COSTO DI UN IMPIANTO DOMOTICO

STAI CERCANDO UN'OFFERTA?
Seleziona la
tua fornitura
SCADE TRA
11:ore
58:min
22sec
DOMOTICA CASA: COME FUNZIONA? Caldaia a condensazione: quanto costa? Le valvole termostatiche e le norme nei condomini con impianti centralizzati COSTO DI UN IMPIANTO DOMOTICO Manutenzione caldaia: quando farla, quanto costa Classi di efficienza energetica: risparmiare con gli elettrodomestici giusti Pompe di calore: cosa sono e come funzionano Scelta della caldaia, manutenzione e revisione Termovalvole: i consigli per risparmiare sulla bolletta Uso dei condizionatori: consigli per l'efficienza Modello da duplicare Allaccio luce seconda casa Caldaia a gas o condensazione per la seconda casa? Termosifoni: in ghisa o in alluminio? Scaldabagno a gas: pro e contro Le buone regole per un utilizzo sicuro dell'impianto di utenza a gas SCEGLIERE LA MIGLIORE TARIFFA LUCE SECONDA CASA: GUIDA COMPLETA Le spese di riscaldamento per i condomini Quale termosifone è meglio scegliere Come riattivare un contatore chiuso Contabilizzatori di calore: cosa sono e come funzionano Riscaldamento a battiscopa: pro e contro Scaldabagno a gas a camera stagna Come funziona il riscaldamento a pavimento: pro e contro Il consumo degli elettrodomestici: quali sono gli elementi che lo influenzano Risparmiare sul riscaldamento grazie ad un efficiente isolamento termico della casa Piano cottura a induzione: quanto consuma? Caldaia a condensazione: cos'è, come funziona, pro e contro Riscaldamento Casa: come riscaldare casa a basso costo Scaldabagno a gas: come funziona Come risparmiare sul gas Allaccio gas seconda casa La matricola del contatore Caldaia a condensazione: come funziona e quanto si risparmia Fare la diagnosi energetica alla propria abitazione per risparmiare Caldaia a gas o a condensazione: quale scegliere? Scaldabagno a gas o elettrico: quale conviene di più? Come risparmiare: suggerimenti per una gestione energetica ottimale della casa Boiler a gas Tutti i tipi di caldaia per il riscaldamento, i costi di installazione e consumi Le regole per accendere il termosifone Centralizzato o autonomo: scegliere riscaldamento e le tariffe più convenienti Revisione caldaia: in cosa consiste I Termoconvettori Caldaia a gas: cos'è, come funziona, pro e contro Risparmiare col riscaldamento a battiscopa

La domotica è la tecnologia che distingue la smart home e gli smart district che stanno sorgendo nelle città di tutto il nostro Paese. Accanto ai palazzi di nuova costruzione che prevedono, fin dalla fase di progettazione, l’installazione di dispositivi domotici, ci sono numerosi immobili che stanno modificando il proprio assetto per migliorare le performance energetiche e il comfort abitativo.

Impianto elettrico domotico: costo

Le famiglie italiane che decidono di installare un impianto elettrico domotico sono sempre di più, dal momento che i costi di acquisto e di manutenzione non sono così onerosi come erroneamente si potrebbe pensare. Realizzare un impianto di domotica per casa a cifre contenute è possibile, alla luce della vasta gamma di prodotti disponibili sul mercato, ormai capaci di adattarsi alle necessità più disparate. Al tempo stesso è opportuno ricordare che sono previste alcune importanti agevolazioni fiscali per la creazione di un impianto elettrico domotico. 

Per poter comprendere appieno i costi relativi alla creazione di un impianto elettrico domotico ad uso abitativo, è opportuno tenere presente che questo termine identifica un sistema strutturale e funzionale che permette all’utente di attivare e gestire - anche a distanza quando necessario - l’automazione dell’impianto di casa. Tra i principali ambiti di applicazione ci sono: 

