Come impostare il modem

Una volta sottoscritto il contratto con il proprio gestore è il momento di procedere con la configurazione del modem.

Prima di approfondire come configurare un modem è opportuno comprendere a fondo la differenza che intercorre tra modem e router. Infatti, sebbene si tratti di due strumenti essenziali per connettersi ad internet, le loro funzioni vengono troppo spesso confuse o sovrappose:

  • Modem: è il dispositivo che connette il computer alla rete internet. La sua funzione è quella di convertire il segnale analogico che riceve dalla linea telefonica ad un segnale digitale che il computer è in grado di elaborare;
     
  • Router: si tratta del dispositivo elettronico che ha lo scopo di distribuire, filtrare e gestire i dati tra le diverse reti, instradando la connessione in terminali differenti. Se volessimo usare una metafora, potremmo dire che – nel processo di connessione ad internet - il router si trova tra il modem e il computer.

Una volta compresa la differenza tra modem e router, si può passare alla configurazione del modem, un passaggio fondamentale affinché la connessione ad internet possa funzionare regolarmente all’interno delle mura domestiche o dell’ufficio. Spesso può capitare che questi dispositivi siano integrati nello stesso apparato e che quindi quanto segue possa avere medesima validità.

Una prima alternativa è quella della configurazione automatica del modem che – come suggerisce il termine stesso – presuppone un minore impegno da parte dell’utente. Un’altra opzione è la configurazione manuale che, rispetto a quella automatica, permette di intervenire su alcuni aspetti fondamentali del modem come, ad esempio, modificare la password del proprio dispositivo o, in caso di malfunzionamento della modalità automatica. di permetterne l’attivazione.

Per procedere nell’installazione, il primo passaggio per poter impostare correttamente il modem è verificare che ci sia un collegamento tra il modem e la rete internet come segue:

  • Attraverso un apposito cavo, bisogna inserirne un’estremità all’interno della presa nel muro e l’altro in una delle porte numerate nel modem. Per i modem Sorgenia, invece, il tecnico provvede a collegare il cavo ad alta velocità in fibra ottica direttamente al modem;
     
  • Una volta collegato il modem al proprio alimentatore (attaccato alla presa di corrente), il dispositivo dovrebbe illuminarsi. In alternativa, qualora il modello di modem in possesso lo prevedesse, è necessario premere il tasto di accensione. Successivamente, è sufficiente qualche minuto perché il modem, se correttamente configurato, si colleghi alla rete;
     
  • Ora bisogna collegare il cavo ethernet: un’estremità deve essere inserita all’interno di una delle porte numerate nel retro del modem, l’altra nell’apposito spazio nel computer. Alcuni laptop di ultima generazione non prevedono l’ingresso diretto del cavo ethernet: in questa eventualità è sufficiente procurarsi un adattatore disponibile in numerosi negozi di elettronica della città.

Giunti a questo punto la luce verde corrispondente al cavo ethernet che è stato inserito nel computer dovrebbe cominciare a lampeggiare: ciò significa che è in corso la trasmissione e la ricezione di dati. Qualora non dovesse accadere, suggeriamo di sostituire il cavo ethernet o di consultare il manuale delle impostazioni del modem.

Installazione del modem

Una volta completata la fase precedente, si può procedere con la personalizzazione delle impostazioni del modem. Per farlo è necessario “entrare” nel modem attraverso il proprio computer.

Occorre quindi proseguire secondo i seguenti passaggi:

  • Per accedere al modem bisogna aprire una finestra di navigazione sul web servendoti del browser che si usa normalmente (Google Chrome, Safari, Firefox ecc.). Ora si può inserire, all’interno della barra di ricerca in alto, l’indirizzo IP del proprio modem.
     
  • A questo punto ci si dovrebbe trovare di fronte a una schermata in cui viene chiesto di inserire il nome utente e la password; di solito è sufficiente digitare “admin” in entrambe le caselle di testo. Qualora queste credenziali non dovessero essere valide, è possibile accedere a queste informazioni consultando il manuale contenuto all’interno della scatola del modem.

Ora che è stato possibile accedere, è comunque fondamentale modificare la password per proteggere l’accesso al pannello di controllo di configurazione del dispositivo stesso. Se si tratta del primo accesso al modem, è possibile impostare le nuove credenziali immediatamente dopo l’accesso. In caso contrario, per quanto riguarda il modem Sorgenia, è possibile anche farlo successivamente entrando in Impostazioni all’interno del menù “Administration” > “User Management”.

Indirizzo del modem

Una delle maggiori difficoltà che vengono riscontrate nella fase di personalizzazione delle impostazioni del modem è la ricerca dell’indirizzo del modem, meglio noto come indirizzo IP.  Qualora non si conosca l’IP del proprio modem è possibile inserire una delle due sequenze che – usualmente – sono valide per la gran parte dei gestori: 192.168.1.1 oppure 192.168.0.1.

