificazioni che hanno permesso di dimostrare che le precedenti attività di costruzione della TAP, completamente dedicate alla realizzazione del gasdotto, non entravano in contrasto con le limitate attività commerciali precedentemente effettuate. Ulteriori azioni relative alla regolamentazione di trasporto e vendita del gas sono state quelle relative alla Snam Rete Gas, anch’essa confermata come società di riferimento per la gestione del trasporto del gas metano.

Il Testo Integrato del Bilanciamento

Un'importante attività di regolamentazione del gas è stata effettuata tramite una nuova riforma sul Bilanciamento. Per comprendere al meglio tale riforma, bisogna ricordare che fino al 2011, quando un utente prelevava o immetteva nel mercato del gas in maniera sbilanciata, questi era soggetto al pagamento di una penale definita in maniera amministrativa. Successivamente al 2011, invece, con il sistema di mercato, chi effettuava un prelievo o un'immissione errata, ossia sbilanciata, doveva pagare acquistando o vendendo direttamente al gestore della rete la differenza tra i valori. Il prezzo di vendita o acquisto non veniva più definito in maniera amministrativa, ma corrispondeva al valore di mercato. In questo nuovo contesto si va ad inserire il TIB, ossia il Testo Integrato del Bilanciamento, che apporta ulteriori novità relative a questo parametro. Si tratta infatti di innovazioni che permettono di adeguare ulteriormente i diversi elementi della riforma a quanto richiesto dalla Commissione Europea, soprattutto tramite l'utilizzo della piattaforma di mercato che permetterà l'acquisto e la vendita del gas per il bilanciamento.

Attività di regolazione per le aziende e per gli utenti

Tra le diverse attività di regolazione, alcune sono prettamente dedicate alle aziende che operano nella filiera del gas mentre altre sono state progettate per le utenze. Per quanto riguarda le aziende operanti nella filiera del gas, la relazione annuale dell'ARERA riporta, tra le altre cose, le attività di attribuzione di premi o penalità alle varie aziende per diversi fattori che vanno dalla sicurezza del servizio di distribuzione alla qualità di tale servizio, dall'osservanza degli obblighi di comunicazione fino al rispetto delle diverse normative relative alle caratteristiche tecniche di impianti ed elementi connessi. Interessanti sono anche le proposte che riguardano le letture e i contatori. L'ARERA sta infatti invitando i distributori locali a migliorare i servizi di lettura effettiva, ossia a diminuire le letture stimate. Tale tipo di lettura è caldamente consigliato dall'ARERA in una serie di casi tra cui quelli in cui siano presenti contatori di tipo smart o contatori tradizionali facilmente accessibili. A seconda della tipologia di situazione si potrà definire una soglia minima di letture effettive da effettuare durante l'anno. Invece, per tutti i contatori che risultano non accessibili, è prevista una graduale sostituzione con i misuratori di nuova generazione, ossia di tipo smart, per poter procedere a letture sempre più precise garantendo ai consumatori fatture realmente adeguate all'uso effettivo del gas.

La qualità del servizio di trasporto

Uno dei punti sui quali l'ARERA ha maggiormente posto l'accento riguarda la qualità dei servizi di distribuzione e trasporto. Proprio in quest'ultimo caso, l'Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente ha definito i servizi di sicurezza, in particolare quelli legati all'odorizzazione del gas. Si ricorda, infatti, che il metano è un gas inodore e che il tipico odore di gas che si sente in caso di fuga o perdita è dato da un'odorizzazione artificiale che viene effettuata per motivi di sicurezza. Tra le diverse attività di regolazione vi è stata anche quella di definire ulteriori parametri per l'odorizzazione del metano.

Sorgenia è attivamente impegnata nel continuo lavoro di aggiornamento dei contenuti di questa pagina. Qualora uno qualsiasi dei testi, informazioni, dati pubblicati e collegamenti ad altri siti Web risultino inaccurati, incompleti o non aggiornati, si ricorda ai lettori che il contenuto esiste unicamente a scopo informativo e non ha natura di comunicazione ufficiale. Sorgenia non è responsabile per errori o omissioni di alcun tipo o per qualsiasi danno diretto, indiretto o accidentale che possa derivare dall'accesso o dall'uso di informazioni pubblicate sul sito Web oppure dall'accesso o dall'uso di qualsiasi materiale trovato in altri siti Web. Le informazioni possono essere verificate e approfondite sul sito web dell'Autorità di regolazione http://www.arera.it. Prima di sottoscrivere un'offerta si invita a leggere attentamente le condizioni contrattuali ed economiche delle singole offerte commerciali per verificarne l'attualità e la convenienza in relazione alle proprie personali esigenze.