Con l'arrivo dell'inverno molte famiglie italiane devono fare i conti con i costi del riscaldamento. Dei veri e propri salassi per chi abita in montagna o in località particolarmente fredde, in grado di incidere in maniera considerevole sull'economia domestica. Ed ecco che la domanda ricorrente e che in molti si pongono è come riuscire a risparmiare sul riscaldamento di casa. Oggi esistono diversi sistemi di riscaldamento, nelle case più moderne ad esempio si privilegiano quelli a pavimento o parete con l'ausilio di tubi radianti. Ma il sistema sicuramente più diffuso rimane quello che sfrutta i termosifoni o caloriferi che sono tutt'altro che estinti e possono, in alcuni casi, rivelarsi la soluzione più efficiente e conveniente. Vediamo, quindi, come un sistema di riscaldamento autonomo che sfrutta i caloriferi può essere utilizzato al meglio, per evitare inutili sprechi e mantenere la casa sempre calda.

1. Isolamento termico. Il modo migliore per risparmiare sul riscaldamento e mantenere la casa sempre calda è, per chi ha le possibilità, l'isolamento termico. L'isolamento termico consiste nell'isolare il tetto o le pareti, interne o esterne, con dei pannelli isolanti. Si tratta di un’operazione che sicuramente comporta dei costi iniziali elevati ma che a lungo andare porterà una serie di vantaggi in termini di risparmio economico ed energetico. Basta pensare che un buon isolamento termico permette di risparmiare annualmente tra il 15 e il 25% sulle spese di riscaldamento.

2. Attenzione ad infissi e finestre. Spesso non si presta la giusta attenzione agli infissi e finestre di casa eppure, se questi non sono in buone condizioni, possono essere causa di correnti d'aria e spifferi che provocano inutili dispersioni di calore. Anche delle semplici operazioni sono sufficienti per evitare questo antipatico fenomeno, come cambiare le guarnizioni degli infissi e siliconare le finestre.

3. Effettuare regolarmente le operazioni di manutenzione. Sia la caldaia che i termosifoni, per poter funzionare al meglio, hanno bisogno di essere sottoposti regolarmente ad operazioni di manutenzione e pulizia.

4. Non coprire i caloriferi. Un grave errore che molti fanno è quello di coprire i termosifoni con le tende o, peggio ancora, con i panni da asciugare. I caloriferi, per funzionare in maniera ottimale, devono rimanere completamente liberi. Anche se è una pratica molto frequente tra le casalinghe, soprattutto in inverno, quella di coprire i termosifoni con i panni da asciugare è una cosa sbagliatissima perché i vestiti bagnati impregnano l'aria di umidità, facendo sentire ancora più il freddo e con conseguenze negative anche sulla salute.

5. Spurgare sempre l'aria dai radiatori. Per tenere sempre al massimo il livello di efficienza dei caloriferi è necessario fare uscire l'aria dai radiatori. Se i termosifoni sono datati allora dotateli di una valvola di sfiato: serve a risparmiare!

6. Regolare il termostato dl riscaldamento alla giusta temperatura. Una temperatura troppo alta non permette ai termosifoni di funzionare in maniera efficiente. Per legge la temperatura non dovrebbe superare i venti gradi centigradi. Ogni grado al di sopra della soglia appena citata comporta un aumento dei consumi dal 6 al 7%.

7. Arieggiare la casa in modo intelligente. Cambiare l'aria in casa è fondamentale ma non tutti sanno che non è necessario lasciare balconi e finestre spalancate per ore, dieci/quindici minuti sono più che sufficienti. Inoltre in inverno si consiglia, per non far raffreddare troppo l'aria, di compiere questa operazione nelle ore più calde, ossia tra le 12 e le 13.

N.B. Fonti: I contenuti pubblicati nel presente articolo sono liberamente reperiti online su portali d’informazione come arera.it, servizioelettriconazionale.it, wikipedia.it ed i principali organi d'informazione giornalistici.

Il presente documento è aggiornato al 6 novembre 2018.

Sorgenia è attivamente impegnata nel continuo lavoro di aggiornamento dei contenuti di questa pagina. Qualora uno qualsiasi dei testi, informazioni, dati pubblicati e collegamenti ad altri siti Web risultino inaccurati, incompleti o non aggiornati, si ricorda ai lettori che il contenuto esiste unicamente a scopo informativo e non ha natura di comunicazione ufficiale. Sorgenia non è responsabile per errori o omissioni di alcun tipo o per qualsiasi danno diretto, indiretto o accidentale che possa derivare dall'accesso o dall'uso di informazioni pubblicate sul sito Web oppure dall'accesso o dall'uso di qualsiasi materiale trovato in altri siti Web. Le informazioni possono essere verificate e approfondite sul sito web dell'Autorità di regolazione http://www.arera.it. Prima di sottoscrivere un'offerta si invita a leggere attentamente le condizioni contrattuali ed economiche delle singole offerte commerciali per verificarne l'attualità e la convenienza in relazione alle proprie personali esigenze.