COME RISPARMIARE GAS IN CASA
E RIDURRE I CONSUMI

STAI CERCANDO UN'OFFERTA?
Seleziona la
tua fornitura
SCADE TRA
11:ore
58:min
22sec
Oppure chiamaci gratis 800 979 800

Al giorno d’oggi risparmiare sul gas di casa è una priorità per molte famiglie, per ridurre l’importo in bolletta e diminuire la propria impronta di carbonio. D’altronde, bastano dei semplici accorgimenti per ottenere un buon risparmio sul gas in casa, attraverso un utilizzo più responsabile e oculato di questa fonte di energia.

Oltre a risparmiare gas tramite delle buone abitudini e un uso più consapevole dell’energia termica nell’ambiente domestico, è possibile investire nelle tecnologie green e nell’efficienza energetica per ottenere un comfort sostenibile. Ecco alcuni consigli e trucchi efficaci per chi desidera sapere come risparmiare sul gas di casa, senza rinunciare al benessere termico nella propria quotidianità.

Trucchi per consumare meno gas in casa

 

Per ridurre il consumo di gas senza compromettere il comfort abitativo bisogna sapere come risparmiare gas metano in casa in modo ottimale, conoscendo le azioni più efficienti per il risparmio energetico. In questa guida abbiamo raccolto una serie di consigli per risparmiare gas, tenendo conto anche delle indicazioni utili dell’ENEA (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile).

Per risparmiare gas in casa bisogna innanzitutto intervenire sulla principale fonte di consumo in ambito domestico, ossia la climatizzazione invernale dell’abitazione. In questo caso, per capire come ridurre il consumo di gas per riscaldamento è necessario agire su due aspetti: da un lato bisogna diminuire gli sprechi termici migliorando l’efficienza energetica dell’immobile, dall’altro è opportuno considerare l’utilizzo di impianti meno energivori a basso consumo.
 

  1.     Risparmiare sul gas a casa con una caldaia a condensazione

Rispetto alle caldaie a gas tradizionali, le caldaie a condensazione sono modelli più efficienti e consumano meno gas metano (fino al 22% per una casa di 130 mq secondo l’ENEA), una soluzione utile per risparmiare sulle bollette del gas senza pregiudicare il comfort termico. La caldaia a condensazione, infatti, recupera una parte del calore dai fumi di scarto, riducendo il consumo di gas e le emissioni di gas serra, tuttavia è fondamentale rivolgersi a un tecnico esperto per regolare correttamente la temperatura di mandata in base all’aria esterna e al tipo di terminali di riscaldamento utilizzati.

  1.     Come risparmiare gas a casa con la manutenzione della caldaia

 

Per evitare aumenti dei consumi di gas in casa è indispensabile sottoporre la caldaia a interventi regolari di manutenzione ordinaria. Oltre ad essere un obbligo di legge, la manutenzione permette di mantenere l’impianto in perfetto stato, affinché inquini e consumi meno e sia al contempo anche sicuro ed efficiente. Tra gli interventi di manutenzione della caldaia più importanti ci sono la pulizia dell’impianto, il controllo dei gas di scarico, la verifica del tiraggio e la rimozione di eventuali incrostazioni di calcare.
 

  1.     Controllare i termosifoni per risparmiare sul gas

 

Il risparmio di gas in casa passa inevitabilmente dalla manutenzione dei radiatori, a prescindere che si tratti di termosifoni in ghisa, acciaio o alluminio. In genere, è necessario far controllare i caloriferi almeno una volta all'anno prima della loro accensione, per eliminare l'aria all’interno dei condotti poiché potrebbe impedire la corretta circolazione dell'acqua calda e quindi il riscaldamento ottimale del calorifero.
 

  1.     Gas: come risparmiare migliorando l’efficienza energetica dei termosifoni

 

Per ridurre le dispersioni termiche e aumentare l’efficienza energetica dei caloriferi, è utile installare un pannello riflettente tra la parete e il termosifone, oppure in alternativa utilizzare un foglio di carta stagnola. Questo semplice accorgimento migliora l’isolamento termico e diminuisce le dispersioni di calore verso l’esterno. Inoltre, non bisogna lasciare aperte le finestre troppo a lungo per il ricambio dell’aria, poiché bastano anche solo pochi minuti per la circolazione dell’aria, evitando inutili dispersioni termiche.
 

  1.     Come risparmiare sul gas a casa con il riscaldamento a pavimento

 

In caso di ristrutturazione, ove possibile, si possono sostituire i termosifoni con il riscaldamento a pavimento, con l’installazione dei tubi dell’acqua calda al di sotto della superficie calpestabile. Si tratta di una soluzione più efficiente per la climatizzazione invernale dell’abitazione, inoltre operando alle basse temperature il riscaldamento a pavimento consente di sfruttare appieno i vantaggi della caldaia a condensazione per ottenere un buon risparmio energetico.
 

