QUAL È IL CONSUMO DI UN MODEM FIBRA?

STAI CERCANDO UN'OFFERTA?
Seleziona la
tua fornitura
SCADE TRA
11:ore
58:min
22sec
Oppure chiamaci gratis 800 979 800

Per usufruire di una connessione ottimale con le reti in fibra ottica è indispensabile usare un modem o un router adeguato. Il primo è un apparecchio che permette di collegare ad internet appena un dispositivo, il secondo invece consente di connettere simultaneamente più device, sia in modo tradizionale tramite il cavo Ethernet sia nella modalità Wi-Fi senza fili.
Il modem fibra, in particolare, è un apparecchio compatibile con la tecnologia FTTH (Fiber to the Home), in grado di collegarsi con le reti in fibra ottica per navigare ad alta velocità fino a 2.5 Gbps e supportare anche gli altri standard. I modem ADSL, invece, permettono di collegarsi solo con le reti ADSL o FTTC (Fiber to the Cabinet), ma non con quelle FTTH.
Al di là delle prestazioni di rete, un aspetto spesso sottovalutato è il consumo del modem fibra, ovvero l’energia elettrica consumata dal dispositivo di connessione installato all’interno della propria abitazione o dell’ambiente di lavoro. 
Eppure è importante essere consapevoli del dispendio energetico del modem/router, per sapere qual è il suo impatto sulla bolletta della luce e capire come risparmiare energia senza rinunciare al comfort di una connessione tecnologicamente avanzata.

Quanto consuma un modem fibra?

Il consumo energetico di un modem per la fibra ottica dipende da una serie di aspetti. Innanzitutto bisogna considerare il modello di modem utilizzato, in quanto ogni dispositivo comporta un consumo specifico indicato in watt. Si tratta della potenza media assorbita dal device, un’informazione che si può trovare all’interno della scheda tecnica del prodotto, in genere tra i dati relativi al tipo di alimentazione dell’apparecchio di connessione ad internet.
Anche l’età del modem influenza i consumi di energia, poiché i modelli più recenti e di ultima generazione sono progettati secondo standard più severi di risparmio energetico. Lo stesso vale per il tipo di connessione, infatti in media il collegamento con cavo Ethernet consuma meno rispetto alla connessione wireless senza filo, sebbene si tratti di una differenza minima. Anche l’utilizzo del servizio condiziona i consumi energetici, in quanto l’energia utilizzata è proporzionale alla quantità del traffico dati.
Infine, bisogna tenere conto anche della durata di funzionamento del modem fibra, poiché lasciandolo sempre acceso, 24 ore al giorno, i consumi saranno più elevati, rispetto a un modem che viene spento quando si esce di casa oppure durante la notte. 
Per capire quanto consuma un modem per la fibra possiamo prendere ad esempio i modem dell’offerta fibra di Sorgenia, proposti in comodato d’uso gratuito attivando una connessione di rete in fibra ottica insieme a una fornitura luce e gas Sorgenia.
La prima opzione tra i modem forniti da Sorgenia è il FRITZ!box, un dispositivo dual band con tecnologia Mesh e rete wireless eco, per garantire prestazioni ottimali con un consumo di energia ridotto, con una potenza media assorbita pari a 6 watt. Altrimenti, con il modem di Open Fiber, in grado di supportare una velocità fino a 1,75 Gbps, l’assorbimento energetico è inferiore a 13 watt.
 

Il costo del consumo del modem fibra

Considerando un consumo medio di energia di 8-10 watt per un modem Wi-Fi fibra, con un tariffa elettrica indicativa di 0,45 euro/kWh, si ottiene un dispendio energetico di circa 31-39 euro l’anno. Applicando questa tariffa energetica ai modelli precedenti di modem, la spesa da sostenere per alimentare il modem FRITZ!box è di circa 23 euro l’anno, mentre il costo energetico del modem Open Fiber è di circa 51 euro l’anno.
Ovviamente i consumi reali sono più bassi rispetto a questi valori indicativi, in quanto il modem non viene utilizzato ininterrottamente 24 ore al giorno per 365 giorni l’anno, ma viene spento anche per lunghi periodi come succede quando si parte per un viaggio. Allo stesso modo, il traffico dati non è sempre massimo, mentre al contrario nella maggior parte del tempo è ridotto e limitato alla navigazione web o alla connessione di un solo dispositivo.
Per risparmiare sui costi dell’elettricità consumata dal modem fibra basta spegnere il dispositivo quando non viene utilizzato, evitando che rimanga acceso inutilmente consumando energia. 
Inoltre, bisogna sfruttare la modalità di risparmio energetico laddove disponibile, senza tralasciare l’importanza di scegliere un modem/router di qualità e di nuova generazione, oltre ovviamente all’attivazione di una fornitura luce conveniente e sostenibile.
 

Quanto consuma un modem di energia elettrica?

