POD: COS'È, DOVE SI TROVA
E A COSA SERVE

Disdetta canone Rai VOLTURA DEL GAS PREVENTIVO ALLACCIO GAS: ECCO COME RICHIEDERLO Fornitura energia elettrica: come scegliere in base al fabbisogno CONSUMO ENERGETICO: COME STABILIRE IL PROPRIO PROFILO LAMPADE A LED PER CASA: COME SCEGLIERLE Come attivare una nuova fornitura se il tuo contatore è stato chiuso RIMBORSO PER ERRORI DI FATTURAZIONE LUCE E GAS: COME RICHIEDERLO COME RISPARMIARE IN INVERNO CON I TERMOSIFONI Come si determina il costo dell'energia elettrica Deposito cauzionale: perché viene richiesto e a quanto ammonta? SCALDABAGNO ELETTRICO: PRO E CONTRO COME USARE LE VALVOLE TERMOSTATICHE Smc: cos’è e come si misura il consumo di gas? Contatore guasto: cosa fare in questi casi? PULIZIA DEI PANNELLI FOTOVOLTAICI IMPIANTO FOTOVOLTAICO: COME SCEGLIERLO VOLTURA: COS'E' E COME SI EFFETTUA Costo Allaccio Gas e Tempistiche di Realizzazione QUANDO SI CAMBIA FORNITORE SI RISCHIA L'INTERRUZIONE DELLA FORNITURA? CONSIGLI PER SCEGLIERE LA MIGLIORE TARIFFA GAS POD: cos'è, dove si trova e a cosa serve Sostituzione contatore del gas: come si effettua? ESENZIONE CANONE RAI PER PENSIONATI: QUANDO NON SI PAGA? COME FARE L'AUTOLETTURA GAS PDR: cos'è, dove si trova e a cosa serve Prima fornitura del gas con e senza il contatore: scopri le procedure ATTESTATO DI PRESTAZIONE ENERGETICA: COME OTTENERLO COME RICHIEDERE L'ALLACCIAMENTO GAS Come cambiare il contratto di fornitura elettrica: tempi e costi Voltura contratto Enel: come si fa CONSUMI ELETTRICI: SAI COME CALCOLARLI? Come passare da 3 a 4,5 o 6 kW di potenza CHIUSURA CONTRATTO GAS: ECCO COME EFFETTUARLA DOPPIA FATTURAZIONE LUCE E GAS: COME CHIEDERE IL RIMBORSO Cos'è il corrispettivo Cmor? COME SI MISURA IL GAS? LIBRETTO D’IMPIANTO GAS: COSA FARE IN CASO DI SMARRIMENTO Gas cosa fare in caso di perdite PREVENTIVI LUCE E GAS: ECCO COME EFFETTUARLI ONLINE LETTERA DI SOSTITUZIONE DEL CONTATORE DEL GAS: COME FUNZIONA? Disdetta luce e gas: ecco come effettuarla COME FARE L'AUTOLETTURA PER GAS E LUCE CONTRATTI LUCE E GAS NON RICHIESTI: COME DIFENDERSI? Conguaglio bollette gas: che cos’è e come si fa COME CAPIRE SE UN'OFFERTA LUCE E GAS È CONVENIENTE COME LEGGERE I CONTATORI GAS E LUCE Voltura della luce Come attivare una nuova fornitura COME MODIFICARE LA POTENZA IMPEGNATA INVERNO: COME RISPARMIARE SUI CONSUMI DI LUCE E GAS Cos'è e a cosa serve il numero cliente? SOSPENSIONE FORNITURA GAS SENZA PREAVVISO DISDETTA AGSM: COME FARLA

Scopri cos’è il POD, dove si trova e a cosa serve per gestire il proprio contratto di fornitura elettrica.

Secondo quanto previsto dalle normative vigenti in materia fiscale e di tutela dei consumatori, indipendentemente dalla tipologia di contratto stipulato con la società di fornitura di energia elettrica, la bolletta inviata al consumatore finale, deve rispettare dei criteri di struttura validi e obbligatori per tutti i fornitori.

Fattura di fornitura di energia: elementi obbligatori

In base alla direttiva 2009/72/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 13 luglio 2009 e successive modifiche, e all'art. 3 della delibera in vigore dal 1 Gennaio 2011, relativa all’armonizzazione e la trasparenza dei documenti di fatturazione dei consumi di energia elettrica, la fattura di fornitura di servizi, per essere considerata valida e trasparente, deve contenere al suo interno una serie di elementi obbligatori.

Alcuni di questi elementi sono riferiti, come nelle normali fatture, all'indicazione dei dati anagrafici del cliente (nome, cognome, codice fiscale o Partita Iva, indirizzo di fatturazione), e all'indicazione del punto di prelievo dei consumi, ossia al luogo in cui viene distribuito il servizio, altri invece sono relativi proprio al tipo di servizio fornito, per cui devono essere indicati Il POD/PDR, la tipologia di contatore istallato con l'indicazione della potenza disponibile, per i contatori di energia elettrica.

Per cui è necessario che la bolletta, in fase di emissione, venga strutturata in maniera tale che il consumatore finale possa comprendere, con facilità, quali sono i dati relativi al consumo e le tariffe applicate. Proprio per questo motivo spesso le fatturazioni sono divide in tre diverse sezioni, in cui nella prima, che solitamente corrisponde alla pagina iniziale, vengono forniti i dati principali in cui vengono indicati i dati personali di fatturazione, il periodo di riferimento dei consumi, diciture relative ad acconti o conguagli, importo complessivo da pagare e data di scadenza del pagamento.

