RISPARMIO AUTO ELETTRICA:
I VANTAGGI ECONOMICI DEI VEICOLI A ZERO EMISSIONI

SCEGLI L'ENERGIA DEL SOLE

Configura L'impianto fotovoltaico più adatto a te e comincia subito a risparmiare.

La mobilità elettrica non solo consente di ridurre le emissioni di CO2 e spostarsi in modo sostenibile, ma rappresenta anche una soluzione economicamente vantaggiosa. Ovviamente, per stabilire se l’auto elettrica conviene bisogna considerare una serie di aspetti, inoltre il calcolo del risparmio dell’auto elettrica deve essere realizzato per ogni singolo caso.
In molte circostanze con le auto elettriche il risparmio è effettivo e può essere anche considerevole, tuttavia dipende da vari fattori come le proprie abitudini di guida, i chilometri percorsi, il tipo di tragitti effettuati e il prezzo dell’energia utilizzata per la ricarica del veicolo. Vediamo qual è il reale risparmio con un’auto elettrica, per capire se oltre ai benefici ambientali esistono anche dei vantaggi economici nel passaggio alla mobilità green.
 

Quanto si risparmia con l’auto elettrica?

Per calcolare quanto si risparmia con un’auto elettrica è necessario valutare diversi aspetti, considerando sia l’acquisto del veicolo a zero emissioni sia il suo utilizzo su strada. 
In particolare, bisogna tenere conto dei seguenti fattori:
●    Quanti chilometri si percorrono al giorno;
●    Il tipo di strade su cui si guida abitualmente;
●    Il consumo dell’attuale auto endotermica;
●    Il costo dell’energia elettrica;
●    Il consumo energetico dell’auto elettrica;
●    Le spese di manutenzione del veicolo elettrico.
●    Eventuali agevolazioni per l’acquisto e l’installazione delle colonnine di ricarica.
Per stabilire con le auto elettriche quanto si risparmia, l’unico modo è analizzare tutti questi punti con molta attenzione, cercando di effettuare un calcolo quanto più possibile realistico per prendere una decisione consapevole. Attraverso una corretta stima del risparmio di un’auto elettrica, è possibile determinare se economicamente vale la pena passare da un’automobile con motore a combustione a un veicolo ecologico che non produce emissioni nette di anidride carbonica, per compiere una scelta informata considerando anche il lato economico della mobilità sostenibile.
Ovviamente, in questa guida valuteremo il risparmio medio con un’auto elettrica, per fornire un’indicazione utile a chi sta considerando l’acquisto di una macchina elettrica. Tuttavia, per una stima più specifica ognuno deve tenere conto delle proprie abitudini di mobilità, in quanto la convenienza dei veicoli elettrici può cambiare sensibilmente in base al tipo di utilizzo della vettura, al modello di automobile scelto e alle modalità di ricarica dell’auto elettrica.
 

Auto elettrica: si risparmia con l’acquisto?

Il prezzo delle auto elettriche è in genere superiore a quello delle macchine endotermiche, quindi in fase di acquisto bisogna considerare un investimento maggiore per comprare la vettura. Allo stesso tempo, le automobili elettriche possono usufruire degli incentivi pubblici dell’Ecobonus auto, con un bonus per il 2022 di 3.000 euro per veicoli con un valore di mercato fino a 35.000 euro + IVA, più altri 2.000 euro in caso di rottamazione di una vettura di classe ambientale inferiore a Euro 5.
Con gli ecoincentivi l’acquisto dell’auto elettrica diventa più accessibile, avvicinandosi al costo di un veicolo a combustione di pari livello, tuttavia le vetture endotermiche rimangono ancora più economiche da acquistare. Ad esempio, il prezzo della citycar Peugeot 208 a benzina parte da 25.720 euro per la versione 1.2 PureTech da 131 cv, mentre la Peugeot e208 con powertrain elettrico da 136 cv parte da 34.050 euro. Anche applicando l’incentivo massimo di 5.000 euro, rimane circa 3.300 euro più cara della versione con motore a combustione.
 

Quanto si risparmia in carburante con un’auto elettrica?

Una delle questioni più dibattute sulla convenienza delle auto elettriche è il risparmio di lungo termine sul carburante, ovvero il vantaggio economico delle ricariche elettriche rispetto al pieno di benzina o diesel. In questo caso molto dipende dal prezzo dell’energia e dal tipo di ricarica effettuata. Ogni modalità prevede tariffe specifiche, con costi più bassi per le ricariche domestiche alla presa di corrente e spese più elevate per le ricariche presso le colonnine pubbliche rapide e super rapide a corrente continua.
Per capire quale può essere il risparmio in termini di carburante e ricariche, consideriamo un tragitto giornaliero di 50 Km per recarsi al lavoro e tornare a casa, usando come riferimento un modello di auto a benzina da 131 cv e la sua corrispettiva versione elettrica da 136 cv. Nel primo caso la casa dichiara un consumo medio di 18,5 Km/l, quindi con un prezzo di circa 2 euro per la benzina al servito si ottiene un costo giornaliero di 5,4 euro. Nel secondo caso l’auto ha un consumo energetico medio di 16 kWh/100 Km, perciò tenendo conto di una tariffa elettrica domestica di 0,47 euro/kWh la spesa giornaliera è di circa 3,7 euro.
Nell’esempio, il risparmio sul carburante con l’auto elettrica è di oltre il 30%, tuttavia varia a seconda se il tragitto viene realizzato in città, dove la macchina elettrica è più efficiente rispetto al veicolo endotermico, oppure in autostrada o in strade extraurbane, in cui una vettura a combustione può offrire buone prestazioni in termini di consumi. La ricarica domestica inoltre è economica ma anche lenta, mentre per quella rapida alla colonnina pubblica le tariffe sono più elevate, dunque a fronte di un risparmio di tempo si riduce il vantaggio economico.
Allo stesso tempo, l’elettricità per la ricarica dell’auto elettrica può essere generata anche attraverso l’energia solare con un impianto fotovoltaico, una soluzione che consente di ridurre il costo per kWh dell’energia elettrica e diminuire ulteriormente l’impronta di carbonio delle ricariche. In generale, tutte le principali analisi di settore indicano come i veicoli elettrici offrono un buon risparmio in termini di consumi, risultando meno cari rispetto ai rifornimenti di carburante delle vetture con motore a combustione.
 

