AUTOLETTURA GAS:
COME FARLA IN MANIERA CORRETTA

STAI CERCANDO UN'OFFERTA?
Seleziona la
tua fornitura

L’autolettura del gas è una prassi utilizzata dalla maggior parte delle compagnie di fornitura di gas: si tratta di una procedura semplice che, se svolta nei tempi e nei modi più giusti, permette ai consumatori di avere delle bollette in linea con i propri consumi e ai fornitori di regolarizzare la fatturazione. Il procedimento prevede la lettura del contatore da parte del cliente e la successiva comunicazione dei consumi reali al fornitore. Questo articolo si propone come guida essenziale per comprendere come effettuare l’autolettura del gas al meglio.

Cos’è l’autolettura gas

L’autolettura del contatore del gas è un processo in cui i consumatori di gas forniscono manualmente i dati relativi ai contatori del gas installati nelle loro abitazioni. Si tratta di un procedimento che permette alle compagnie di fornitura del gas di ottenere letture accurate dei consumi senza dover inviare personale sul posto per leggere i contatori di persona.

Solitamente, le compagnie del gas richiedono agli utenti di effettuare l’autolettura in determinati periodi. Per fornire i dati, il consumatore deve semplicemente prendere nota dei numeri riportati sul contatore e comunicarli alla compagnia attraverso vari metodi, come il sito web dell’azienda, un’applicazione mobile, un telefono dedicato o un’apposita bolletta cartacea.

L’autolettura del gas è vantaggiosa sia per i fornitori di gas che per i consumatori. Per i primi, l’autolettura consente di ottenere rappresentazioni accurate dei consumi senza inviare personale. Per i consumatori, invece, è un modo per avere bollette più precise in quanto basate sui veri consumi e non su dati stimati.

Come fare l’autolettura gas

Nonostante si tratti di un processo semplice e veloce, è importante sapere come si fa l’autolettura del gas. A tal proposito, è necessario distinguere tra i contatori vecchi, che necessitano di autolettura manuale, e quelli nuovi, che rilevano automaticamente i consumi ogni 15 minuti:

  • autolettura gas dei contatori vecchi: attualmente, i contatori più diffusi sono quelli elettronici, che dispongono di un display frontale digitale che facilita la lettura. Per procedere all’autolettura del gas di un contatore elettronico è opportuno seguire alcuni semplici passaggi. In primo luogo, bisogna verificare sull’ultima bolletta la data in cui deve essere effettuata l’autolettura. Dopo aver acceso il contatore, il consumatore deve leggere sul display i metri cubi (mᶾ) o i chilowattora (kWh) consumati fino a quel giorno e annotare la sequenza di cifre prima della virgola. Infine, i numeri annotati devono essere comunicati al fornitore di gas secondo le modalità previste dal contratto;
  • autolettura gas dei nuovi contatori: negli ultimi anni si stanno diffondendo sempre di più i contatori del gas in grado di eseguire una telelettura automatica e per i quali non vi è più la necessità di effettuare l'autolettura (Delibera 738/16 ARERA). In questi casi le letture vengono eseguite automaticamente, con precisione e nei tempi adeguati. 

Tuttavia, nel caso in cui la telelettura non dovesse essere eseguita per due mesi consecutivi, è poi necessario procedere con la comunicazione della lettura del contatore gas e la richiesta di una rettifica dei consumi. 

Come fare l’autolettura del gas con Sorgenia

Per compiere l'autolettura del gas di un contatore attivo con la fornitura di Sorgenia, è necessario annotare le cifre indicate sul contatore, visibili dalla finestra trasparente (se analogico) oppure sul display LCD (se digitale). Questi numeri indicano i metri cubi relativi al consumo di gas fino a quel momento e, per poter scoprire l’effettivo consumo in bolletta, è sufficiente fare la differenza rispetto alla precedente autolettura o rilevamento presente in bolletta. 

