DOPPIA FATTURAZIONE LUCE E GAS:
COME CHIEDERE IL RIMBORSO

STAI CERCANDO UN'OFFERTA?
Seleziona la
tua fornitura
SCADE TRA
11:ore
58:min
22sec
Oppure chiamaci gratis 800 979 800

Il cambio di fornitore e la doppia fatturazione

Quando si decide di cambiare fornitore di luce o gas, il passaggio dal vecchio al nuovo venditore avviene secondo una normativa definita dall'ARERA (Autorità per la Regolazione dell'Energia, Reti e Ambiente) che ne definisce le modalità e i tempi. Al termine del passaggio, il consumatore potrà ricevere una fattura finale dal vecchio fornitore per il conguaglio, ossia per il pagamento dei consumi effettuati tra l'ultima bolletta e il passaggio ad altro venditore. Tuttavia, in caso di problemi di registrazione e archiviazione del vecchio fornitore, può accadere di ricevere una doppia bolletta , una intestata alla nuova società di fornitura e una alla vecchia. Si tratta di un caso abbastanza frequente ma che può essere facilmente risolto grazie a una procedura standard, anch'essa definita dall'ARERA proprio per andare incontro alle esigenze dei consumatori che si trovano in questa situazione. Per prima cosa, quindi, nel caso in cui si ricevono due differenti fatture, una presentata dal nuovo e l'altra dal vecchio fornitore entrambe relative allo stesso periodo di tempo, è necessario sporgere un reclamo. Prima di presentare reclamo, tuttavia, è importante controllare con attenzione il periodo dei consumi: spesso, infatti, può accadere di ricevere una bolletta dal vecchio fornitore ma relativa a consumi passati e non ancora fatturati. Con la chiusura del contratto, tali consumi possono essere fatturati in un'unica soluzione di conguaglio oppure essere inviati in più volte, a seconda dell'organizzazione interna del fornitore. Pertanto, prima di effettuare qualsiasi tipo di reclamo è bene controllare con attenzione non tanto la data di emissione della bolletta ma il periodo al quale essa si riferisce.

Il reclamo per la doppia fatturazione luce e gas

Quando si ha la certezza che la fattura ricevuta dal vecchio venditore è errata, ossia si riferisce a un periodo nel quale era stato attivato il nuovo contratto, bisogna subito inviare una lettera di reclamo, tramite raccomandata AR, al vecchio fornitore, ossia al suo ufficio reclami. All'interno della lettera dovranno essere ben specificati tutti i dati personali, l'indirizzo dell'utenza, ossia i codici POD o PDR dei contatori di luce e gas a seconda del tipo di fornitura e specificare che la fornitura è stata sospesa per passaggio di venditore. Sarà inoltre conveniente inviare la documentazione che attesta il passaggio a nuova società di fornitura per offrire al vecchio venditore una maggior numero di informazioni. Inoltre, non bisogna dimenticare di indicare gli estremi della bolletta contestata, e il periodo di riferimento della stessa. Va sempre ricordato che se la bolletta inviata dal vecchio venditore è una bolletta di conguaglio, bisogna in ogni caso effettuare il controllo dei periodo dei consumi. La compagnia di fornitura dovrà a sua volta controllare se le informazioni riportate dal cliente sono esatte, ossia se effettivamente per il periodo indicato era già avvenuto il passaggio al nuovo fornitore e, successivamente, potrà annullare la richiesta di pagamento o, in caso di bolletta già pagata, procedere a un rimborso. Questo dovrà avvenire entro venti giorni dalla data di ricezione della richiesta (data che può essere confermata dalla ricevuta di ritorno della raccomandata): in caso di ritardo, il vecchio fornitore dovrà pagare una penale pari a venti euro ogni venti giorni di ritardo fino a un massimo di sessanta euro per un ritardo di sessanta giorni.