●    Illuminazione: attraverso un impianto elettrico domotico l’utente ha la possibilità di gestire l’accensione, lo spegnimento e la regolazione del colore e della potenza delle luci in base alla presenza o meno di una persona all’interno di un ambiente. 
●    Riscaldamento e termoregolazione: le abitazioni che dispongono di un impianto elettrico domotico permettono di regolare la temperatura in ogni parte della casa. 
●    Apertura e chiusura delle porte: la domotica offre la possibilità di regolare in maniera automatica la chiusura e l’apertura di porte, cancelli, tapparelle e simili anche a distanza. 
●    Controllo elettrodomestici: gestire e programmare la lavatrice, la lavapiatti e il forno sono solo alcune delle attività che possono essere svolte da remoto. 
●    Controllo del carico di corrente: tramite gli appositi dispositivi domotici, l’utente può controllare e gestire i carichi di corrente in funzione del risparmio energetico e della prevenzione di blackout da sovraccarico.
●    Sicurezza e videosorveglianza: grazie all’installazione di sistemi di sicurezza e videosorveglianza si può salvaguardare la sicurezza interna ed esterna della casa. 
●    Sistema di allarme: gli impianti d’allarme domotici sono in grado di rilevare la presenza di fumo, le fughe di gas o allagamento in maniera tempestiva mettendo di conseguenza in sicurezza l’ambiente chiudendo le elettrovalvole e, contemporaneamente, inviare la segnalazione con un sms. 
●    Impianto audio: previa installazione di appositi sistemi di diffusione audio, la domotica permette di gestire la musica all’interno e all'esterno dell’abitazione. 

Per poter definire il costo dell’impianto elettrico domotico è consigliabile valutare se si ha la necessità di trasformare il proprio impianto elettrico tradizionale o se si tratta di una nuova realizzazione. Al tempo stesso bisogna tenere presente la tipologia di impianto domotico che si desidera, dal momento che la complessità - e di conseguenza il costo - tra un sistema base e completo è molto differente. 
 

Costo impianto domotico base

L’impianto domotico base (o standard) è rivolto al grande pubblico e si differenzia da quello “completo”, avente un grado di complessità superiore, in quanto sebbene vengano utilizzati prodotti performanti, questi dispongono di un numero inferiore di funzionalità. In questa categoria di impianto domotico rientrano alcuni sistemi basilari tra cui gli impianti di aria condizionata, quelli antintrusione e di videosorveglianza; rispetto a questi optional, è possibile regolare l’accensione e lo spegnimento delle luci, il controllo dell’antifurto e del sistema del clima. 

Per quanto concerne i costi di un impianto domotico base è possibile stimare che per un appartamento di medie dimensioni (100-120mq) abbia un costo compreso tra i 7.000€ e 13.000€. A titolo esemplificativo, dato questo budget, il sistema domotico potrebbe permettere di regolare l’impianto luminoso, impostare la temperatura tramite termostato o anche di aprire e chiudere le tapparelle. 

Si sottolinea che, in questo caso, il costo dell’impianto elettrico domotico si discosta di poco dalla creazione di un impianto elettrico tradizionale e che, l’investimento iniziale può essere ammortizzato accedendo alle agevolazioni fiscali previste dal SuperBonus 110%.
 

Costo impianto domotico completo

Gli impianti domotici completi, a differenza di quelli base, sono difficilmente rivolti al grande pubblico e vengono installati dalle imprese edili specializzate che desiderano creare smart district con strumenti di altissimo profilo ed elettricisti con competenze specifiche. 

Dato il livello di complessità superiore rispetto all’impianto base e le funzioni che possono essere integrate nei sistemi di domotica completi, il prezzo di partenza si aggira intorno ai 20.000€ e può raggiungere importi anche più significativi in base agli optional scelti e alla metratura dell’immobile stesso. A titolo indicativo l’impianto domotico può arrivare a costare il 4%-5% del valore totale dell’immobile stesso. 
 

Adeguamento da impianto elettrico a impianto di domotica quanto costa

Nel caso in cui si desideri procedere con l’adeguamento da impianto elettrico tradizionale a impianto di domotica, è opportuno valutare numerosi aspetti, tra cui il livello di efficienza energetica di partenza dell’immobile e quello che si desidera raggiungere. 

In alcuni casi, infatti, è possibile adeguare il proprio impianto elettrico acquistando semplicemente dispositivi domotici che possono essere una prima soluzione adatta a coloro che desiderano prendere confidenza con questi strumenti. Nel caso in cui, invece, si desiderasse procedere con l’adeguamento dell’impianto elettrico vero e proprio, è necessario prendere in considerazione la tipologia di impianto e la metratura dell’abitazione. Di seguito una tabella riassuntiva  dei costi ipotetici: 

Abitazione

Dispositivi

Impianto elettrico

Spesa totale

ca. 80 mq

2.900 € – 3.500 €

5.800 € – 6.300 €

8.700 € - 9.800 €

ca. 140 mq

3.700 € – 4.300 €

6.300 € – 6.800 €

10.000 € - 11.100 €

ca. 210 mq

4.500 € – 5.000 €

6.800 € – 7.300 €

11.300 € - 12.300 €

In ogni caso si evidenzia che i costi possono variare in maniera significativa in base alla qualità dei materiali che si sceglie e dai professionisti ai quali si decide di affidarsi. 