I clienti Sorgenia possono comunicare l'autolettura del gas attraverso i seguenti canali digitali:

  • area riservata del sito web di Sorgenia, alla quale è possibile accedere con le credenziali comunicate in fase di sottoscrizione del contratto; 
  • App MySorgenia, disponibile sia per smartphone che per tablet.

Nel caso in cui i clienti Sorgenia scelgano di comunicare l'autolettura tramite il sito internet, possono accedere al portale tramite le proprie credenziali o registrarsi inserendo tutte le informazioni personali richieste, tra cui il codice cliente che serve per identificare il numero di fornitura o delle forniture associate allo stesso cliente. 

A questo punto il sistema invia automaticamente un’e-mail di conferma all’indirizzo fornito in fase di registrazione: è sufficiente cliccare sul link presente nell’email per completare la registrazione. Ora, il consumatore può accedere al portale con le credenziali di accesso ricevute e inserire l’autolettura nell’apposita sezione. Nel caso di più forniture associate allo stesso utente, occorre fare riferimento al codice di fornitura che si vuole regolarizzare.

In alternativa, è possibile inviare l’autolettura del contatore del gas tramite l’applicazione per smartphone MySorgenia (disponibile sia per Android, sia per iOS): una volta scaricata dall’app store, il cliente Sorgenia può loggarsi con le credenziali inserite in fase di registrazione online. Una volta effettuato l’accesso, è possibile procedere con la selezione del codice fornitura che si desidera regolarizzare e compilare l’autolettura della sezione dedicata.

Autolettura gas: quando farla

Per sapere quando fare l’autolettura del gas è fondamentale consultare la bolletta e, entro la scadenza indicata, il cliente deve completare la procedura sopra indicata, assicurandosi che le informazioni proposte siano corrette e aggiornate. Nel caso in cui si siano effettuate autoletture nei due mesi precedenti, è opportuno comunicare quanto prima i dati presenti sul contatore per evitare di ricevere una lettura media sulla base dei consumi passati. 

Oltre alle scadenze indicate sulle bollette, l’autolettura deve essere eseguita anche in seguito a eventuale voltura o cambio di gestione. Chi si trova in questa situazione non deve fare altro che comunicare l’autolettura attuale al fornitore attraverso le modalità sopra indicate e, in un secondo momento, saranno i fornitori a verificare le informazioni attraverso comunicazioni interne. La lettura del contatore del gas in seguito a voltura deve avere come riferimento la data di effettiva attivazione del nuovo contratto di fornitura del gas

Come comunicare l’autolettura gas

Una volta recuperate le informazioni necessarie dal contatore, è possibile procedere con l’invio dei dati dell’autolettura del gas attraverso uno dei canali attivati dal proprio fornitore. Usualmente, è possibile scegliere tra: 

  • comunicazione online: il consumatore può inviare la comunicazione dell’autolettura accedendo alla propria area riservata online; 
  • applicazione per smartphone o tablet: una volta loggato con le proprie credenziali, è possibile procedere con la comunicazione delle informazioni richieste; 
  • numero verde: alcuni fornitori mettono ancora a disposizione questa modalità, soprattutto per le categorie di utenti meno digitalizzate o che hanno dei problemi ad accedere alla propria area riservata o all’applicazione per smartphone. 

È opportuno sottolineare che, per poter inoltrare correttamente i dati dell’autolettura del gas, è fondamentale essere in possesso del proprio codice cliente. Questa informazione è solitamente reperibile online, tramite applicazione o dall’ultima bolletta.

Quando comunicare l’autolettura gas

La comunicazione dell’autolettura del gas può essere inviata al fornitore entro la data indicata sulla bolletta. Solitamente, in base ai consumi cambia la frequenza di comunicazione

  • consumi inferiori a 500 Smc (Standard metro cubo) l’anno: una volta all’anno;
  • consumi tra i 500 e i 1500 Smc l’anno: due volte all’anno;
  • consumi tra 1500 Smc e 5000 Smc: tre volte all’anno;
  • consumi superiori a 5000 Smc: una volta al mese.

Si sottolinea che queste frequenze sono indicative e possono variare in base al proprio fornitore di energia.

