CANONE RAI ESENZIONE: A CHI SPETTA E COME RICHIEDERLA

STAI CERCANDO UN'OFFERTA?
Seleziona la
tua fornitura

Il canone Rai è un'imposta obbligatoria dovuta da chiunque detenga in casa uno o più apparecchi muniti di sintonizzatore radio/tv, quindi idonei alla ricezione del segnale televisivo. 
È una sorta di finanziamento pubblico che permette alla televisione di Stato di rispettare gli standard qualitativi previsti dal contratto di servizio stipulato con il Ministero delle Comunicazioni, nonché di competere con tutte le altre emittenti nelle gare per i diritti di alcuni particolari eventi sportivi.
Spesso però ci si domanda se si possa ottenere l'esonero dal canone Rai e, in caso affermativo, se esistano delle tempistiche per richiedere l'esenzione nel 2024, soprattutto alla luce del fatto che, dal 2016, l'abbonamento tv viene addebitato sulla bolletta dell'energia elettrica. 
Ebbene, in alcuni casi è possibile beneficiare dell'esenzione del canone Rai a partire da qualsiasi periodo dell'anno, a patto di appartenere ad alcune specifiche categorie di contribuenti.
 

Casi di esenzione dal pagamento canone Rai


A chiarire in modo univoco chi può essere esentato dal pagamento dell'abbonamento alla tv di stato è l'Agenzia delle Entrate. 
Di base, in virtù di una serie di accordi stipulati a livello internazionale, hanno l'esenzione dal pagamento del canone Rai i diplomatici e militari stranieri e coloro che non detengono un apparecchio televisivo. 
In alcuni casi, però, hanno diritto a non corrispondere questa imposta anche specifiche categorie di cittadini che abbiano raggiunto determinati limiti anagrafici e siano appartenenti a una particolare fascia di reddito.
 

Canone Rai: esenzione per età


La normativa prevede l'esenzione del canone Rai per gli anziani che rispondano ad alcuni requisiti: in particolare, è possibile richiedere l'esenzione del canone Rai per i pensionati che abbiano compiuto i 75 anni di età, con un reddito annuo proprio e del coniuge non superiore a 8.000 euro e senza conviventi titolari di reddito proprio (ad eccezione di colf, badanti e collaboratori domestici).
Bisogna però fare un distinguo tra coloro che compiono gli anni entro il 31 gennaio dell'anno e coloro che invece li compiano a partire dal 1° febbraio fino al 31 luglio dell’anno: per i primi, infatti, l'agevolazione è concessa dall'inizio dell'anno, mentre per i secondi solo a partire dal secondo semestre. 
Non è invece prevista alcuna esenzione dal canone Rai per gli over 70 né per gli over 65, a patto che non ricadano in alcune particolari categorie esonerate per questioni legate alla residenza.
 

Canone Rai: esenzione seconda casa


È bene sottolineare che il canone Rai è dovuto una sola volta, per tutti gli apparecchi posseduti dalla medesima famiglia anagrafica e indipendentemente dalla presenza di altri immobili residenziali. 
Di conseguenza, è sempre possibile fruire dell'esenzione canone Rai per la seconda casa, anche se la procedura prevede modalità di richiesta differenti al variare del numero dei familiari a cui siano intestati i contratti luce residenziali.

 

Canone Rai: esenzione ISEE


Allo stato attuale, non è possibile richiedere l'esenzione dal canone Rai per ISEE basso, a patto che non si rientri nella specifica categoria degli over 75.
 

Come richiedere esenzione canone Rai


Per effettuare regolare richiesta di esenzione canone Rai, bisogna presentare il modello di dichiarazione sostitutiva relativa al canone di abbonamento alla televisione. Questo può essere compilato e inviato tramite l’apposito servizio web disponibile all’interno dell’area riservata dei servizi telematici.

Il servizio web consente ai contribuenti di compilare e trasmettere il modello di dichiarazione sostitutiva senza la necessità di scaricare alcun software.
 

Quando presentare domanda esenzione canone Rai


Il modulo di esenzione canone Rai o dichiarazione sostitutiva, compilata nel quadro A di non detenzione, può essere presentata in qualunque periodo dell'anno. 
Tuttavia, permette l'esonero in base alle tempistiche di presentazione, in particolare:
●    Per l'anno in corso, se presentata entro il 31 gennaio dell'anno solare di riferimento, a partire dal 1° luglio dell'anno precedente.
●    Dal secondo semestre dell'anno, se presentata in data compresa tra il 1° febbraio e il 30 giugno.
Anche la dichiarazione di addebito su altra utenza – il quadro B – può essere presentata in qualsiasi momento. 
L'esonero in questo caso, ha effetto:
●    Per l'intero anno, se il presupposto ha decorrenza a partire dal 1°gennaio.
●    A partire dal secondo semestre, se il presupposto ha decorrenza compresa tra il 2 gennaio e il 1° luglio.
●    A partire dall'anno successivo, se il presupposto ha decorrenza compresa tra il 2 luglio e il 1° gennaio seguente; fermo restando che, in quest'ultimo caso, il canone è dovuto per l'anno in corso.