  1.     Come consumare meno gas riducendo la temperatura del riscaldamento

 

Per evitare sprechi di gas e rincari nella bolletta è importante impostare una corretta temperatura del riscaldamento. La normativa di legge consente di arrivare fino a 22°C, tuttavia una temperatura di 19°C è più che sufficiente per il benessere termico. Secondo l’ENEA, un solo grado in meno del riscaldamento può garantire un risparmio dal 5 al 10% sui consumi di gas metano.
 

  1.     Consumare meno gas in casa con finestre schermate ed efficienti

 

Il fabbisogno di gas in casa può essere ridotto adottando alcuni accorgimenti specifici per gli infissi. In particolare, è importante ridurre le dispersioni termiche mantenendo le finestre chiuse quando il riscaldamento è acceso, in più bisogna dotare l’immobile di finestre ad alta efficienza termica, se necessario scegliendo modelli a doppi o tripli vetri. È possibile anche schermare le finestre di notte, utilizzando persiane, tende o tapparelle per diminuire le dispersioni di calore.
 

  1.     Come risparmiare gas con le valvole termostatiche

 

Le valvole termostatiche sono un importante strumento di risparmio energetico, oltre che un obbligo di legge. Secondo l’ENEA, permettono di ottenere un risparmio del 13% circa sul consumo di gas metano in casa, grazie alla possibilità di gestire con maggiore autonomia il riscaldamento nelle varie stanze dell’abitazione. Per sfruttare questa opportunità bisogna regolare bene le valvole termostatiche negli ambienti della casa, riducendo la temperatura in cucina, nei locali di passaggio e chiudendo le valvole nelle stanze vuote.
 

  1.     Come risparmiare sul gas a casa migliorando la coibentazione dell’immobile

 

Per diminuire il consumo di gas metano in casa, risparmiando sulle bollette e rendendo l’abitazione più sostenibile, bisogna far realizzare una diagnosi energetica dell’immobile per capire se è necessario migliorarne l’isolamento termico. Ad esempio, in base alle stime dell’ENEA è possibile migliorare la coibentazione della casa con un cappotto termico e ridurre le dispersioni termiche del 40-50%, oppure realizzare una controsoffittatura per l’isolamento del tetto e diminuire fino al 20% i consumi di energia.
 

  1.  Come spendere meno soldi in gas con le energie rinnovabili

 

Oltre agli impianti termici alimentati a gas metano è possibile riscaldare la casa sfruttando le energie rinnovabili. Una soluzione interessante è senz’altro la sostituzione della caldaia a gas con la pompa di calore, un impianto alimentato a energia elettrica che sfrutta il calore naturale presente nell’aria, nel suolo o nell’acqua. Per aumentare i benefici economici e ambientali è possibile installare anche un impianto fotovoltaico con accumulo, alimentando la pompa di calore con energia verde accumulata e autoprodotta attraverso i pannelli fotovoltaici.

Come risparmiare sul gas di casa per l’acqua calda sanitaria

 

Se il riscaldamento domestico rappresenta la prima fonte di consumo di gas in casa, non bisogna trascurare nemmeno l’energia utilizzata per produrre acqua calda sanitaria. Anche in questo caso esistono degli accorgimenti che si possono prendere, basta sapere come risparmiare sul gas metano adottando le giuste soluzioni per un utilizzo più responsabile di questa fonte energetica all’interno dell’ambiente casalingo.

Ad esempio, bisogna usare l’acqua calda in modo accorto, evitando gli sprechi di questa fondamentale risorsa. Innanzitutto, i rubinetti vanno aperti con un flusso d’acqua moderato, installando dei rompigetto o degli aeratori per diminuire il consumo idrico senza compromettere il comfort indoor. Bisogna anche compiere scelte sostenibili, chiudendo l’acqua quando si lavano i denti o ci si insapona il corpo e preferendo la doccia al bagno: secondo l’ENEA, infatti, il bagno richiede 120-160 litri di acqua mentre una doccia di 5 minuti appena 75-90 litri.

È possibile valutare anche un impianto di ricircolo dell’acqua, un sistema che permette di sfruttare l’acqua calda che dopo l’utilizzo si trova ancora nelle tubature. In questo modo è possibile recuperare una parte dell’acqua calda che altrimenti andrebbe sprecata, convogliandola di nuovo nel boiler risparmiando sul consumo di gas. Si può anche considerare la sostituzione dello scaldabagno a gas con un impianto solare termico, un sistema che consente di soddisfare il fabbisogno di acqua calda sanitaria della casa mediante l’energia solare.