Il consumo elettrico di un modem fibra è piuttosto semplice da calcolare, infatti basta moltiplicare il dato sulla potenza media assorbita fornito dal produttore per 24 ore e 365 giorni l’anno. Se ad esempio si usa un modem con un consumo di 6 watt, l’elettricità utilizzata sarà pari a circa 52 kWh/anno, mentre con un device da 13 watt il consumo indicativo sarà di circa 113 kWh/anno.
Per comprendere meglio quanta energia consuma un modem fibra basta confrontarlo con quello di un pc portatile. Un modello compatto ed efficiente può avere un consumo di circa 50 watt, ovvero intorno a 438 kWh/anno, mentre un modello più potente e grande consumerà intorno ai 100 watt, quindi circa 876 kWh/anno. Con un frigorifero invece il consumo di energia elettrica è in media di 150 watt l’ora, perciò circa 1.300 kWh/anno.
È evidente come l’energia consumata da un modem fibra sia davvero bassa, con un costo di circa 6-13 centesimi al giorno a seconda del modello scelto, a differenza dei 54 centesimi al giorno del notebook e di 1,60 euro quotidiani spesi per il mantenimento del frigorifero. Inoltre, basta un utilizzo coscienzioso per abbassare questo valore, rendendo il costo energetico del modem per internet fibra marginale nella bolletta della luce.
 

Quanto consuma un modem 4G?

Il consumo di un modem 4G è simile a quello di un modem fibra, tuttavia rispetto alla connessione Ethernet quella 100% wireless comporta un dispendio maggiore di energia elettrica. 
Si tratta comunque di una piccola differenza, quasi impercettibile nel costo della bolletta della luce. 
Ad ogni modo, per sapere il dato preciso bisogna sempre leggere le informazioni tecniche riportate dal fabbricante, per poi calcolare il consumo energetico annuale e il relativo costo da sostenere.

 

Il presente testo è aggiornato al 17 Febbraio 2022

Vorresti un’offerta Luce e Gas attenta all’ambiente, ma anche al tuo risparmio?
PASSA A SORGENIA!
Perché sceglierci?

100% green100% Green
Tutta la nostra energia elettrica proviene da fonti rinnovabili.

100% digital100% Digital
Attivi l’offerta online e paghi le bollette con un click.

app sorgeniaL’APP su tua misura
Gestisci tutte le forniture e monitora i tuoi consumi.

programma fedeltà greenersIl Programma fedeltà Greeners
Per partecipare al nostro programma fedeltà e vincere tanti premi

nuovo Amazon block RESIDENZIALE luce&gas [aggregatore]

Con Next Energy Sunlight Luce&Gas hai energia elettrica da fonti rinnovabili e 100 di Sconto!**

 
1665038550
2022-10-06 08:42:30

2022-10-07 00:00:00
Oltre 450.000 clienti hanno scelto Sorgenia per Luce, Gas e Fibra
Vuoi scoprire le nostre offerte e ricevere il consiglio di un esperto?

Compila il form, ti ricontatteremo per darti tutte le informazioni che ti servono, gratuitamente e senza impegno.

Richiedi consulenza

**Sconto frazionato sulle bollette dei primi 12 mesi. Per maggiori informazioni leggi regolamento.

Sorgenia è attivamente impegnata nel continuo lavoro di aggiornamento dei contenuti di questa pagina. Qualora uno qualsiasi dei testi, informazioni, dati pubblicati e collegamenti ad altri siti Web risultino inaccurati, incompleti o non aggiornati, si ricorda ai lettori che il contenuto esiste unicamente a scopo informativo e non ha natura di comunicazione ufficiale. Sorgenia non è responsabile per errori o omissioni di alcun tipo o per qualsiasi danno diretto, indiretto o accidentale che possa derivare dall'accesso o dall'uso di informazioni pubblicate sul sito Web oppure dall'accesso o dall'uso di qualsiasi materiale trovato in altri siti Web. Le informazioni possono essere verificate e approfondite sul sito web dell'Autorità di regolazione http://www.arera.it. Prima di sottoscrivere un'offerta si invita a leggere attentamente le condizioni contrattuali ed economiche delle singole offerte commerciali per verificarne l'attualità e la convenienza in relazione alle proprie personali esigenze.
Come amplificare il segnale wifi

Disporre di una connessione wifi stabile è diventata una priorità non solo all’interno di un contesto aziendale, ma anche di quello domestico.

Leggi di più
Sorgenia: Fibra 2.5 Giga

Le performance eccezionali della fibra a 2.5 Gb garantiscono l’utilizzo di una banda larga ultraveloce che ne consenta la fruizione da parte di diversi utenti, senza che questo provochi alcun rallentamento.

Leggi di più
Hai altre domande? Chiedi al nostro consulente
operatore
logo sorgenia
Logo Sorgenia ×
COMINCIAMO!
Configura l’impianto fotovoltaico più adatto a te e inizia subito a risparmiare.

Prima di iniziare, abbiamo bisogno di un’informazione. Inserisci la provincia in cui vorresti installare il tuo impianto:

Milano (MI)
Milazzo (MI)
Taormina (MI)
CONFERMA