Come riattivare
un contatore chiuso

STAI CERCANDO UN'OFFERTA?
Seleziona la
tua fornitura
SCADE TRA
11:ore
58:min
22sec
Caldaia a gas: cos'è, come funziona, pro e contro Risparmiare col riscaldamento a battiscopa I Termoconvettori Caldaia a condensazione: quanto costa? Le valvole termostatiche e le norme nei condomini con impianti centralizzati DOMOTICA CASA: COME FUNZIONA? Manutenzione caldaia: quando farla, quanto costa Classi di efficienza energetica: risparmiare con gli elettrodomestici giusti COSTO DI UN IMPIANTO DOMOTICO Pompe di calore: cosa sono e come funzionano Scelta della caldaia, manutenzione e revisione Termovalvole: i consigli per risparmiare sulla bolletta Uso dei condizionatori: consigli per l'efficienza Allaccio luce seconda casa Caldaia a gas o condensazione per la seconda casa? Modello da duplicare Scaldabagno a gas: pro e contro Le buone regole per un utilizzo sicuro dell'impianto di utenza a gas Termosifoni: in ghisa o in alluminio? Le spese di riscaldamento per i condomini Quale termosifone è meglio scegliere SCEGLIERE LA MIGLIORE TARIFFA LUCE SECONDA CASA: GUIDA COMPLETA Contabilizzatori di calore: cosa sono e come funzionano Riscaldamento a battiscopa: pro e contro Come riattivare un contatore chiuso Come funziona il riscaldamento a pavimento: pro e contro Il consumo degli elettrodomestici: quali sono gli elementi che lo influenzano Scaldabagno a gas a camera stagna Caldaia a condensazione: cos'è, come funziona, pro e contro Risparmiare sul riscaldamento grazie ad un efficiente isolamento termico della casa Piano cottura a induzione: quanto consuma? Come risparmiare sul gas Riscaldamento Casa: come riscaldare casa a basso costo Scaldabagno a gas: come funziona Caldaia a condensazione: come funziona e quanto si risparmia Allaccio gas seconda casa La matricola del contatore Scaldabagno a gas o elettrico: quale conviene di più? Fare la diagnosi energetica alla propria abitazione per risparmiare Caldaia a gas o a condensazione: quale scegliere? Tutti i tipi di caldaia per il riscaldamento, i costi di installazione e consumi Come risparmiare: suggerimenti per una gestione energetica ottimale della casa Boiler a gas Revisione caldaia: in cosa consiste Le regole per accendere il termosifone Centralizzato o autonomo: scegliere riscaldamento e le tariffe più convenienti
Quando ci si trasferisce in una nuova abitazione può accadere di trovare il contatore chiuso per svariate ragioni: il precedente proprietario poteva essere moroso sulle bollette o, più semplicemente, aveva effettuato la disdetta. In questo caso può essere difficile procedere con la riattivazione dell’utenza senza conoscere il POD o del PDR del precedente fornitore.

COME FARE NEL CASO DI UN CONTATORE MOROSO

Nell'ipotesi in cui il precedente inquilino fosse in ritardo nel pagamento delle bollette, è probabile che il fornitore abbia sospeso la fornitura della luce o del gas.
Quando ci si trova in questa evenienza è opportuno tenere presente alcuni elementi, primo tra tutti il fatto che il nuovo inquilino non è tenuto, in caso di riattivazione, a pagare le bollette inevase del precedente proprietario, sia in caso di voltura che di subentro nella precedente fornitura, per poter riattivare la medesima.

Se si conosce la società di fornitura del precedente inquilino è possibile richiedere l'attivazione direttamente a quest'ultima. Su questo tema bisogna distinguere tra subentro e voltura: il primo indica il subentro del nuovo inquilino nella vecchia posizione di distribuzione, con conseguente riattivazione del contatore dopo la disattivazione per morosità e la facoltà di passare ad un nuovo fornitore. La voltura, invece, indica l’arrivo del nuovo inquilino in un nuovo contratto, ma stipulato con il medesimo fornitore. 

In linea di massima, la società fornitrice non dovrebbe rifiutarsi di effettuare il subentro in capo al nuovo inquilino, ma – qualora così dovesse essere - è possibile cessare il vecchio contratto di fornitura, liberandosi così da ogni obbligo nei confronti del vecchio fornitore.
 

RIATTIVAZIONE CON UN NUOVO FORNITORE

Nel caso in cui, in seguito a disdetta regolare da parte del precedente inquilino, si voglia procedere con la riattivazione del contatore è possibile scegliere tra due alternative: riattivare il contatore con il precedente fornitore o farlo con un nuovo provider luce e gas.

Per poter procedere con la riattivazione del contatore con un nuovo fornitore è necessario avere i dati e i documenti del futuro intestatario e quelli delle utenze, tra cui il codice POD della luce (o il numero cliente sul display) e il codice PDR del gas (o in alternativa il numero di matricola del contatore del gas). 

COME TROVARE I DATI NECESSARI ALLA RIATTIVAZIONE?

Come anticipato, per eseguire le operazioni descritte è necessario avere a disposizione alcuni dati, tra cui: 
●    capire chi è il distributore locale della luce o del gas, dal momento che, per ogni area territoriale, può esserci un distributore diverso. Per farlo è possibile rivolgersi alle autorità comunali, a qualche vicino o cercare su internet chi è il distributore della propria provincia o del comune. 
●    codici POD e PDR, questi identificano l'utenza elettrica o gas. Questi vengono normalmente indicati nelle bollette periodiche per le due forniture e non cambiano nè se si modifica l'intestatario dell'utenza nè se si cambia il fornitore. È possibile, quindi, chiedere al vecchio inquilino per ottenere questi dati. 

