AUMENTO DI POTENZA COATTO:
QUANDO AVVIENE E PERCHÉ

STAI CERCANDO UN'OFFERTA?
Seleziona la
tua fornitura
SCADE TRA
11:ore
58:min
22sec
LA BOLLETTA DELL'ENERGIA ELETTRICA ADR: COME RISOLVERE LE PROBLEMATICHE RELATIVE AL CONTRATTO DI FORNITURA ENERGETICA GLI ELEMENTI DA CONFRONTARE PER SCEGLIERE LA MIGLIOR TARIFFA LUCE TARIFFE ELETTRICITÀ: MEGLIO MONORARIA O BIORARIA? CANONE RAI: QUANDO E COME SI PAGA COSTO DEL KWH IN ITALIA E EUROPA PUN: COS'È E COME DETERMINA IL COSTO DELL'ELETTRICITÀ FORNITURA ENERGIA ELETTRICA MODI E TEMPI ALLACCIO ENERGIA ELETTRICA CALCOLO DEL CONSUMO ELETTRICO: COME E PERCHÉ FARLO PRIMA DI SCEGLIERE L'OFFERTA ADATTA A TE PERDITE DI RETE NELLA BOLLETTA ELETTRICA CONTRATTO LUCE: È POSSIBILE CAMBIARE FORNITORE SU INTERNET? ALLACCIAMENTO LUCE: ECCO COME RICHIEDERLO CORRETTAMENTE COSTO KWH INDUSTRIALE TARIFFA MULTIORARIA: A CHI CONVIENE QUESTA SOLUZIONE PER LA FORNITURA DI ELETTRICITÀ MERCATO ELETTRICO: COME FUNZIONA QUAL È LA GIUSTA POTENZA DISPONIBILE PER IL CONTATORE DELLA LUCE? CANONE RAI IN BOLLETTA: COME FUNZIONA COSTO MEDIO UNITARIO MATERIA ENERGIA: COS’È E COME SI CALCOLA RINCARI ENERGIA: COME SFUGGIRNE DISTRIBUTORI DI ENERGIA: QUALI SONO LE LORO FUNZIONI INTERRUZIONE ELETTRICITÀ: COME FUNZIONA IL RISARCIMENTO CANONE RAI: PERCHÉ LO SI PAGA NELLA BOLLETTA DELLA LUCE? DIRITTO DI RIPENSAMENTO CONTRATTO LUCE: COS'È E COME FUNZIONA ELETTRICITÀ AUMENTO DI POTENZA COATTO: QUANDO AVVIENE E PERCHÉ L'AUTORITÀ PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS: RUOLO E FUNZIONI PRINCIPALI COMPAGNIE ELETTRICHE IN ITALIA L’ANDAMENTO DEL MERCATO NEL SETTORE ELETTRICO: STRUTTURA, PREZZI E QUALITÀ FASCE ORARIE DI CONSUMO: COME VARIA IL COSTO DELL’ENERGIA ELETTRICA LAMPADINE INTELLIGENTI: TUTTI I VANTAGGI ENERGIA ELETTRICA: LA TARIFFA TD DAL 1 GENNAIO 2017 CONFRONTO TARIFFE ENERGIA ELETTRICA 6 KW, IL COMPARATORE DELL’AUTORITÀ I PREZZI LUCE IN ITALIA E ALL'ESTERO LA BOLLETTA DELL’ENERGIA ELETTRICA BOILER ELETTRICO: COME RISPARMIARE GLI ELEMENTI ESSENZIALI DEL CONTRATTO DI FORNITURA ENERGETICA OFFERTE LUCE TUTELA SIMILE: COSA SONO E COME FUNZIONANO LE VARIABILITÀ DELLE QUOTAZIONI DELL’ENERGIA FABBISOGNO ENERGETICO: COME DETERMINARE QUELLO DELLA PROPRIA FAMIGLIA LAMPADINE A LED: COME SCEGLIERE LE MIGLIORI DIFFERENZA TRA FORNITORE E DISTRIBUTORE ENERGETICO ACCISE ENERGIA ELETTRICA: COME LE IMPOSTE INCIDONO SUL PREZZO DELL'ELETTRICITÀ COME RISPARMIARE L'ENERGIA ELETTRICA IN CASA COSTO KWH: PREZZO DELL’ELETTRICITÀ IN ITALIA E IN EUROPA – SORGENIA LE IMPOSTE SULLA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA IL CONTATORE SALTA SPESSO: COME MAI? QUALI ELEMENTI PRENDERE IN CONSIDERAZIONE PER LA SCELTA DEL GESTORE LUCE? ALLACCIO LUCE COS'È E A QUALE FORNITORE AFFIDARSI

