COEFFICIENTE C:
COS’È E A COSA SERVE

COME SI TRASPORTA IL GAS? QUAL È LA DIFFERENZA TRA DIRITTO DI RIPENSAMENTO E DIRITTO DI RECESSO? SETTORE ENERGIA: LE NORME CHE LO REGOLAMENTANO SOSTENIBILITÀ ALIMENTARE DIFFERENZA TRA IMPIANTO FOTOVOLTAICO AD ISOLA ED IMPIANTO GRID CONNECTED QUAL È LA DIFFERENZA TRA GESTORE, FORNITORE E DISTRIBUTORE DI LUCE E GAS? QUALI SONO I COSTI DI CREAZIONE DI ENERGIA PER FONTE SUBENTRO COME FUNZIONA LO SCALDABAGNO ELETTRICO CONSIGLI PRATICI PER RIDURRE I CONSUMI DI GAS LA PRODUZIONE DELL'ENERGIA ELETTRICA: IL MERCATO ATTUALE ITALIANO ED EUROPEO COME GUADAGNANO I COMPARATORI LUCE E GAS? GASOLIO PER RISCALDAMENTO: LA COMPOSIZIONE DEL PREZZO MANCATA MANUTENZIONE/REVISIONE CALDAIA: COSA COMPORTA GAUDI TERNA FOTOVOLTAICO SMART WORKING RISCALDAMENTO: MEGLIO GAS O ENERGIA ELETTRICA PER RISPARMIARE? SPESA PER LA MATERIA GAS NATURALE: COS’È E COME SI COMPONE? TUTELA DEL CONSUMATORE, ASSISTENZA E DIRITTI NELLA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA VOLTURA E SUBENTRO DEL CONTRATTO GAS: QUALI SONO LE DIFFERENZE? IL SERVIZIO DI FORNITURA DI ULTIMA ISTANZA - FUI LE DIFFERENZE TRA FORNITORI, DISTRIBUTORI E GESTORI DI LUCE E GAS QUANTO COSTA IL GAS METANO A METRO CUBO? IL MIGLIOR SISTEMA PER RISCALDARE UNA SECONDA CASA GESTORE DEI MERCATI ENERGETICI: COS’È E COSA FA CONTATORE GAS: COS'È E COME FUNZIONA DIFFERENZA TRA CALDAIA A GAS E CONDENSAZIONE UN BUONO SCONTO QUIXA DA 50€ PER CHI HA SCELTO SORGENIA TELERISCALDAMENTO: COS'È E COME FUNZIONA LE CARATTERISTICHE DEI TERMOSIFONI IN ACCIAIO, GHISA E ALLUMINIO COME FUNZIONANO I NUOVI CONTATORI GAS E LUCE UN BUONO REGALO AMAZON SE PASSI A SORGENIA SMALTIMENTO BATTERIE AUTO MOBILITÀ SOSTENIBILE SORGENIA NUMERO VERDE: QUAL È IL NUMERO DI TELEFONO DI SORGENIA? COEFFICIENTE C: COS’È E A COSA SERVE CITTÀ SOSTENIBILE METODI ACCETTATI DA SORGENIA PER PAGARE LE BOLLETTE SCHEDA DI CONFRONTABILITÀ: COS’È E COME UTILIZZARLA PER CONFRONTARE LE TARIFFE GAS GLI ACCERTAMENTI DELLA SICUREZZA DEGLI IMPIANTI DI UTENZA A GAS COSTO KWH ORA PER SORGENIA ANNULLAMENTO DEI CONTRATTI DI GAS E LUCE: LE COSE DA SAPERE IL FUNZIONAMENTO DELLE BATTERIE A LITIO PRODUZIONE ENERGIA ELETTRICA ITALIA ATTIVAZIONE FORNITURA GAS DOPO SOSPENSIONE: ECCO COME FARE IL CODICE DI CONDOTTA COMMERCIALE PER LA VENDITA DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE CHI PUÒ FARE INTERVENTI SULL’IMPIANTO DEL GAS? COME STIMARE I CONSUMI DI ENERGIA ELETTRICA E GAS LA STRATEGIA ENERGETICA NAZIONALE 2017 CONSUMO DI ENERGIA MONDIALE L'ACCENSIONE DEGLI IMPIANTI DI RISCALDAMENTO: QUANDO È POSSIBILE COMPONENTI DEI PREZZI DI VENDITA DEL GAS: CCI, QVD, QOA VALVOLE TERMOSTATICHE, LE SANZIONI PER CHI NON SI ADEGUA