In alternativa, per il contatore della luce elettronico anche in caso di contatore chiuso è possibile leggere sul display il codice POD, oppure richiederlo al distributore, indicando l'indirizzo dell'abitazione e la matricola del contatore del gas o della luce. Le stesse indicazioni valgono anche per rintracciare il codice PDR per la fornitura del gas metano.
 

COME RIATTIVARE IL CONTATORE CON SORGENIA

Con Sorgenia è possibile riattivare un contratto di fornitura luce e gas attraverso il subentro (ossia attivazione di un contratto precedentemente chiuso quando l’intestatario aveva cessato la fornitura) oppure procedere con un nuovo allaccio. 

Quando si desidera riattivare il contatore con Sorgenia si hanno due alternative: contattare telefonicamente il servizio clienti o completare la procedura online. Nel primo caso si può chiamare il numero verde 800.294.333 da fisso o 02.44.388.001* da cellulare, dal lunedì al venerdì, dalle 8.00 alle 20.00, il sabato dalle 08.00 alle 15.00 (escluse festività nazionali). Durante la chiamata, dopo aver concesso il trattamento dei dati personali, saranno richieste dall’operatore le seguenti informazioni: 
●    nome e cognome per le utenze domestiche e ragione sociale per quelle business; 
●    codice fiscale e/o Partita IVA; 
●    codice POD e/o Codice PDR a seconda che si voglia riattivare il contatore della luce o del gas; 
●    indirizzo di fornitura.

Al termine della chiamata è necessario inviare, tramite email, alcuni documenti tra cui: 
●    copia documento di identità del nuovo intestatario; 
●    documento che attesti il legittimo possesso dell’immobile (contratto di locazione o acquisto) dove viene esplicitata la data dalla quale il richiedente è in possesso dell’immobile stesso. 

In alternativa, è possibile procedere con la riattivazione del contatore online, collegandosi al sito www.sorgenia.it, scaricare i moduli e inviarli seguendo la procedura indicata.

Quando la pratica sarà andata a buon fine Sorgenia invierà una lettera di benvenuto e, nella prima bolletta, l’utente troverà espresse le spese amministrative, stabilite dall'Autorità o dal distributore.

È opportuno sottolineare che i tempi di attivazione possono variare in base alla richiesta (nuovo allaccio o riattivazione del contatore) e in base alla commodity (luce o gas). La riattivazione del contatore del gas può richiedere da un minimo di 3 giorni ad un massimo di diversi mesi, in base alla situazione; la riattivazione della luce può variare da un minimo di 5 giorni ad un massimo di 20, mentre per il nuovo allaccio possono essere necessari da un minimo di 25 giorni ad un massimo di 65. 
 

Il presente testo è aggiornato al 26 Maggio 2021

LA TUA ENERGIA 100% GREEN.

Passa a Sorgenia e scopri l'offerta pensata su misura per te.

icona energia green

100% ENERGIA
DA FONTI RINNOVABILI

Paura dei rincari?  Con Next Energy 24 Luce&Gas blocchi il prezzo dell'energia per 24 mesi e hai 80€* di Buono Regalo Amazon.it
card amazon

Ancora per:

 
1635010539
2021-10-23 19:35:39

2021-10-24 00:00:00

* Restrizioni applicate. Vedere dettagli su: amazon.it/gc-legal Per ottenere il Buono Regalo Amazon.it, entro 90 giorni dalla sottoscrizione, verrà inviato via mail un codice da convertire su https://iltuoregalosorgenia.idea-shopping.it/welcome. Per maggiori informazioni leggi regolamento.

Sorgenia è attivamente impegnata nel continuo lavoro di aggiornamento dei contenuti di questa pagina. Qualora uno qualsiasi dei testi, informazioni, dati pubblicati e collegamenti ad altri siti Web risultino inaccurati, incompleti o non aggiornati, si ricorda ai lettori che il contenuto esiste unicamente a scopo informativo e non ha natura di comunicazione ufficiale. Sorgenia non è responsabile per errori o omissioni di alcun tipo o per qualsiasi danno diretto, indiretto o accidentale che possa derivare dall'accesso o dall'uso di informazioni pubblicate sul sito Web oppure dall'accesso o dall'uso di qualsiasi materiale trovato in altri siti Web. Le informazioni possono essere verificate e approfondite sul sito web dell'Autorità di regolazione http://www.arera.it. Prima di sottoscrivere un'offerta si invita a leggere attentamente le condizioni contrattuali ed economiche delle singole offerte commerciali per verificarne l'attualità e la convenienza in relazione alle proprie personali esigenze.
Uso dei condizionatori: consigli per l'efficienza

I condizionatori: come migliorarne l'efficienza

Leggi di più
Come riattivare un contatore chiuso

Quando ci si trasferisce in una nuova abitazione può accadere di trovare il contatore chiuso per svariate ragioni: il precedente proprietario poteva essere moroso sulle bollette o, più semplicemente, aveva effettuato la disdetta. In questo caso può essere difficile procedere con la riattivazione dell’utenza senza conoscere il POD o del PDR del precedente fornitore.

Leggi di più
Hai altre domande? Chiedi al nostro consulente
operatore
logo sorgenia