CANONE RAI:
QUANDO E COME SI PAGA

CANONE RAI: PERCHÉ LO SI PAGA NELLA BOLLETTA DELLA LUCE? DIRITTO DI RIPENSAMENTO CONTRATTO LUCE: COS'È E COME FUNZIONA INTERRUZIONE ELETTRICITÀ: COME FUNZIONA IL RISARCIMENTO AUMENTO DI POTENZA COATTO: QUANDO AVVIENE E PERCHÉ L'AUTORITÀ PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS: RUOLO E FUNZIONI ELETTRICITÀ PRINCIPALI COMPAGNIE ELETTRICHE IN ITALIA L’ANDAMENTO DEL MERCATO NEL SETTORE ELETTRICO: STRUTTURA, PREZZI E QUALITÀ FASCE ORARIE DI CONSUMO: COME VARIA IL COSTO DELL’ENERGIA ELETTRICA ENERGIA ELETTRICA: LA TARIFFA TD DAL 1 GENNAIO 2017 CONFRONTO TARIFFE ENERGIA ELETTRICA 6 KW, IL COMPARATORE DELL’AUTORITÀ I PREZZI LUCE IN ITALIA E ALL'ESTERO LA BOLLETTA DELL’ENERGIA ELETTRICA BOILER ELETTRICO: COME RISPARMIARE GLI ELEMENTI ESSENZIALI DEL CONTRATTO DI FORNITURA ENERGETICA OFFERTE LUCE TUTELA SIMILE: COSA SONO E COME FUNZIONANO LE VARIABILITÀ DELLE QUOTAZIONI DELL’ENERGIA FABBISOGNO ENERGETICO: COME DETERMINARE QUELLO DELLA PROPRIA FAMIGLIA LAMPADINE A LED: COME SCEGLIERE LE MIGLIORI DIFFERENZA TRA FORNITORE E DISTRIBUTORE ENERGETICO ACCISE ENERGIA ELETTRICA: COME LE IMPOSTE INCIDONO SUL PREZZO DELL'ELETTRICITÀ COSTO KWH: PREZZO DELL’ELETTRICITÀ IN ITALIA E IN EUROPA – SORGENIA LE IMPOSTE SULLA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA COME RISPARMIARE L'ENERGIA ELETTRICA IN CASA QUALI ELEMENTI PRENDERE IN CONSIDERAZIONE PER LA SCELTA DEL GESTORE LUCE? ALLACCIO LUCE COS'È E A QUALE FORNITORE AFFIDARSI IL CONTATORE SALTA SPESSO: COME MAI? ADR: COME RISOLVERE LE PROBLEMATICHE RELATIVE AL CONTRATTO DI FORNITURA ENERGETICA GLI ELEMENTI DA CONFRONTARE PER SCEGLIERE LA MIGLIOR TARIFFA LUCE QUAL È LA DIFFERENZA TRA POTENZA IMPEGNATA DEL CONTATORE E POTENZA DISPONIBILE? CANONE RAI: QUANDO E COME SI PAGA COSTO DEL KWH IN ITALIA E EUROPA TARIFFE ELETTRICITÀ: MEGLIO MONORARIA O BIORARIA? FORNITURA ENERGIA ELETTRICA ALLACCIO LUCE: TEMPI E MODI PUN: COS'È E COME DETERMINA IL COSTO DELL'ELETTRICITÀ PERDITE DI RETE NELLA BOLLETTA ELETTRICA CONTRATTO LUCE: È POSSIBILE CAMBIARE FORNITORE SU INTERNET? CALCOLO DEL CONSUMO ELETTRICO: COME E PERCHÉ FARLO PRIMA DI SCEGLIERE L'OFFERTA ADATTA A TE COSTO KWH INDUSTRIALE TARIFFA MULTIORARIA: A CHI CONVIENE QUESTA SOLUZIONE PER LA FORNITURA DI ELETTRICITÀ ALLACCIAMENTO LUCE: ECCO COME RICHIEDERLO CORRETTAMENTE QUAL È LA GIUSTA POTENZA DISPONIBILE PER IL CONTATORE DELLA LUCE? CANONE RAI IN BOLLETTA: COME FUNZIONA MERCATO ELETTRICO: COME FUNZIONA RINCARI ENERGIA: COME SFUGGIRNE DISTRIBUTORI DI ENERGIA: QUALI SONO LE LORO FUNZIONI COSTO MEDIO UNITARIO MATERIA ENERGIA: COS’È E COME SI CALCOLA

Il Canone Rai è un'imposta dovuta da chiunque possegga un apparecchio televisivo nella propria abitazione. Recentemente, per evitare fenomeni elusivi, è stato introdotto il suo pagamento automatico in bolletta.

CANONE RAI IN BOLLETTA
A partire dal 2016, la legge ha introdotto una presunzione di detenzione di apparecchio televisivo per tutti coloro che posseggono un'utenza luce nella propria abitazione: ciò significa che, per il Fisco, se si possiede una fornitura di energia elettrica è presunto il possesso di un televisore e, conseguentemente, il dovere di pagare il Canone Rai. Contestualmente, la legge ha introdotto l'obbligo di pagare il Canone Rai direttamente in bolletta: ciò significa che il pagamento avviene con applicazione di un certo numero di rate direttamente nelle fatture delle utenze elettriche. L'ammontare dell'importo è stato fissato, almeno fino al 2018, a 90 euro annui per tutti e, salvo modifiche in corso, sembra che tale importo sarà confermato anche per i prossimi anni. Tuttavia, la legge prevede una serie di esenzioni per alcune categorie di soggetti e, inoltre, fornisce delle alternative al pagamento in bolletta.

