TERMOSIFONI: IN GHISA O IN ALLUMINIO?

Pompe di calore: cosa sono e come funzionano Scelta della caldaia, manutenzione e revisione Termovalvole: i consigli per risparmiare sulla bolletta Uso dei condizionatori: consigli per l'efficienza Allaccio luce seconda casa Caldaia a gas o condensazione per la seconda casa? Modello da duplicare Scaldabagno a gas: pro e contro Le buone regole per un utilizzo sicuro dell'impianto di utenza a gas Termosifoni: in ghisa o in alluminio? Le spese di riscaldamento per i condomini Quale termosifone è meglio scegliere SCEGLIERE LA MIGLIORE TARIFFA LUCE SECONDA CASA: GUIDA COMPLETA Contabilizzatori di calore: cosa sono e come funzionano Riscaldamento a battiscopa: pro e contro Come riattivare un contatore chiuso Come funziona il riscaldamento a pavimento: pro e contro Il consumo degli elettrodomestici: quali sono gli elementi che lo influenzano Scaldabagno a gas a camera stagna Caldaia a condensazione: cos'è, come funziona, pro e contro Risparmiare sul riscaldamento grazie ad un efficiente isolamento termico della casa Piano cottura a induzione: quanto consuma? Come risparmiare sul gas Riscaldamento Casa: come riscaldare casa a basso costo Scaldabagno a gas: come funziona Caldaia a condensazione: come funziona e quanto si risparmia Allaccio gas seconda casa La matricola del contatore Scaldabagno a gas o elettrico: quale conviene di più? Fare la diagnosi energetica alla propria abitazione per risparmiare Caldaia a gas o a condensazione: quale scegliere? Tutti i tipi di caldaia per il riscaldamento, i costi di installazione e consumi Come risparmiare: suggerimenti per una gestione energetica ottimale della casa Boiler a gas Revisione caldaia: in cosa consiste Le regole per accendere il termosifone Centralizzato o autonomo: scegliere riscaldamento e le tariffe più convenienti Risparmiare col riscaldamento a battiscopa I Termoconvettori Caldaia a gas: cos'è, come funziona, pro e contro Caldaia a condensazione: quanto costa? Le valvole termostatiche e le norme nei condomini con impianti centralizzati Manutenzione caldaia: quando farla, quanto costa Classi di efficienza energetica: risparmiare con gli elettrodomestici giusti

Non tutti attribuiscono la giusta importanza a determinati particolari, ma è ormai assodato che se si vuole puntare a un effettivo risparmio energetico a livello domestico, occorre prestare la massima attenzione affinché la propria abitazione venga dotata dei giusti strumenti di riscaldamento. L'obiettivo è quello di assicurare il massimo comfort nell'ambiente domestico facendo in modo, al contempo, di contenere il più possibile la spesa. L'occasione giusta per ammodernare il proprio appartamento e dotarlo delle più innovative tecnologie è rappresentata senz'altro dagli interventi di ristrutturazione, che periodicamente vengono svolti in ogni casa al fine di conservarne la piena vivibilità ed evitarne il deterioramento nel corso degli anni. In procinto di effettuare dei lavori di questo tipo, dunque, si può iniziare a valutare l'opportunità di scegliere una tipologia di termosifone piuttosto che un'altra, considerando le proprie esigenze specifiche e valutando quali caratteristiche, dell'uno e dell'altro termosifone, possono soddisfarle al meglio.

Andiamo dunque ad analizzare nello specifico quali siano le differenze sostanziali tra le due tipologie di caloriferi più utilizzate al momento, cioè i termosifoni in ghisa e quelli in alluminio.

I termosifoni in ghisa

I primi a comparire sul mercato, ormai molti anni fa, sono stati i termosifoni in ghisa, quelli che ancora oggi troviamo infatti nella maggior parte delle nostre case e anche negli edifici pubblici, nelle scuole in primo luogo. Si tratta di termosifoni che vengono posizionati sulle pareti degli ambienti domestici e che hanno la capacità di riscaldarsi molto bene anche se con tempistiche piuttosto lunghe. Questo significa che tali termosifoni necessitano possibilmente di essere collegati a un sistema di riscaldamento che preveda la possibilità di effettuare una programmazione, in modo tale che vi sia tutto il tempo di portare le piastre in temperatura e di trovare la casa calda al proprio rientro. In caso contrario, accendendo il tutto nel momento in cui si entra in casa, occorrerà aspettare un bel po' prima di riuscire a percepire il calore. I termosifoni in ghisa sono disponibili in diversi modelli, per lo più classici, dal design verticale oppure orizzontale. I singoli elementi possono essere accostati a proprio piacimento, scegliendone il numero e l'altezza, sulla base delle proprie necessità nonché della grandezza dell'ambiente che deve andare ad essere riscaldato.

I termosifoni in alluminio
 

Sempre più frequentemente quando si decide di ristrutturare un appartamento o si va ad arredarne uno nuovo, la scelta del termosifone cade su quelli in alluminio. Si tratta di un materiale molto diverso dalla ghisa, che ha naturalmente anche proprietà ben differenti. Mentre la ghisa infatti tende a scaldarsi lentamente e a rilasciare altrettanto lentamente il calore, l'alluminio è un materiale che si scalda molto velocemente e che velocemente si raffredda.