Costi manutenzione impianto domotico

Oltre ai costi di installazione è importante valutare i costi di manutenzione dell’impianto domotico. Sebbene non sia possibile stimare con precisione a quanto ammontino, è opportuno sottolineare che - in linea di massima - gli impianti domotici di fascia alta prevedono l’utilizzo di materie prime e dispositivi di qualità elevata che, di conseguenza, dovrebbero mantenere un eccellente grado di efficienza nel tempo.  

Alla luce di quanto descritto fin qui, appare evidente che installare o adeguare un impianto domotico domestico possa davvero essere alla portata di tutti. Infatti, a fronte di un investimento iniziale apparentemente oneroso, è possibile beneficiare di un generale risparmio energetico nel corso degli anni. Se da un lato la domotica consente di monitorare costantemente i consumi domestici attraverso le apposite applicazioni, dall’altro gli elettrodomestici compatibili con questa soluzione tecnologica appartengono ad una classe energetica molto elevata. 

Coloro che decidono di investire in un vero e proprio impianto elettrico domotico possono beneficiare del SuperBonus 110%, una serie di agevolazioni fiscali previste dal Decreto rilancio che consentono al contribuente di recuperare il 110% dell’investimento sostenuto tra l’1 luglio 2020 e il 30 giugno 2022.  Nel bonus possono essere inclusi una serie di interventi volti a migliorare l’efficienza energetica dell’abitazione stessa, tra cui anche l’installazione di impianti elettrici domotici. È possibile godere di questa agevolazione in due modi: 
●    5 quote annuali di pari importo entro i limiti di capienza dell'imposta annua calcolata sulla base della dichiarazione dei redditi; 
●    contributo anticipato sotto forma di sconto dai fornitori dei beni o servizi: 
●    cessione del credito corrispondente alla detrazione spettante. 

In conclusione, godere dei benefici energetici e ambientali di un impianto elettrico domotico è spesso possibile e a costi contenuti, pertanto non resta che individuare il giusto fornitore di energia elettrica per sfruttare appieno l’investimento in domotica.
 

Il presente testo è aggiornato al 1 Aprile 2021.

LA TUA ENERGIA 100% GREEN.

Passa a Sorgenia e scopri l'offerta pensata su misura per te.

icona energia green

100% ENERGIA
DA FONTI RINNOVABILI

Paura dei rincari?  Con Next Energy 24 Luce&Gas blocchi il prezzo dell'energia per 24 mesi e hai 80€* di Buono Regalo Amazon.it
card amazon

Ancora per:

 
1634384131
2021-10-16 13:35:31

2021-10-17 00:00:00

* Restrizioni applicate. Vedere dettagli su: amazon.it/gc-legal Per ottenere il Buono Regalo Amazon.it, entro 90 giorni dalla sottoscrizione, verrà inviato via mail un codice da convertire su https://iltuoregalosorgenia.idea-shopping.it/welcome. Per maggiori informazioni leggi regolamento.

Sorgenia è attivamente impegnata nel continuo lavoro di aggiornamento dei contenuti di questa pagina. Qualora uno qualsiasi dei testi, informazioni, dati pubblicati e collegamenti ad altri siti Web risultino inaccurati, incompleti o non aggiornati, si ricorda ai lettori che il contenuto esiste unicamente a scopo informativo e non ha natura di comunicazione ufficiale. Sorgenia non è responsabile per errori o omissioni di alcun tipo o per qualsiasi danno diretto, indiretto o accidentale che possa derivare dall'accesso o dall'uso di informazioni pubblicate sul sito Web oppure dall'accesso o dall'uso di qualsiasi materiale trovato in altri siti Web. Le informazioni possono essere verificate e approfondite sul sito web dell'Autorità di regolazione http://www.arera.it. Prima di sottoscrivere un'offerta si invita a leggere attentamente le condizioni contrattuali ed economiche delle singole offerte commerciali per verificarne l'attualità e la convenienza in relazione alle proprie personali esigenze.
Caldaia a gas: cos'è, come funziona, pro e contro

Tutto quello che c'è da sapere sulla caldaia a gas.

Leggi di più
Fare la diagnosi energetica alla propria abitazione per risparmiare

Risparmiare energia e spendere meno è, in fondo, anche l'obiettivo di ognuno di noi! Perché, quindi, non fare una diagnosi energetica anche alle nostre case?

Leggi di più
Hai altre domande? Chiedi al nostro consulente
operatore
logo sorgenia