Cosa succede se non faccio l’autolettura gas?

In caso di mancata comunicazione dell’autolettura, i consumatori rischiano di ricevere la bolletta calcolata in base ai consumi stimati e non a quelli reali. Al momento della verifica annuale da parte del fornitore viene effettuato un conguaglio per capire se il cliente ha pagato meno o più del dovuto.

Autolettura gas in ritardo: cosa succede?

Qualora la lettura non dovesse essere comunicata in tempo e, di conseguenza, si sia ricevuta una bolletta non corrispondente all’effettivo utilizzo, è possibile procedere con una modifica, inserendo una rettifica dei consumi. In seguito - con lo scopo di allineare la vecchia bolletta con la nuova - il fornitore emetterà una nuova fattura con il consumo corretto e l’importo scontato della differenza rispetto alla precedente fattura emessa sulla base di calcolo media.

Ho sbagliato l’autolettura del gas: cosa succede?

Se si sbaglia a comunicare l’autolettura del gas, è possibile rivolgersi al fornitore di gas per correggerla, trasmettendo la lettura corrente visualizzata sul contatore o attendendo l’intervento dei tecnici incaricati.

 

 

Il presente testo è aggiornato al 9 Ottobre 2023

offerte sorgenia
Vorresti un’offerta Luce e Gas attenta all’ambiente, ma anche al tuo risparmio?
PASSA A SORGENIA!
Perché sceglierci?
100% green

100% Green 
Tutta la nostra energia elettrica proviene da fonti rinnovabili.

100% digital

100% Digital 
Attivi l’offerta online e paghi le bollette con un click.

app sorgenia

L’APP su tua misura 
Gestisci tutte le forniture e monitora i tuoi consumi.

programma fedeltà greeners

La community GREENERS 
Impara a fare scelte sostenibili e premia il tuo impegno

Con Next Energy Sunlight Luce&Gas hai energia elettrica da fonti rinnovabili e 30€ di Sconto!**

 
Oltre 500.000 clienti hanno scelto Sorgenia per Luce, Gas e Fibra
Vuoi scoprire le nostre offerte e ricevere il consiglio di un esperto?

Compila il form, ti ricontatteremo per darti tutte le informazioni che ti servono, gratuitamente e senza impegno.

Richiedi consulenza

**Sconto frazionato sulle bollette dei primi 12 mesi. Per maggiori informazioni leggi regolamento.

 

Sorgenia è attivamente impegnata nel continuo lavoro di aggiornamento dei contenuti di questa pagina. Qualora uno qualsiasi dei testi, informazioni, dati pubblicati e collegamenti ad altri siti Web risultino inaccurati, incompleti o non aggiornati, si ricorda ai lettori che il contenuto esiste unicamente a scopo informativo e non ha natura di comunicazione ufficiale. Sorgenia non è responsabile per errori o omissioni di alcun tipo o per qualsiasi danno diretto, indiretto o accidentale che possa derivare dall'accesso o dall'uso di informazioni pubblicate sul sito Web oppure dall'accesso o dall'uso di qualsiasi materiale trovato in altri siti Web. Le informazioni possono essere verificate e approfondite sul sito web dell'Autorità di regolazione http://www.arera.it. Prima di sottoscrivere un'offerta si invita a leggere attentamente le condizioni contrattuali ed economiche delle singole offerte commerciali per verificarne l'attualità e la convenienza in relazione alle proprie personali esigenze.
CONTROLLO DEL CONSUMO DI GAS METANO: PERCHÉ È IMPORTANTE E COME FARLO

Il controllo dei consumi di metano dovrebbe essere una pratica comune, eppure non tutti effettuano un regolare monitoraggio del gas consumato.
 

Leggi di più
COME RINFRESCARE CASA SENZA CONDIZIONATORE

Durante il periodo estivo non c'è niente di più piacevole che trovare refrigerio in un ambiente climatizzato, ma è altrettanto vero che ciò si traduce in un aumento dei consumi elettrici. 

Leggi di più
Hai altre domande? Chiedi al nostro consulente
operatore