consumi di gas indicati nei contatori sono influenzati da diversi fattori che, in vari modi, sono in grado di condizionare la quantità di gas effettivamente consumata. Infatti, il consumo del gas può essere alterato sia dalle condizioni climatiche che dalla posizione geografica. Dalla variazione di questi elementi, a seconda della zona e dei luoghi in cui viene utilizzato il gas, possono variare sia l'altitudine che la pressione esterna presente nell'area in cui il contatore è presente. Questi fattori, infatti, possono alterare lo stato del gas, portandolo ad avere caratteristiche, quali la rarefazione e la densità, differenti dalla condizione standard. Il contatore non è in grado di per sé di tenere conto di tutti questi fattori, che comunque devono essere presi in considerazione per computare l'effettivo consumo di gas effettuato. Proprio per questo motivo è fondamentale utilizzare il cosiddetto '' Coefficiente C '', che consente di riportare i consumi di gas influenzati e alterati dai fattori sopra citati ad uno stato normale, per essere comparato e uguagliato ai consumi effettuati in mancanza di queste condizioni. Il coefficiente C quindi può essere pensato come un tasso di conversione, che consente di riporre i consumi di gas a livello nazionale sul medesimo piano. In questo modo, dunque, si evita di incorrere in una errata applicazione delle tariffe relative al consumo del gas, per ogni singolo metro cubo di gas. 

Tutte le tariffe dovranno essere applicate tenendo in considerazione una temperatura predefinita, fissata ai 15 gradi Celsius, e ad un determinato livello di pressione, pari a 1,01325 bar. Ogni metro cubo consumato a livello nazionale, a qualsiasi altitudine e con qualunque clima, dovrà essere riportato a questi livelli di temperatura e pressione prima di poter essere tariffato. 

L'idea di applicare ai metri cubi di gas consumati il coefficiente C in modo tale da convertirli e riportarli al loro livello standard nasce nel 2009, e viene applicato in Italia a partire dal mese di luglio dello stesso anno. Prima del 2009 l'Autorità per l'energia elettrica ed il gas svolgeva tale operazione di calcolo utilizzando il cosiddetto ''Coefficiente M''. In realtà questo tasso veniva applicato in maniera diretta sulla tariffa, e non andava ad incidere i consumi. Anche se lo scopo era il medesimo, ossia quello di adeguare sul medesimo piano di studio i consumi di gas di tutte le zone nazionali, tale coefficiente non veniva specificato sulla bolletta del gas ricevuta e risulta, proprio per questo motivo, meno evidente. Viceversa il coefficiente C ha lo scopo di standardizzare i consumi e sui risultati ottenuti applicare la tariffa. 

In ogni bolletta del gas ricevuta dal consumatore, dunque, verrà indicato sia il consumo originale scaturente dalla segnalazione del contatore, sia il consumo standard, ottenuto grazie all'applicazione del coefficiente C, che non terrà conto della pressione esterna e della temperatura delle varie regioni italiane, e sul quale verrà applicato il prezzo di vendita dalla società energetica. Tra queste ultime sicuramente Sorgenia è quella in grado di offrire un prezzo di vendita da applicare al consumo standard inferiore rispetto a quello offerto da tutte le altre società energetiche presenti sull'intero mercato nazionale. La differenza tra bollette del gas offerte da più società energetiche a parità di quantità di metri cubi standard di gas consumati, risiede proprio nella tariffa di vendita applicata.  Il consumo riportato ai livelli standard viene espresso in smc, ossia l'unità di misura dei metri cubi di gas consumato in condizioni normali. Grazie ad esso, dunque, si tende a tutelare il consumatore dell'energia gas, che in questo modo non sarà costretto a pagare per consumi non realmente realizzati, ma usufruendo del servizio in modo effettivo. 

Come si calcola il Coefficiente C

Naturalmente esiste un metodo per il calcolo del coefficiente C, basato su alcuni elementi e su alcune formule matematiche. 