 

Dove trovare il modulo esenzione canone Rai


Il modulo per l'esenzione dal canone Rai può essere scaricato sul sito dell'Agenzia delle Entrate o direttamente sul portale ufficiale del canone della tv di Stato.

 

Come compilare il modulo di esenzione canone Rai


La dichiarazione sostitutiva per l'esenzione dal pagamento del canone Rai si deve compilare nella parte relativa al richiedente o all'erede, nella sezione attinente alla firma e in uno dei tre diversi quadri di richiesta, in particolare:
●    Nel quadro A - Dichiarazione sostitutiva di non detenzione - qualora si voglia presentare il modulo di esenzione del canone Rai per over 75 o per mancato possesso della tv.
●    Nel quadro B - Dichiarazione sostitutiva di presenza di altra utenza elettrica per l’addebito - in tutti quei casi in cui si chieda l'esenzione per seconda casa, essendo già intestatari di utenza elettrica di tipo residenziale o si appartenga alla medesima famiglia di un intestatario (del quale bisogna contestualmente fornire il codice fiscale).
●    Nel quadro C - Dichiarazione di variazione dei presupposti - qualora si verifichi qualunque cambiamento.
 

Come inviare l'esenzione per il canone Rai


Per disdire l'abbonamento alla tv di Stato, si può inviare una raccomandata contenente il modulo di esenzione del canone Rai all'Agenzia delle Entrate - Direzione Provinciale I di Torino - Ufficio Canone TV Casella Postale 22 – 10121 Torino o presentare il modulo attraverso il servizio telematico disponibile sul sito ufficiale.

 

Rinnovo esenzione canone Rai


La dichiarazione di non detenzione di apparecchi televisivi (Quadro A) ha durata di soli 12 mesi, deve quindi essere presentata nuovamente alla scadenza di ogni anno. 
Al contrario, la dichiarazione sostitutiva di presenza di altra utenza elettrica per l’addebito (quadro B) non deve essere trasmessa annualmente, ma semplicemente rettificata qualora mutino le condizioni in essere.
 

Il presente testo è aggiornato al 15 Maggio 2024

offerte sorgenia
Vorresti un’offerta Luce e Gas attenta all’ambiente, ma anche al tuo risparmio?
PASSA A SORGENIA!
Perché sceglierci?
100% green

100% Green 
Tutta la nostra energia elettrica proviene da fonti rinnovabili.

100% digital

100% Digital 
Attivi l’offerta online e paghi le bollette con un click.

app sorgenia

L’APP su tua misura 
Gestisci tutte le forniture e monitora i tuoi consumi.

programma fedeltà greeners

La community GREENERS 
Impara a fare scelte sostenibili e premia il tuo impegno

Con Next Energy Sunlight Luce&Gas hai energia elettrica da fonti rinnovabili e 60€ di Sconto!**

 

**Sconto frazionato sulle bollette dei primi 12 mesi. Per maggiori informazioni leggi regolamento.

 

Oltre 500.000 clienti hanno scelto Sorgenia per Luce, Gas e Fibra
Vuoi scoprire le nostre offerte e ricevere il consiglio di un esperto?

Compila il form, ti ricontatteremo per darti tutte le informazioni che ti servono, gratuitamente e senza impegno.

Richiedi consulenza

Sorgenia è attivamente impegnata nel continuo lavoro di aggiornamento dei contenuti di questa pagina. Qualora uno qualsiasi dei testi, informazioni, dati pubblicati e collegamenti ad altri siti Web risultino inaccurati, incompleti o non aggiornati, si ricorda ai lettori che il contenuto esiste unicamente a scopo informativo e non ha natura di comunicazione ufficiale. Sorgenia non è responsabile per errori o omissioni di alcun tipo o per qualsiasi danno diretto, indiretto o accidentale che possa derivare dall'accesso o dall'uso di informazioni pubblicate sul sito Web oppure dall'accesso o dall'uso di qualsiasi materiale trovato in altri siti Web. Le informazioni possono essere verificate e approfondite sul sito web dell'Autorità di regolazione http://www.arera.it. Prima di sottoscrivere un'offerta si invita a leggere attentamente le condizioni contrattuali ed economiche delle singole offerte commerciali per verificarne l'attualità e la convenienza in relazione alle proprie personali esigenze.

ALTRE GUIDE APPROFONDIMENTI

Non hai trovato quello che cercavi?
Siamo qui per aiutarti