CANONE RAI: ESENZIONE E DISDETTA
Come detto, l'addebito del Canone Rai in bolletta è automatico. Tuttavia, la legge consente al contribuente di presentare una dichiarazione sostitutiva per evitare tale addebito, in presenza di due condizioni: la sussistenza di una causa di esenzione all'obbligo di pagamento oppure la disdetta dell'abbonamento televisivo. Una delle cause di esenzione è rappresentata, ovviamente, dall'assenza di televisori nell'abitazione di residenza: in altri termini, il contribuente può dichiarare di non possedere una televisione e conseguente chiede di evitare l'addebito del canone in bolletta presentando richiesta mediante un apposito modulo reperibile online. Altra causa di esenzione è rappresentata dal raggiungimento dei 75 anni di età e dal fatto di rientrare in una certa soglia di reddito annuale: per le imposte ante 2017 si trattava di euro 6.713,98, mentre per le imposte dovute per l'anno 2017 e 2018 la soglia è stata aumentata a 8.000 euro. Quindi, i contribuenti con età superiore ai 75 anni e con un reddito inferiore alla soglia appena descritta possono parimenti presentare una dichiarazione attestante la presenza dei requisiti per l'esonero. Infine, per i contribuenti che desiderano disfarsi di qualsiasi apparecchio televisivo e, conseguentemente di non pagare più il Canone Rai, possono operare la Disdetta Canone Rai mediante raccomandata.

CANONE RAI: COME SI PAGA?
In tutti i casi in cui si è tenuti al pagamento del Canone Rai (quindi, non sussistendo le cause di esenzione appena esaminate), l'addebito avviene, come detto, direttamente in bolletta. Più precisamente, l'importo del Canone viene spalmato su dieci rate mensili, da gennaio a ottobre di ogni anno. Se l'abbonamento viene sottoscritto nel corso dell'anno si assiste ad una riduzione proporzionale sia dell'importo dovuto che del numero di rate, come chiarito sul sito dell'Agenzia delle Entrate. Normalmente il pagamento avviene, quindi, contestualmente al pagamento della bolletta, quindi con bollettino, fatturazione elettronica, addebito diretto su conto corrente o altro metodo utilizzato per pagare le bollette al proprio fornitore. Se, però, il contribuente o altro membro della famiglia anagrafica non è titolare di un contratto di fornitura, il pagamento del Canone deve essere versato, in un'unica soluzione, mediante modello F24. Inoltre, è possibile pagare il Canone Rai anche con addebito diretto sulla pensione, facendone richiesta all'ente pensionistico di riferimento, purché il reddito di pensione relativo all'anno precedente al periodo di imposta non superi i 18.000 euro.

LA TUA ENERGIA 100% GREEN.

Passa a Sorgenia e scopri l'offerta pensata su misura per te.

100% ENERGIA
DA FONTI RINNOVABILI

Puoi risparmiare fino a 300€* e hai un Buono Regalo Amazon da 100€**
 
CALCOLA PREVENTIVO o Chiamaci Gratis 
800 920 960

*Risparmio annuo per Luce&Gas calcolato il 28/10/2020, per una famiglia tipo residenziale (potenza pari a 3kW, consumo medio pari a 2700 kWh/annui (energia) e 1400 sm3/annui (gas), sito nel comune di Milano e ipotizzando uguale consumo in ogni ora del giorno, come differenza tra la media della stima della spesa annua relativa a tutte le offerte contenute nel Portale Offerte di Acquirente Unico (www.ilportaleofferte.it/) e la stima della spesa annua relativa all’offerta Next Energy di Sorgenia.

** Restrizioni applicate. Vedere dettagli su: amazon.it/gc-legal Per ottenere il Buono Regalo Amazon.it, entro 90 giorni dalla sottoscrizione, verrà inviato via mail un codice da convertire su https://iltuoregalosorgenia.idea-shopping.it/welcome. Per maggiori informazioni leggi regolamento.

Sorgenia è attivamente impegnata nel continuo lavoro di aggiornamento dei contenuti di questa pagina. Qualora uno qualsiasi dei testi, informazioni, dati pubblicati e collegamenti ad altri siti Web risultino inaccurati, incompleti o non aggiornati, si ricorda ai lettori che il contenuto esiste unicamente a scopo informativo e non ha natura di comunicazione ufficiale. Sorgenia non è responsabile per errori o omissioni di alcun tipo o per qualsiasi danno diretto, indiretto o accidentale che possa derivare dall'accesso o dall'uso di informazioni pubblicate sul sito Web oppure dall'accesso o dall'uso di qualsiasi materiale trovato in altri siti Web. Le informazioni possono essere verificate e approfondite sul sito web dell'Autorità di regolazione http://www.arera.it. Prima di sottoscrivere un'offerta si invita a leggere attentamente le condizioni contrattuali ed economiche delle singole offerte commerciali per verificarne l'attualità e la convenienza in relazione alle proprie personali esigenze.
PUN: COS'È E COME DETERMINA IL COSTO DELL'ELETTRICITÀ

Scopri cos’è il PUN Prezzo Unico Nazionale e come va a determinare il costo dell’elettricità nel libero mercato.

Leggi di più
ENERGIA ELETTRICA: LA TARIFFA TD DAL 1 GENNAIO 2017

Il 1 gennaio 2017 è entrata ufficialmente in vigore una nuova tariffa energetica, la tariffa TD, punto cruciale della riforma energetica. Scopriamo di più. 

Leggi di più
Hai altre domande? Chiedi al nostro consulente
operatore