Innanzitutto, per calcolare il coefficiente C è necessario conoscere l'altitudine del Comune dell'abitazione a cui è riferita la bolletta, ma anche i cosiddetti GG e gli ng. I primi rappresentano il numero di gradi giorno del Comune di riferimento e sono reperibili dal sito Enea, mentre i secondi rappresentano i giorni di esercizio dell'impianto di riscaldamento, e dipende in senso stretto dalla zona climatica di appartenenza dell'immobile a cui fa riferimento la bolletta.

La prima formula è utile ad individuare il pb. Per farlo si dovrà sottrarre da 1 il risultato ottenuto moltiplicando l'altitudine per il coefficiente 0,0000225577, ed elevare tutto alla potenza 5,2559. Il pb è dato dalla moltiplicazione tra il risultato così ottenuto e 1,01325. Dalla somma tra pb e 0,020, il tutto diviso per 1,01325, si ottiene il Kp. E' poi necessario calcolare il rapporto gg, dividendo GG e ng. Si dovrà quindi rapportare 288,15 e il resto tra 295,15 e il gg ottenuto in precedenza, ottenendo così Kt. Infine il Coefficiente C si ottiene dal prodotto tra Kp e Kt. Il coefficiente C dovrà essere moltiplicato a sua volta ai metri cubi di gas consumati indicati dal proprio contatore, per ottenere i metri cubi di gas consumati standardizzati. 

La formula è di facile applicazione, ma è necessario conoscere tutti i dati precedentemente indicati per poterla risolvere con precisione. I risultati ottenuti da ogni singola formula dovranno poi essere arrotondati alla sesta cifra decimale seguendo il criterio commerciale.

LA TUA ENERGIA 100% GREEN.

Passa a Sorgenia e scopri l'offerta pensata su misura per te.

100% ENERGIA
DA FONTI RINNOVABILI

Puoi risparmiare fino a 300€* e hai un Buono Regalo Amazon da 100€**
 
CALCOLA PREVENTIVO o Chiamaci Gratis 
800 920 960

*Risparmio annuo per Luce&Gas calcolato il 28/10/2020, per una famiglia tipo residenziale (potenza pari a 3kW, consumo medio pari a 2700 kWh/annui (energia) e 1400 sm3/annui (gas), sito nel comune di Milano e ipotizzando uguale consumo in ogni ora del giorno, come differenza tra la media della stima della spesa annua relativa a tutte le offerte contenute nel Portale Offerte di Acquirente Unico (www.ilportaleofferte.it/) e la stima della spesa annua relativa all’offerta Next Energy di Sorgenia.

** Restrizioni applicate. Vedere dettagli su: amazon.it/gc-legal Per ottenere il Buono Regalo Amazon.it, entro 90 giorni dalla sottoscrizione, verrà inviato via mail un codice da convertire su https://iltuoregalosorgenia.idea-shopping.it/welcome. Per maggiori informazioni leggi regolamento.

Sorgenia è attivamente impegnata nel continuo lavoro di aggiornamento dei contenuti di questa pagina. Qualora uno qualsiasi dei testi, informazioni, dati pubblicati e collegamenti ad altri siti Web risultino inaccurati, incompleti o non aggiornati, si ricorda ai lettori che il contenuto esiste unicamente a scopo informativo e non ha natura di comunicazione ufficiale. Sorgenia non è responsabile per errori o omissioni di alcun tipo o per qualsiasi danno diretto, indiretto o accidentale che possa derivare dall'accesso o dall'uso di informazioni pubblicate sul sito Web oppure dall'accesso o dall'uso di qualsiasi materiale trovato in altri siti Web. Le informazioni possono essere verificate e approfondite sul sito web dell'Autorità di regolazione http://www.arera.it. Prima di sottoscrivere un'offerta si invita a leggere attentamente le condizioni contrattuali ed economiche delle singole offerte commerciali per verificarne l'attualità e la convenienza in relazione alle proprie personali esigenze.
VOLTURA E SUBENTRO DEL CONTRATTO GAS: QUALI SONO LE DIFFERENZE?

Voltura o subentro?

Leggi di più
SUBENTRO

Il subentro è una procedura che prevede l’attivazione della fornitura da parte del cliente dopo un periodo in cui il contatore è stato disattivato. Si tratta quindi di una pratica che presuppone l’interruzione della fornitura per un periodo di tempo e la successiva riattivazione.

Leggi di più
Hai altre domande? Chiedi al nostro consulente
operatore