Da quanto è stato introdotto il libero mercato del gas si sente spesso parlare di tariffe più convenienti di altre o offerte migliori per determinati profili di cliente. Ma come fare a scegliere la tariffa del gas che permette realmente di risparmiare sulla bolletta? Di seguito, si riportano alcuni consigli su come muoversi per avere la certezza di un risparmio sicuro. 
 

1. Conoscere i propri consumi
 

Prima di confrontare qualsiasi tariffa è necessario conoscere quali siano i propri consumi annui. Questo dato, infatti, è fondamentale visto che molte offerte presentano prezzi interessanti per consumi inferiori o superiori a determinati valori. Pertanto, se non si conoscono i propri consumi non è possibile sapere se tali tariffe possono essere convenienti per le proprie esigenze. Per conoscere i propri consumi basta controllare le bollette: su di esse, infatti, sono riportati i volumi di gas utilizzato e i consumi mensili e/o annui a seconda del tipo di contratto. 
 

2. Controllare le promozioni e le offerte
 

I diversi fornitori di gas offrono tariffe sempre variabili nel tempo, per cui è fondamentale controllare dati sempre aggiornati per non rischiare di optare per una tariffa non più attiva. Quando si scelgono le tariffe è necessario a controllare le varie informazioni e non solo quella relativa al prezzo del gas. Vanno infatti prese in considerazione anche i servizi di vendita, le metodologie di fatturazione e pagamento e tutte le caratteristiche che determinano il prezzo dell'offerta. 
 

3. Modalità di fatturazione e pagamento
 

Molte delle offerte più convenienti sono quelle che prevedono la fatturazione elettronica e modalità di pagamento tramite domiciliazione bancaria. Il mancato invio di bolletta cartacea permette un risparmio di alcune decine di euro all'anno. La fatturazione elettronica, infatti, è completamente gratuita. Anche per quanto riguarda il pagamento tramite domiciliazione bancaria la convenienza è assicurata. Inoltre, si ha sempre la certezza di pagamenti precisi entro le scadenze, evitando il rischio di solleciti o multe per mancati pagamenti. 
 

4. Tariffe con bonus
 

Molto spesso, il risparmio sui consumi del gas può essere dato dalla scelta di tariffe particolari, previste solo per determinati periodi dell'anno oppure caratterizzate da bonus o opzioni particolari. Ad esempio, molto convenienti sono le offerte dual fuel, che permettono di avere una fornitura combinata di luce e gas con uno stesso fornitore. Questa scelta comporta un ulteriore risparmio annuo sui costi delle bollette. 
 

5. La scheda di confrontabilità
 

Quando si sono raccolte una serie di informazioni relative alle tariffe da prendere in considerazione, un importante contributo alla scelta può provenire dalla scheda di confrontabilità. Si tratta di un documento che confronta tra le diverse tariffe applicate nel mercato libero con quelle di maggior tutela per valutare le differenze dei costi e i possibili risparmi a seconda del tipo di contratto. Può essere facilmente reperita in rete ed è inviata obbligatoriamente dal fornitore insieme al contratto da firmare e ogni volta che vi siano variazioni di tariffe. 
 

6. Scegliere le tariffe a prezzo bloccato o indicizzato
 

La maggior parte dei fornitori del mercato libero offre tariffe a prezzo bloccato che prevedono un costo fisso per un certo periodo, solitamente 12 o 24 mesi. Questo contratto è perfetto per quanti temono che le continue oscillazioni del gas portino a incrementi incisivi nei prezzi delle bollette. Si tratta di offerte che possono convenire o no a seconda del tipo di uso che si fa del gas. Quando infatti se ne fa un utilizzo minimo si può preferire una tariffa a prezzo indicizzato che, pur non mettendo al riparo da incrementi di prezzo del mercato del gas, assicura anche possibili risparmi quando il prezzo del metano diminuisce. 
 

7. Informarsi sui bonus sociali
 

Tra le varie possibilità di risparmio, vi sono quelle non legate al fornitore ma alla situazione famigliare. I nuclei famigliari numerosi o con basso reddito possono infatti fare richiesta del bonus gas, che prevede sconti sulle bollette da richiedere presso il comune di residenza. 
 

8. Controllare le offerte dedicate
 

Spesso ci si lascia distrarre dalle promozioni o dalle tariffe interessanti e ci si dimentica di informarsi sulle possibilità di sconto per particolari figure professionali. Ad esempio, le aziende o i liberi professionisti possono fare richieste specifiche per le categorie business che prevedono tariffe differenti a seconda del tipo di attività svolta e quindi dei consumi. 
 

9. Puntare ad interventi di risparmio energetico
 

Spesso, per risparmiare in bolletta, è necessario effettuare un piccolo investimento per effettuare interventi per il miglioramento dell'efficacia energetica dell'appartamento. Scegliendo il giusto periodo, si potrà approfittare delle detrazioni fiscali avendo così la possibilità di risparmiare dapprima sugli interventi e, successivamente, sulle bollette.
 

10. Restare sempre aggiornati
 

Se si vuole avere la certezza di un risparmio continuo, è importante restare sempre aggiornati sulle tariffe gas dei diversi fornitori. In questo modo, nel caso in cui si verifica un cambiamento di stile di vita e quindi di consumi, si potrà scegliere una nuova e più conveniente tariffa per trovare nuovamente agevolazioni e risparmio in bolletta.
 

Sorgenia è attivamente impegnata nel continuo lavoro di aggiornamento dei contenuti di questa pagina. Qualora uno qualsiasi dei testi, informazioni, dati pubblicati e collegamenti ad altri siti Web risultino inaccurati, incompleti o non aggiornati, si ricorda ai lettori che il contenuto esiste unicamente a scopo informativo e non ha natura di comunicazione ufficiale. Sorgenia non è responsabile per errori o omissioni di alcun tipo o per qualsiasi danno diretto, indiretto o accidentale che possa derivare dall'accesso o dall'uso di informazioni pubblicate sul sito Web oppure dall'accesso o dall'uso di qualsiasi materiale trovato in altri siti Web. Le informazioni possono essere verificate e approfondite sul sito web dell'Autorità di regolazione http://www.arera.it. Prima di sottoscrivere un'offerta si invita a leggere attentamente le condizioni contrattuali ed economiche delle singole offerte commerciali per verificarne l'attualità e la convenienza in relazione alle proprie personali esigenze.