Quando si naviga su internet, ci sono alcuni elementi importanti da tenere in considerazione, tra cui il download. Indipendentemente dalla tipologia di rete utilizzata, per trasferire i dati su una rete da un dispositivo si utilizza il download.

Ma cosa significa download? Letteralmente si traduce con “scaricamento”, esso indica l’azione di ricevere da una rete telematica, come un sito web, un file che viene poi trasferito su un disco rigido del computer o su un’altra unità periferica dell’utente, come una chiavetta usb.

Ad oggi le offerte internet per navigare sul web, presenti sul mercato, sono varie e con prezzi competitivi; tuttavia, quando ci si ritrova a confrontare le diverse tariffe proposte, identificare quale piano tariffario è più adatto può rivelarsi una questione più complessa del previsto. Non tutti sanno, infatti, che bisogna considerare attentamente la velocità di connessione in download e upload migliore a seconda delle abitudini di consumo di ciascuno.

Velocità download

Nel momento in cui si sceglie un’offerta internet, bisogna considerare, oltre al prezzo, un altro parametro di fondamentale importanza, la velocità di download ovvero la quantità effettiva di dati che la linea può scaricare in un secondo.

Che si tratti di download o di upload, la velocità di caricamento e scaricamento file può essere misurata in due modi:

  • Kilobit al secondo (kbit/s): unità di misura che indica la capacità di trasmissione dei dati su una rete informatica per la quale un kilobit corrisponde a 1.000 bit;
  • Megabit al secondo (Mbit/s): un megabyte corrisponde a 1.000 kilobit. Considerando che un bit equivale a ⅛ di byte, per trasmettere un file da 1 megabyte alla velocità di 1 Mbit/s occorrono circa 8 secondi.

Una buona velocità di download è un elemento fondamentale per poter navigare in tranquillità, scaricare con facilità i file, ricevere rapidamente la posta elettronica e vedere video in streaming, soprattutto se in HD. Infatti, ogni operatore è tenuto a fornire una connessione internet con una velocità di download e upload minima per contratto con la conseguente possibilità di recedere il contratto in caso la linea non rispettasse la velocità dichiarata sul contratto.

Inoltre, la velocità di download, con la fibra ottica FTTH, può raggiungere una velocità massima di 1000 Mega, elemento indispensabile per accedere con rapidità ad un sito web, per utilizzare servizi in streaming on demand o scaricare pesanti file dalla rete. La velocità garantita dalla fibra ottica, dunque, è più che sufficiente per una navigazione in internet efficiente e veloce. Chi invece ha a disposizione un’offerta ADSL, ha la possibilità di navigare in internet ad una velocità massima di 20 Mega, offrendo quindi una esperienza in internet sempre efficace, ma più lenta.

Differenza tra download e upload

La velocità di download presente nella maggior parte delle offerte fibra casa è una grandezza nominale cioè misura la massima ampiezza di banda raggiungibile, ma che non sempre è corrispondente alla realtà. Gli operatori in ogni caso sono tenuti ad indicare anche la banda minima garantita, comunicando esplicitamente la soglia di velocità al di sotto della quale la connessione non potrà mai scendere.

A prescindere dall’offerta selezionata, se si vogliono trasferire dati da e verso un dispositivo elettronico, è possibile usare due diverse modalità, il download e l’upload. I due termini indicano processi e modalità differenti di trasmissione dei dati in rete. In particolare:

  • Download: quando occorre trasferire un file dalla rete verso il dispositivo ovvero quando si parla di scaricamento di dati;
  • Upload: con questo termine si fa riferimento al trasferimento di dati dal dispositivo alla rete, compiendo un caricamento dei dati (ad esempio, quando si carica un file come allegato di una e-mail).

Le azioni di download e upload permettono quindi di scaricare e caricare svariate tipologie di file come immagini, programmi, documenti da e verso internet.