Fai subito un preventivo
Fai subito un preventivo

Per scegliere il 100% green di Sorgenia

FAI UN PREVENTIVO

Altre modalità per richiedere il rimborso

Nonostante il sempre maggiore utilizzo di servizi telefonici, di customer care e di contatti via rete, la migliore modalità per richiedere un rimborso resta quello della raccomandata con ricevuta di ritorno. Infatti, sia nel caso della comunicazione telefonica sia nel caso di contatto tramite il servizio clienti online, non si può avere la certezza della registrazione della richiesta di rimborso, cosa che viene invece assicurata dall'ufficialità della lettera raccomandata. Un altro modo per richiedere il rimborso in caso di doppia fatturazione di luce e gas è quello di recarsi presso un ufficio territoriale del fornitore. In questo caso, è necessario preparare tutta la documentazione necessaria, ossia la stessa che si sarebbe inviata tramite raccomandata, e presentarla all'ufficio reclamo. Al ritiro della documentazione l'addetto allo sportello dovrà rilasciare una ricevuta di accettazione della documentazione, valida come prova dell'avvenuta richiesta di rimborso. Infine, un altro modo per avere la certezza di un reclamo a norma è quello di inviare una mail certificata, ossia una PEC, all'indirizzo di posta certificata del vecchio fornitore.

Vorresti un’offerta Luce e Gas attenta all’ambiente, ma anche al tuo risparmio?
PASSA A SORGENIA!
Perché sceglierci?

100% green100% Green
Tutta la nostra energia elettrica proviene da fonti rinnovabili.

100% digital100% Digital
Attivi l’offerta online e paghi le bollette con un click.

app sorgeniaL’APP su tua misura
Gestisci tutte le forniture e monitora i tuoi consumi.

programma fedeltà greenersIl Programma fedeltà Greeners
Per partecipare al nostro programma fedeltà e vincere tanti premi

nuovo Amazon block RESIDENZIALE luce&gas [aggregatore]

Con Next Energy Sunlight Luce&Gas hai energia elettrica da fonti rinnovabili e 100 di Sconto!**

 
1664496375
2022-09-30 02:06:15

2022-10-01 00:00:00
Oltre 450.000 clienti hanno scelto Sorgenia per Luce, Gas e Fibra
Vuoi scoprire le nostre offerte e ricevere il consiglio di un esperto?

Compila il form, ti ricontatteremo per darti tutte le informazioni che ti servono, gratuitamente e senza impegno.

Richiedi consulenza

**Sconto frazionato sulle bollette dei primi 12 mesi. Per maggiori informazioni leggi regolamento.

Sorgenia è attivamente impegnata nel continuo lavoro di aggiornamento dei contenuti di questa pagina. Qualora uno qualsiasi dei testi, informazioni, dati pubblicati e collegamenti ad altri siti Web risultino inaccurati, incompleti o non aggiornati, si ricorda ai lettori che il contenuto esiste unicamente a scopo informativo e non ha natura di comunicazione ufficiale. Sorgenia non è responsabile per errori o omissioni di alcun tipo o per qualsiasi danno diretto, indiretto o accidentale che possa derivare dall'accesso o dall'uso di informazioni pubblicate sul sito Web oppure dall'accesso o dall'uso di qualsiasi materiale trovato in altri siti Web. Le informazioni possono essere verificate e approfondite sul sito web dell'Autorità di regolazione http://www.arera.it. Prima di sottoscrivere un'offerta si invita a leggere attentamente le condizioni contrattuali ed economiche delle singole offerte commerciali per verificarne l'attualità e la convenienza in relazione alle proprie personali esigenze.
DOPPIA FATTURAZIONE LUCE E GAS: COME CHIEDERE IL RIMBORSO

Il cambio di fornitore e la doppia fatturazione

Leggi di più
Fornitura energia elettrica: come scegliere in base al fabbisogno

Come scegliere il fornitore in base alle proprie esigenze energetiche

Leggi di più
Hai altre domande? Chiedi al nostro consulente
operatore
logo sorgenia
Logo Sorgenia ×
COMINCIAMO!
Configura l’impianto fotovoltaico più adatto a te e inizia subito a risparmiare.

Prima di iniziare, abbiamo bisogno di un’informazione. Inserisci la provincia in cui vorresti installare il tuo impianto:

Milano (MI)
Milazzo (MI)
Taormina (MI)
CONFERMA