I termosifoni in alluminio o in ghisa: quale scegliere?
 

Vi sono naturalmente dei pro e dei contro in merito alla sua scelta. Da una parte i termosifoni in alluminio consentono di ottenere un ambiente caldo davvero in pochi minuti, a differenza di quelli in ghisa, dall'altro però necessitano di essere sempre alimentati perché si possa apprezzarne la funzionalità anche a lungo termine. A differenza di quelli in ghisa, infatti, essi non sono in grado di trattenere il calore anche nelle ore notturne, a meno non venga lasciato in funzione l'impianto. A favore della scelta di un impianto con termosifoni in alluminio vi è senz'altro il fattore estetico. Senza alcun dubbio questi caloriferi risultano essere infatti più moderni e si adattano dunque benissimo agli appartamenti arredati con un design innovativo. Molto utilizzati sono anche negli uffici e negli studi professionali, all'interno dei quali si punta normalmente a conferire un tocco di classe in più curando anche tali aspetti dell'arredamento per fare colpo sul cliente. I termosifoni in alluminio sono in grado di vantare anche un altro elemento a loro favore. Essi si trovano infatti disponibili sul mercato a dei prezzi decisamente molto più vantaggiosi rispetto agli altri tipi di caloriferi. Non solo quelli in ghisa, infatti, ma anche quelli in acciaio, di cui non andremo qui ad analizzare le caratteristiche specifiche, hanno infatti un costo decisamente maggiore. Questo dipende ovviamente dal prezzo base del materiale che è all'origine più economico. La scelta spetta ovviamente al consumatore e deve basarsi sul bilanciamento dei diversi aspetti, sia dei consumi specifici che si andranno poi a riscontrare in bolletta che dell'estetica del radiatore stesso, il quale a tutti gli effetti può essere considerato come un vero e proprio elemento d'arredo. Non bisogna dimenticare infatti che mai il termosifone deve essere coperto in alcun modo, perché questo andrebbe ad aumentare il consumo di energia necessario per avere una giusta trasmissione del calore. Per tale ragione, dunque, dovendo lasciare gli elementi del calorifero in bella vista, sarà bene sceglierli accuratamente, così da non avere ripensamenti futuri.

LA TUA ENERGIA 100% GREEN.

Passa a Sorgenia e scopri l'offerta pensata su misura per te.

100% ENERGIA
DA FONTI RINNOVABILI

Puoi risparmiare fino a 300€* e hai un Buono Regalo Amazon da 100€**
 
CALCOLA PREVENTIVO o Chiamaci Gratis 
800 920 960

*Risparmio annuo per Luce&Gas calcolato il 28/10/2020, per una famiglia tipo residenziale (potenza pari a 3kW, consumo medio pari a 2700 kWh/annui (energia) e 1400 sm3/annui (gas), sito nel comune di Milano e ipotizzando uguale consumo in ogni ora del giorno, come differenza tra la media della stima della spesa annua relativa a tutte le offerte contenute nel Portale Offerte di Acquirente Unico (www.ilportaleofferte.it/) e la stima della spesa annua relativa all’offerta Next Energy di Sorgenia.

** Restrizioni applicate. Vedere dettagli su: amazon.it/gc-legal Per ottenere il Buono Regalo Amazon.it, entro 90 giorni dalla sottoscrizione, verrà inviato via mail un codice da convertire su https://iltuoregalosorgenia.idea-shopping.it/welcome. Per maggiori informazioni leggi regolamento.

Sorgenia è attivamente impegnata nel continuo lavoro di aggiornamento dei contenuti di questa pagina. Qualora uno qualsiasi dei testi, informazioni, dati pubblicati e collegamenti ad altri siti Web risultino inaccurati, incompleti o non aggiornati, si ricorda ai lettori che il contenuto esiste unicamente a scopo informativo e non ha natura di comunicazione ufficiale. Sorgenia non è responsabile per errori o omissioni di alcun tipo o per qualsiasi danno diretto, indiretto o accidentale che possa derivare dall'accesso o dall'uso di informazioni pubblicate sul sito Web oppure dall'accesso o dall'uso di qualsiasi materiale trovato in altri siti Web. Le informazioni possono essere verificate e approfondite sul sito web dell'Autorità di regolazione http://www.arera.it. Prima di sottoscrivere un'offerta si invita a leggere attentamente le condizioni contrattuali ed economiche delle singole offerte commerciali per verificarne l'attualità e la convenienza in relazione alle proprie personali esigenze.
Come riattivare un contatore chiuso

Può capitare, quando si va a vivere in una nuova abitazione, di trovare il contatore chiuso o perché il precedente proprietario era moroso sulle bollette o perché aveva effettuato la disdetta. In questi casi può essere difficile riattivare l'utenza in assenza del POD o del PDR del precedente fornitore.

Leggi di più
Piano cottura a induzione: quanto consuma?

Come funziona un piano cottura a induzione.

Leggi di più
Hai altre domande? Chiedi al nostro consulente
operatore