Qualora uno di questi due numeri non dovesse essere valido, per scoprire l’indirizzo IP è possibile consultare le impostazioni di connessione all’interno del proprio computer.

Per trovare l’indirizzo IP su Windows si suggerisce di seguire questi passi:

  • Dopo aver cliccato su Start, digitare – all’interno della casella di ricerca – “cmd”, comando che permette di accedere al Prompt dei comandi.
     
  • La schermata Prompt dei comandi è facilmente riconoscibile per lo sfondo nero. All’interno di questa visualizzazione puoi scrivere “ipconfig” e successivamente premere invio sulla tastiera.

Ora, automaticamente, dovrebbe essere possibile individuare facilmente l’indirizzo IP accanto alla voce “Gateway Predefinito”. Quello è l’indirizzo di rete del modem.

Se invece il vostro computer è un dispositivo con sistema operativo iOS è possibile procedere come segue per reperire l’indirizzo del modem:

  • Cliccare sull’icona “Apple” sulla barra dei menu (in alto a sinistra)
     
  • Cliccare sulla voce “Preferenze di Sistema…”;
     
  • Ora cliccare su “Rete” o “Network”, successivamente su “Avanzante…” (il pulsante si trova in basso a destra);
     
  • Nella schermata che si presenta, all’interno del menù in alto, cliccare su TCP/IP e qui si trova l’indirizzo IP accanto alla voce “Router”

Nel caso in cui persistano i problemi nel reperire il numero del modem è possibile contattare il servizio di assistenza del proprio gestore che, dopo aver fissato un appuntamento, può aiutare a recuperare il numero per accedere al modem.

Configurare il wi-fi del modem 

Il Wi-Fi è una tecnologia che consente a computer e i dispositivi digitali (smartphone e tablet) di collegarsi alla rete internet senza il collegamento del cavo ethernet.

Per configurare il Wi-Fi bisogna accedere al pannello del modem secondo le modalità precedentemente indicate e, nelle impostazioni della rete Wi-Fi, annotarsi il nome della rete e la password predefinita che è strettamente consigliato modificare. Mentre si configura il Wi-Fi del modem, è preferibile servirsi di un collegamento tramite cavo ethernet che, usualmente, garantisce una connessione più stabile e la velocità di picco assicurata dalla linea.

Se ci si sta chiedendo come configurare il modem Wi-Fi è opportuno ricordare che, sebbene, ciascun gestore proponga una dashboard differente, è possibile individuare alcuni elementi comuni:

  • SSID: questa sigla rimanda il nome del Wi-Fi che viene assegnato alla propria rete. Usualmente è preferibile lasciare visibile il nome della rete affinché tutti i membri del proprio team aziendale o i propri familiari possano identificarla e vi possano accedere agevolmente, purché in possesso della password;
     
  • Canale di trasmissione: si tratta di un aspetto molto rilevante quando si decide come configurare il Wi-Fi del modem. Infatti, se vengono scelte frequenze utilizzate già da impianti vicini, la qualità della connessione potrebbe non essere ottimale. Al tempo stesso è possibile modificare la frequenza in questa sezione, recuperando velocità e stabilità della navigazione. Molti router Wi-Fi di ultima generazione, come quello di Sorgenia, individuano automaticamente la frequenza e il canale più adatto per migliorare la velocità e stabilità della connessione wireless.
     
  • Frequenza: oggi la maggior parte dei router è resa disponibile con il supporto a due reti wireless che operano a frequenze diverse, il Wi-Fi 2.4 GHz e 5 GHz. Questi numeri fanno riferimento a due differenti bande che il Wi-Fi è capace di utilizzare per il suo segnale: ciò che le distingue maggiormente è la velocità che dipende dallo standard di trasmissione utilizzato sulle due reti. Ad esempio, se si utilizza lo standard IEEE 802.11n sarà possibile andare ad un massimo di 300 Mbps su entrambe le bande; se invece si utilizza lo standard 802.11ac IEEE ci si troverà automaticamente su una rete a 5GHz perché questo standard funziona solo su questa frequenza di rete e arrivare ad una velocità massima di 2340 Mbps. Inoltre, varia anche la coperta: la rete a 2.4 GH infatti offre la migliore copertura, comprendendo un massimo di 130 metri all’aperto e di 50 metri al chiuso; la rete a 5GHz invece ha una copertura limitata per la scarsa capacità di penetrare ostacoli e muri. In conclusione, è possibile sfruttare la prima per navigare in internet o controllare la posta e la seconda per guardare video in FullHD oppure trasferire grandi quantità di dati.
     