Quando si stipula un contratto per l'energia elettrica si deve andare sempre ad indicare la potenza che si desidera avere a disposizione e da questa dipenderà anche il costo finale addebitato in bolletta. Se si richiede minore potenza, infatti, i costi legati alla fornitura di energia saranno di conseguenza inferiori. Questa è la ragione per cui occorre sempre valutare quale sia la necessità effettiva di potenza disponibile prima di sottoscrivere il contratto.

La potenza impegnata

Esiste tuttavia una distinzione importante da effettuare e che è opportuno sia chiara a tutti gli utenti che decidono di stipulare un contratto con Sorgenia. Quando si parla della potenza che si vuole avere a disposizione per la propria utenza, si indica nello specifico la potenza impegnata. Quest'ultima può essere minima, dunque 1,5 kw, oppure superiore, in base alle esigenze dell'utente. Normalmente la potenza minima è quella che viene impegnata per locali ad uso non commerciale, come ad esempio le autorimesse o i magazzini. Quando si fa riferimento ad utenze domestiche, invece, o a negozi, la potenza impegnata che viene richiesta a Sorgenia è normalmente quella di 3 kw. Naturalmente è possibile avere anche una potenza superiore e questa necessità è espressa di solito da chi ha bisogno di tenere in funzione determinati macchinari elettrici il cui assorbimento è molto elevato. Non tutti sanno però che oltre alla potenza impegnata, esiste anche quella che viene definita potenza disponibile, la quale rappresenta un limite oltre il quale viene il più delle volte concesso di andare, magari per sopperire a determinate esigenze del momento. Ad esempio la potenza disponibile per un contatore da 3 kw limitato è del 10% ovvero 3,3kw. Questa è una specifica molto importante, in quanto il fatto di riuscire a superare i kw richiesti potrebbe indurre in inganno il consumatore, che potrebbe pensare di poter disporre di tutta l'energia di cui ha bisogno nonostante il limite previsto dal contratto.

L’aumento di potenza coatto

Ecco perché il chiarimento diventa fondamentale, proprio per evitare spiacevoli equivoci. Ed è a questo punto che possiamo arrivare a parlare del tema centrale del nostro approfondimento, l'aumento di potenza coatto. Quest'ultimo infatti si verifica proprio nel caso che abbiamo esposto sopra, quello cioè in cui venga superata la potenza impegnata e ciò non si verifichi occasionalmente bensì abitualmente, tanto da indurre il fornitore di energia a pensare che l'effettiva necessità da parte dell'utente sia maggiore rispetto a quella richiesta in fase di stipula del contratto. Può accadere dunque, se per più di due volte si superano i kw impegnati, che il distributore locale proceda ad aumentare in modo coatto la potenza di quella determinata utenza, trasmettendo la modifica a Sorgenia, che dovrà di conseguenza adeguare la fatturazione e addebitare i costi dell’intervento al cliente.

L'aumento coatto avviene in forma unilaterale ed è per questo che è fondamentale che l'utente sia a conoscenza dell'esistenza di tale procedura. Il distributore locale effettua dunque l'innalzamento e avvia la pratica senza alcun obbligo di comunicazione all’utente.. Quest'ultimo non dovrà fare altro che attendere l'arrivo della fattura corrispondente alla gestione della pratica, la quale avrà un costo proporzionato al numero di kw oggetto dell'aumento. Per evitare tutto questo, che ricordiamo è stabilito dalla legge e quindi rientra nelle comuni procedure in materia di fornitura dell'energia elettrica, si può decidere autonomamente di richiedere al proprio fornitore un innalzamento della potenza impegnata. In questo modo si potrà gestire in prima persona la procedura senza dover aspettare che provveda unilateralmente il distributore di energia. Per evitare l'aumento di potenza coatto si può contattare direttamente il servizio clienti e richiedere quali siano i passi da effettuare.

