Come adattare la fornitura di energia elettrica al proprio effettivo fabbisogno?

Scegliere il fornitore in base alle proprie esigenze energetiche

Risparmia ora



Quando si stipula un contratto per la fornitura di energia elettrica, la prima cosa che si tende a controllare è la convenienza del tipo di fornitura. Oggi, grazie alle diverse possibilità offerte dal mercato libero, esistono offerte e promozioni tali da soddisfare tutte le varie esigenze di consumatori con differenti abitudini di consumo. Si può pertanto scegliere tra offerta mono-orarie, bi- o multi-orarie, tariffe a consumo con limiti superiori o inferiori e, soprattutto, si può avere la possibilità di cambiare facilmente fornitore o tariffa in caso di proposte più convenienti. La possibilità di scegliere un particolare tipo di contratto piuttosto che un altro si rivela un'arma vincente per tenere sotto controllo i propri consumi. Ecco perché, per meglio gestire l'uso dell'energia elettrica in casa, per prima cosa bisogna conoscere quali siano le proprie abitudini energetiche e quali i consumi, in modo da poter scegliere una tariffa che realmente si adatti al proprio profilo di consumatore.  Per prima cosa, quindi, prima di stipulare un qualsiasi contratto di fornitura di energia elettrica è necessario controllare quali siano i propri consumi. Nel caso in cui si disponga già di regolare fornitura basterà controllare la propria bolletta della luce. Le moderne bollette, infatti, riportano in maniera dettagliata tutte le informazioni relative ai consumi, alle fasce orarie di utilizzo, al costo dell'energia pura e alle spese per trasporto, contatore e oneri che vengono regolamentati dall'Autorità per l'Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico. In tal modo si potrà effettuare una stima precisa non solo del proprio consumo elettrico annuo ma anche valutare quali sono gli orari in cui si fa maggiormente uso della corrente elettrica durante una giornata tipo. Oltre alla bolletta, molte informazioni possono essere ricavate anche da un corretto uso del contatore. I moderni contatori digitali, infatti, permettono di controllare in ogni momento quale sia il consumo di energia elettrica del momento specifico, in quale fascia oraria ci si trovi e quale la potenza utilizzata. Tutte queste informazioni concorrono ad aiutare il consumatore a comprendere il vero significato di fornitura elettrica e, pertanto, a tenere sotto controllo i consumi. 
 

La scelta della tariffa più conveniente
 

Per risparmiare sulla bolletta della luce non ci si deve tuttavia accanire solo a cercare le tariffe più convenienti: bisogna infatti ricordare che il risparmio passa anche attraverso il tipo di elettrodomestici e dispositivi elettrici che si utilizzano. Per questo motivo, quando analizzando le proprie bollette ci si rende conto di avere consumi molto elevati, oltre a puntare a soluzioni convenienti per quanto riguarda i costi della fornitura di energia elettrica diventa importante anche puntare all'acquisto di elettrodomestici della giusta classe energetica. Tutti gli elettrodomestici, infatti, devono avere per legge l'etichetta energetica dell'Unione Europea, che permette di comprendere quali siano le prestazioni e i consumi dell'elettrodomestico stesso. In tal modo si potrà avere sempre la sicurezza di acquistare dispositivi green o comunque a bassi consumi, assicurando un ulteriore passo in avanti verso il risparmio. Ugualmente, si potranno scegliere lampadine a basso consumo per diminuire ulteriormente le spese energetiche, soprattutto quando si passa molto tempo in casa durante tutta la giornata o si vive in un appartamento dalla scarsa luminosità naturale. Una volta presi in considerazione tutti questi elementi, si potrà infine ulteriormente insistere sulla ricerca del risparmio tramite la scelta di tariffe adeguate alle proprie esigenze.  Tra le diverse offerte presenti sul mercato, quindi, si potranno scegliere quelle che assicurano un costo omogeneo durante la giornata se si vive regolarmente in casa e non si lavora fuori oppure, viceversa, puntare a tariffe orarie se si lavora tutta la giornata fuori casa e si rientra solo alla sera. Nell'era di internet, non si possono lasciare scappare le tariffe convenienti che si trovano online. Queste, permettono interessanti risparmi per contratti che non prevedono fattura cartacea ma solo fatturazione elettronica e, inoltre, pagamenti tramite domiciliazione bancaria o altri modi di pagamento online. 
 

Energia e fabbisogno energetico
 

Quando si hanno le giuste conoscenze dei propri consumi annui e delle abitudini energetiche il passaggio successivo è quello di trovare la tariffa che meglio si adatta a tali parametri. Per questo motivo diventa fondamentale poter confrontare offerte, promozioni e altre proposte di contratto sui siti comparatori. Questi, infatti, permettono di avere informazioni sempre aggiornate su tutte le diverse possibilità di contratto. Per avere idee maggiormente chiare su tutte le caratteristiche e il significato delle varie voci previste nelle offerte energetiche, ci si può rivolgere anche al servizio Trova Offerte dell'AEEGSI, ossia l'Autorità per l'Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico. Si tratta di un servizio sempre aggiornato che permette di trovare i diversi profili di offerte e tariffe da selezionare in base alle proprie esigenze, al tipo di consumi, alle modalità di pagamento che si preferiscono e a molti altri parametri che vengono regolarmente rivisti ogni volta che i fornitori propongono nuove proposte.
 

2017-12-06 00:00:01 now: 2017-12-14 10:59:15

16 dicembre 2017 in Piazza Castello. Milano Canta la sua Energia!