Come risparmiare gas metano in casa in cucina

 

A questo punto non resta che vedere come risparmiare sulla bolletta del gas in casa ottimizzando la cottura dei cibi in cucina. Tra gli accorgimenti utili c’è ad esempio l’utilizzo della pentola a pressione, per ridurre le tempistiche di cottura e diminuire il consumo di gas, oppure la preferenza per le cotture veloci rispetto a quelle lente a bassa temperatura che richiedono un maggiore consumo di gas metano in cucina.

Un altro trucco per risparmiare sul gas metano in casa consiste nella cottura passiva della pasta, uno degli alimenti cardine della dieta mediterranea. Si tratta di una tecnica molto semplice ma efficace, per spendere meno sulla bolletta del gas adottando una tecnica di cottura più ecologica e rispettosa dell’ambiente.

In questo caso basta far bollire la pasta per un paio di minuti, spegnere il fuoco e mettere il coperchio alla pentola, lasciando che la pasta si cuocia lentamente con il calore residuo per il tempo indicato sulla confezione.

 

 

Il presente testo è aggiornato al 21/11/2022

Vorresti un’offerta Luce e Gas attenta all’ambiente, ma anche al tuo risparmio?
PASSA A SORGENIA!
Perché sceglierci?

100% green100% Green
Tutta la nostra energia elettrica proviene da fonti rinnovabili.

100% digital100% Digital
Attivi l’offerta online e paghi le bollette con un click.

app sorgeniaL’APP su tua misura
Gestisci tutte le forniture e monitora i tuoi consumi.

programma fedeltà greenersIl Programma fedeltà Greeners
Per partecipare al nostro programma fedeltà e vincere tanti premi

nuovo Amazon block RESIDENZIALE luce&gas [aggregatore]

Con Next Energy Sunlight Luce&Gas hai energia elettrica da fonti rinnovabili e 80 di Sconto!**

 
1675054311
2023-01-30 05:51:51

2023-01-31 00:00:00
Oltre 500.000 clienti hanno scelto Sorgenia per Luce, Gas e Fibra
Vuoi scoprire le nostre offerte e ricevere il consiglio di un esperto?

Compila il form, ti ricontatteremo per darti tutte le informazioni che ti servono, gratuitamente e senza impegno.

Richiedi consulenza

**Sconto frazionato sulle bollette dei primi 12 mesi. Per maggiori informazioni leggi regolamento.

Per gli utenti Dual registrati al sito www.touringclub.it in omaggio una quota associativa Sostenitore del Touring Club Italiano, Leggi il regolamento

Sorgenia è attivamente impegnata nel continuo lavoro di aggiornamento dei contenuti di questa pagina. Qualora uno qualsiasi dei testi, informazioni, dati pubblicati e collegamenti ad altri siti Web risultino inaccurati, incompleti o non aggiornati, si ricorda ai lettori che il contenuto esiste unicamente a scopo informativo e non ha natura di comunicazione ufficiale. Sorgenia non è responsabile per errori o omissioni di alcun tipo o per qualsiasi danno diretto, indiretto o accidentale che possa derivare dall'accesso o dall'uso di informazioni pubblicate sul sito Web oppure dall'accesso o dall'uso di qualsiasi materiale trovato in altri siti Web. Le informazioni possono essere verificate e approfondite sul sito web dell'Autorità di regolazione http://www.arera.it. Prima di sottoscrivere un'offerta si invita a leggere attentamente le condizioni contrattuali ed economiche delle singole offerte commerciali per verificarne l'attualità e la convenienza in relazione alle proprie personali esigenze.
SUBENTRO

Il subentro è una procedura che prevede l’attivazione della fornitura da parte del cliente dopo un periodo in cui il contatore è stato disattivato. Si tratta quindi di una pratica che presuppone l’interruzione della fornitura per un periodo di tempo e la successiva riattivazione.

Leggi di più
QUAL È LA DIFFERENZA TRA GESTORE, FORNITORE E DISTRIBUTORE DI LUCE E GAS?

Gestore, fornitore o distributore? Scopriamo le differenze. 

Leggi di più
Hai altre domande? Chiedi al nostro consulente
operatore
logo sorgenia
Logo Sorgenia ×
COMINCIAMO!
Configura l’impianto fotovoltaico più adatto a te e inizia subito a risparmiare.

Prima di iniziare, abbiamo bisogno di un’informazione. Inserisci la provincia in cui vorresti installare il tuo impianto:

Milano (MI)
Milazzo (MI)
Taormina (MI)
CONFERMA