Nella seconda sezione, chiamata pagina di sintesi, vengono descritti in maniera sintetica i valori di consumo, sulla base delle tariffazioni applicate per contratto, ed infine nell'ultima sezione vengono riportati nel dettaglio i valori elencati nel riepilogo.

Il codice POD: definizione ed utilizzo

Come anticipato nell'introduzione agli elementi obbligatori presenti in una fattura di fornitura di energia elettrica, tra le parti obbligatorie deve essere presente il codice POD. Andiamo a vedere nello specifico di cosa si tratta e qual' è la funzione, che lo rende un elemento fondamentale, nella gestione dei contratti delle utenze di energia. il codice POD (Point of delivery) è l'abbreviazione, tradotta in italiano, dei punti di prelievo, ed è una composizione alfanumerica costituita da alcuni elementi obbligatori e significativi, rappresentati dal prefisso univoco che rappresenta la nazione del point of delivery, in questo caso per l'Italia è rappresentato da IT. Seguono tre cifre che rappresentano l'identificazione della società che si occupa di fornire il servizio di energia, a cui viene agganciata la lettera E, con funzione convenzionale nazionale, per indicare la fornitura di energia elettrica.

Attaccate subito dopo a questa lettera seguono otto cifre, che servono ad indicare il punto di prelievo nazionale specifico.

Non si troveranno mai due codici POD uguali. Solitamente questo codice è posto in vista nella bolletta, quasi sempre nella parte alta, a destra o a sinistra della fattura emessa al consumatore finale. Bisogna fare attenzione a non confondere il codice POD con il codice cliente, cosa che capita molto spesso a chi non ha dimestichezza nella lettura delle bollette, in quanto mentre il secondo cambia e varia in base al fornitore a cui si ci appoggia per la gestione del servizio, il primo (codice POD) una volta assegnato non cambia mai.

Quindi il codice POD resta uguale anche in caso di voltura, subentro o cambio di gestore. Questo codice viene fornito al consumatore finale nel momento in cui viene effettuato un allacciamento della fornitura dell'energia elettrica di un immobile alla rete nazionale, quindi nel momento in cui viene istallato il contatore.

Fai subito un preventivo

Per scegliere il 100% green di Sorgenia

FAI UN PREVENTIVO

Altre funzioni del POD

Oltre alla funzione principale descritta precedentemente, questo codice serve al consumatore finale anche ad identificarsi al proprio fornitore, associato al codice cliente, nel momento in cui si vogliono avere delucidazioni in merito ai consumi, letture del contatore o variazioni contrattuali.

Considerato però che il Pod è un codice che identifica il punto fisico di fornitura, bisogna fare molta attenzione a non fornirlo a personale non identificato, questo perché attraverso la comunicazione di tale codice è possibile, anche telefonicamente, effettuare passaggi di forniture da una società ad un'altra. In questo modo possiamo evitare di imbatterci in truffe di cambi di gestore non realmente autorizzati o effettuati inconsapevolmente.

LA TUA ENERGIA 100% GREEN.

Passa a Sorgenia e scopri l'offerta pensata su misura per te.

100% ENERGIA
DA FONTI RINNOVABILI

Puoi risparmiare fino a 300€* e hai un Buono Regalo Amazon da 100€**
 
CALCOLA PREVENTIVO o Chiamaci Gratis 
800 920 960

*Risparmio annuo per Luce&Gas calcolato il 28/10/2020, per una famiglia tipo residenziale (potenza pari a 3kW, consumo medio pari a 2700 kWh/annui (energia) e 1400 sm3/annui (gas), sito nel comune di Milano e ipotizzando uguale consumo in ogni ora del giorno, come differenza tra la media della stima della spesa annua relativa a tutte le offerte contenute nel Portale Offerte di Acquirente Unico (www.ilportaleofferte.it/) e la stima della spesa annua relativa all’offerta Next Energy di Sorgenia.

** Restrizioni applicate. Vedere dettagli su: amazon.it/gc-legal Per ottenere il Buono Regalo Amazon.it, entro 90 giorni dalla sottoscrizione, verrà inviato via mail un codice da convertire su https://iltuoregalosorgenia.idea-shopping.it/welcome. Per maggiori informazioni leggi regolamento.

Sorgenia è attivamente impegnata nel continuo lavoro di aggiornamento dei contenuti di questa pagina. Qualora uno qualsiasi dei testi, informazioni, dati pubblicati e collegamenti ad altri siti Web risultino inaccurati, incompleti o non aggiornati, si ricorda ai lettori che il contenuto esiste unicamente a scopo informativo e non ha natura di comunicazione ufficiale. Sorgenia non è responsabile per errori o omissioni di alcun tipo o per qualsiasi danno diretto, indiretto o accidentale che possa derivare dall'accesso o dall'uso di informazioni pubblicate sul sito Web oppure dall'accesso o dall'uso di qualsiasi materiale trovato in altri siti Web. Le informazioni possono essere verificate e approfondite sul sito web dell'Autorità di regolazione http://www.arera.it. Prima di sottoscrivere un'offerta si invita a leggere attentamente le condizioni contrattuali ed economiche delle singole offerte commerciali per verificarne l'attualità e la convenienza in relazione alle proprie personali esigenze.
Gas cosa fare in caso di perdite

Scopri su Sorgenia come comportarsi in caso di odore di GAS in casa

Leggi di più
Come passare da 3 a 4,5 o 6 kW di potenza

Scopri su Sorgenia quanto costa passare da 3 a 4,5 o 6 kw di potenza, le agevolazioni previste e cosa comporta per le tariffe del mercato libero.

Leggi di più
Hai altre domande? Chiedi al nostro consulente
operatore