La modulistica che va compilata e inviata a Sorgenia consente di portare a termine la pratica senza che sia necessario richiedere anche un sopralluogo da parte dei tecnici. La variazione, infatti, può essere effettuata tranquillamente a distanza. Far aumentare la potenza è la cosa migliore da fare se ci si rende conto che quella che si ha a disposizione non risulta più essere sufficiente per soddisfare il fabbisogno domestico. Al giorno d'oggi si fa un uso sempre più consistente di elettrodomestici, tra cui ve ne sono alcuni che consumano molta energia, come i condizionatori ad esempio. A quel punto è sufficiente che si tengano accesi più di due o tre apparecchi che già si rischia di superare la potenza impegnata. Sia che ci si trovi nel mercato libero, sia che l'utenza rientri in quello di maggior tutela, si può dunque effettuare la semplice modifica per mettersi al sicuro e non rischiare spiacevoli inconvenienti che potrebbero risultare davvero antipatici non solo nell'ambito delle utenze domestiche ma anche per quelle aziendali, in cui si necessita dell'energia elettrica per poter portare avanti regolarmente il lavoro.

 

Il presente testo è aggiornato al 11 Marzo 2021

LA TUA ENERGIA 100% GREEN.

Passa a Sorgenia e scopri l'offerta pensata su misura per te.

100% ENERGIA
DA FONTI RINNOVABILI

Next Energy 24 Luce e Gas: prezzo bloccato 2 anni e 80€** di Buono Regalo Amazon.it
 
CALCOLA PREVENTIVO o Chiamaci Gratis 
800 920 960
1620899828
2021-05-13 11:57:08

2021-05-14 00:00:00

*Risparmio annuo per Luce&Gas calcolato il 07/05/2021, per una famiglia tipo residenziale (potenza pari a 3kW, consumo medio pari a 2700 kWh/annui (energia) e 1400 sm3/annui (gas), sito nel comune di Milano e ipotizzando uguale consumo in ogni ora del giorno, come differenza tra la media della stima della spesa annua relativa a tutte le offerte contenute nel Portale Offerte di Acquirente Unico (www.ilportaleofferte.it/) e la stima della spesa annua relativa all’offerta Next Energy di Sorgenia.

** Restrizioni applicate. Vedere dettagli su: amazon.it/gc-legal Per ottenere il Buono Regalo Amazon.it, entro 90 giorni dalla sottoscrizione, verrà inviato via mail un codice da convertire su https://iltuoregalosorgenia.idea-shopping.it/welcome. Per maggiori informazioni leggi regolamento.

Sorgenia è attivamente impegnata nel continuo lavoro di aggiornamento dei contenuti di questa pagina. Qualora uno qualsiasi dei testi, informazioni, dati pubblicati e collegamenti ad altri siti Web risultino inaccurati, incompleti o non aggiornati, si ricorda ai lettori che il contenuto esiste unicamente a scopo informativo e non ha natura di comunicazione ufficiale. Sorgenia non è responsabile per errori o omissioni di alcun tipo o per qualsiasi danno diretto, indiretto o accidentale che possa derivare dall'accesso o dall'uso di informazioni pubblicate sul sito Web oppure dall'accesso o dall'uso di qualsiasi materiale trovato in altri siti Web. Le informazioni possono essere verificate e approfondite sul sito web dell'Autorità di regolazione http://www.arera.it. Prima di sottoscrivere un'offerta si invita a leggere attentamente le condizioni contrattuali ed economiche delle singole offerte commerciali per verificarne l'attualità e la convenienza in relazione alle proprie personali esigenze.
PUN: COS'È E COME DETERMINA IL COSTO DELL'ELETTRICITÀ

Scopri cos’è il PUN Prezzo Unico Nazionale e come va a determinare il costo dell’elettricità nel libero mercato.

Leggi di più
L'AUTORITÀ PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS: RUOLO E FUNZIONI

L’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas è un ente indipendente che ha sede a Milano ed è presieduto da un collegio coordinato da un Presidente il quale si avvale della collaborazione di quattro membri nominati dal Parlamento.

Leggi di più
Hai altre domande? Chiedi al nostro consulente
operatore