Come aumentare velocità download

A molti capita di essere insoddisfatti della velocità di download del proprio computer e di chiedersi perché il download è lento: in questi casi occorre analizzare più approfonditamente le impostazioni del proprio pc e attuare alcuni metodi per aumentare velocità download senza installare alcun software aggiuntivo.

I percorsi da seguire sono differenti se in possesso di un sistema operativo Windows o iOS:

  • Windows: bisogna innanzitutto accedere dal menu Start al Pannello di controllo e Visualizzazione dello stato della rete. Qui occorre accedere al menu Proprietà al cui interno si trova Protocollo Internet Versione 4 al cui interno bisogna cliccare su “Usa l’indirizzo DNS seguente;
  • iOS: in questo caso il percorso è più breve poiché bisogna accedere alle Preferenze di Sistema > Rete > Visualizzazione Stato > Avanzate e DNS.

La conversione dei nomi di dominio di un sito web in indirizzi numerici viene detta risoluzione del nome di dominio, servizio messo a disposizione dal Domain Name System (DNS). Per cercare di velocizzare i download occorre dunque rimuovere la stringa numerica che identifica il precedente numero DNS per sostituirli con indirizzi di server DNS pubblici, facilmente reperibili online. Oppure, si possono scegliere DNS personalizzabili grazie a specifici software.

Un ulteriore semplice accorgimento è evitare di caricare file sulla rete mentre si scarica: nonostante la velocità di download e quello di upload siano elementi distinti, bisogna però tenere conto che il processo di upload condivide la connessione con quello di download. Per evitare questo rischio, è possibile impostare la banda di upload al 90% della massima velocità download così da poter gestire le esigenze di download più facilmente.

Come calcolare la velocità di download?

Se si desidera tenere sotto controllo la velocità di connessione sia Fibra che ADSL, ci sono diversi modi per calcolare la velocità di download. Innanzitutto, è possibile utilizzare un test velocità download e upload, facilmente reperibile online: è un’operazione molto semplice che permette di avere un’idea chiara dei valori di rete sia per il download che per l’upload.

Per effettuare il test, basta semplicemente accedere con il proprio PC o smartphone al test online con l’accorgimento di non collegare altri dispositivi al router: in questo modo, il test può misurare la banda disponibile, fornendo un risultato il più preciso possibile riguardo alla connessione.

In alternativa, si può procedere calcolando manualmente la velocità di download tramite una semplice operazione aritmetica, tenendo conto che: un Megabyte equivale a 8 megabit, quindi se si divide per 8 la velocità dichiarata della connessione si scopre la velocità effettiva di download. Ad esempio, con una connessione a 50 Mega, è possibile scaricare a 6.25 Megabyte / secondo.

N.B. Fonti: I contenuti pubblicati nel presente articolo sono liberamente reperiti online su portali d’informazione come arera.it, servizioelettriconazionale.it ed i principali organi d'informazione giornalistici.

Il presente documento è aggiornato al 29 aprile 2020.

Sorgenia è attivamente impegnata nel continuo lavoro di aggiornamento dei contenuti di questa pagina. Qualora uno qualsiasi dei testi, informazioni, dati pubblicati e collegamenti ad altri siti Web risultino inaccurati, incompleti o non aggiornati, si ricorda ai lettori che il contenuto esiste unicamente a scopo informativo e non ha natura di comunicazione ufficiale. Sorgenia non è responsabile per errori o omissioni di alcun tipo o per qualsiasi danno diretto, indiretto o accidentale che possa derivare dall'accesso o dall'uso di informazioni pubblicate sul sito Web oppure dall'accesso o dall'uso di qualsiasi materiale trovato in altri siti Web. Le informazioni possono essere verificate e approfondite sul sito web dell'Autorità di regolazione http://www.arera.it. Prima di sottoscrivere un'offerta si invita a leggere attentamente le condizioni contrattuali ed economiche delle singole offerte commerciali per verificarne l'attualità e la convenienza in relazione alle proprie personali esigenze.