  • WPA + WPA2: indicano la tipologia di protezione da usare per la chiave di rete. È consigliabile usare la tecnologia WPA2 perché tra le più sicure ad oggi disponibili;
     
  • Password Wifi: ciascun gestore fornisce una password alfanumerica di default che può essere sostituita in questa sezione per aumentarne la sicurezza ed evitare che si utilizzi una password standard e, in quanto tale, esposta a maggiori vulnerabilità. È consigliabile scegliere una password alfanumerica che contenga almeno una lettera maiuscola e una minuscola, un numero e un carattere speciale, e che sia lunga almeno 8 caratteri.

Una volta completata la configurazione della rete Wi-Fi, è sufficiente accedere alla sezione del proprio smartphone relativa alla connettività e, dopo aver selezionato la propria rete e inserito la password scelta, cominciare a navigare.

Fibra ottica: come funziona

cavi in fibra ottica permettono di trasmettere dati molto più velocemente rispetto alle performance dell’ADSL. I materiali utilizzati sono leggeri e flessibili e più capaci, rispetto ai cavi in rame, di respingere eventuali disturbi elettrici o dovuti a perturbazioni atmosferiche. 
Il meccanismo con cui viaggiano i dati è quello dello specchio tubolare. La luce che entra nel nucleo, viaggia grazie a una serie di riflessioni tra i due materiali del nucleo e del mantello. In questo modo i dati vengono trasportati tra i diversi dispositivi che devono ricevere e trasmettere i dati: i modem, i router, i server e le infrastrutture degli operatori telefonici.

I cavi in fibra di vetro o in polimeri della fibra ottica sono capaci di sfruttare una banda di frequenze molto elevata. Questo consente di trasferire dati, sotto forma di segnali di luce, con una enorme velocità di trasmissione. Tutti i più importanti operatori telefonici offrono pacchetti che includono la fibra ottica e consentono di navigare fino a 1 Giga in download.

La fibra veloce, però, è soggetta alla copertura di rete. L’infrastruttura non ha, infatti, ancora raggiunto tutte le zone d’Italia: prima di richiedere l’installazione della fibra internet è necessario verificare se la propria zona di residenza sia coperta, contattando uno tra gli operatori di telefonia che offrono questo servizio, oppure effettuando una verifica direttamente online. 

LA TUA ENERGIA 100% GREEN.

Passa a Sorgenia e scopri l'offerta pensata su misura per te.

100% ENERGIA
DA FONTI RINNOVABILI

Puoi risparmiare fino a 300€* e hai un Buono Regalo Amazon da 100€**
 
CALCOLA PREVENTIVO o Chiamaci Gratis 
800 920 960

*Risparmio annuo per Luce&Gas calcolato il 28/10/2020, per una famiglia tipo residenziale (potenza pari a 3kW, consumo medio pari a 2700 kWh/annui (energia) e 1400 sm3/annui (gas), sito nel comune di Milano e ipotizzando uguale consumo in ogni ora del giorno, come differenza tra la media della stima della spesa annua relativa a tutte le offerte contenute nel Portale Offerte di Acquirente Unico (www.ilportaleofferte.it/) e la stima della spesa annua relativa all’offerta Next Energy di Sorgenia.

** Restrizioni applicate. Vedere dettagli su: amazon.it/gc-legal Per ottenere il Buono Regalo Amazon.it, entro 90 giorni dalla sottoscrizione, verrà inviato via mail un codice da convertire su https://iltuoregalosorgenia.idea-shopping.it/welcome. Per maggiori informazioni leggi regolamento.

Sorgenia è attivamente impegnata nel continuo lavoro di aggiornamento dei contenuti di questa pagina. Qualora uno qualsiasi dei testi, informazioni, dati pubblicati e collegamenti ad altri siti Web risultino inaccurati, incompleti o non aggiornati, si ricorda ai lettori che il contenuto esiste unicamente a scopo informativo e non ha natura di comunicazione ufficiale. Sorgenia non è responsabile per errori o omissioni di alcun tipo o per qualsiasi danno diretto, indiretto o accidentale che possa derivare dall'accesso o dall'uso di informazioni pubblicate sul sito Web oppure dall'accesso o dall'uso di qualsiasi materiale trovato in altri siti Web. Le informazioni possono essere verificate e approfondite sul sito web dell'Autorità di regolazione http://www.arera.it. Prima di sottoscrivere un'offerta si invita a leggere attentamente le condizioni contrattuali ed economiche delle singole offerte commerciali per verificarne l'attualità e la convenienza in relazione alle proprie personali esigenze.
Upload

Una buona connessione Internet è uno strumento necessario per la vita di tutti i giorni. I computer e gli smartphone, infatti, possono essere sfruttati al meglio se connessi alla rete, ma soprattutto se permettono all’utente di navigare in Internet in modo veloce. 

Leggi di più
Fibra 1 Giga

Le performance eccezionali della fibra a 1 Gb garantiscono l’utilizzo di una banda larga ultraveloce che ne consenta la fruizione da parte di diversi utenti, senza che questo provochi alcun rallentamento.

Leggi di più
Hai altre domande? Chiedi al nostro consulente
operatore