Auto elettrica o endotermica: si risparmia sulla manutenzione?

Il terzo punto da considerare è la manutenzione dell’auto elettrica, una voce di spesa importante soprattutto per chi pensa di mantenere la macchina per molti anni. Si tratta di un aspetto difficile da valutare, infatti se da un lato i veicoli elettrici hanno meno parti mobili in confronto a una macchina a combustione, dall’altro la batteria è un componente molto costoso e un’eventuale sostituzione potrebbe comportare una spesa davvero elevata. Inoltre è complicato considerare gli interventi di manutenzione straordinaria, i quali possono incidere molto sui costi di mantenimento.
In generale, le auto elettriche sono meno soggette all’usura e tendenzialmente possono fornire un discreto risparmio sulle spese di manutenzione, ad esempio perché non bisogna rabboccare l’olio motore o pulire periodicamente gli iniettori. In questo caso è opportuno però scegliere una macchina elettrica con una buona garanzia sulle parti elettriche e la batteria, preferendo i modelli con una copertura di 8-10 anni e almeno 100.000 Km.
 

Il risparmio dell’auto elettrica sui costi di mantenimento

L’ultimo aspetto da considerare è il risparmio offerto dalle auto elettriche in termini di costi di mantenimento, in merito a tutte le spese fisse come l’assicurazione RCA, il bollo auto, i parcheggi e il transito in città all’interno delle zone a traffico limitato. Molte compagnie assicurative offrono polizze RC Auto a tariffe scontate per chi possiede un’auto elettrica, con la possibilità di risparmiare anche il 10% sul costo della copertura obbligatoria per la responsabilità civile contro terzi.
Quasi tutte le regioni italiane garantiscono anche l’esenzione quinquennale dal bollo auto, con la possibilità di iniziare a pagare la tassa automobilistica soltanto a partire dal sesto anno. Anche nell’utilizzo del veicolo elettrico si può ottenere un buon risparmio rispetto alle vetture endotermiche, tenendo conto che molti comuni italiani offrono la possibilità a chi guida un’auto elettrica di parcheggiare gratuitamente nelle strisce blu e accedere liberamente alle ZTL senza il pagamento della tariffa applicata dall’amministrazione locale.
 

Il risparmio annuo con un’auto elettrica

Un dato importante per comprendere con maggiore precisione la convenienza dei veicoli a zero emissioni è calcolare il risparmio in un anno con l’auto elettrica. In questo modo si possono mettere a confronto una macchina endotermica e un’alternativa elettrica in maniera più accurata, per stabilire se convenga o meno a livello economico rimanere con una vettura diesel o benzina o passare all’elettrico. Vediamo nel dettaglio il calcolo del risparmio di un’auto elettrica in un anno, considerando sempre un’auto a benzina e la variante a zero emissioni con le caratteristiche dell’esempio precedente, ipotizzando vari scenari:
●    10.000 chilometri percorsi l’anno in città: per chi guida esclusivamente in città percorrendo circa 10.000 Km l’anno, in media con l’auto elettrica si spendono circa 752 euro l’anno (consumo energetico urbano 16 kWh/100 Km), mentre con l’auto a benzina bisogna pagare in media circa 1.923 euro (consumo medio urbano di 10,4 Km/l), per un risparmio del 60%;
●    30.000 chilometri percorsi l’anno su strade extraurbane: per un automobilista che usa l’auto per lavoro, percorrendo fino a 30.000 Km principalmente su strade extraurbane, con l’auto elettrica si spendono circa 3.102 euro l’anno (consumo energetico extraurbano 22 kWh/100 Km), mentre con l’auto a benzina circa 3.896 euro l’anno (consumo medio extraurbano di 15,4 Km/l), con un risparmio del 20%;
●    15.000 chilometri percorsi l’anno in città e in autostrada: per un automobilista con una percorrenza mista, urbana ed extraurbana, di circa 15.000 Km l’anno, con l’auto elettrica si spendono circa 1.340 euro l’anno, mentre con l’auto a benzina circa 2.416 euro l’anno, per un risparmio del 44%.
Com’è evidente, l’auto elettrica offre un risparmio annuo maggiore per chi guida soprattutto in città, convenienza che si riduce nel contesto misto e diventa ancora più bassa in questo extraurbano e autostradale. Dopodiché, bisogna considerare che il prezzo delle macchine elettriche è in media più elevato, ma si ottengono risparmi anche sull’assicurazione, il bollo, la manutenzione, l’accesso alle ZTL e il parcheggio sulle strisce blu. Dunque, nel complesso le auto elettriche consentono di risparmiare in termini assoluti, ma la convenienza economica è molto variabile.
Un risultato analogo viene fornito dallo studio Car Cost Index 2021 di LeasePlan, società specializzata nelle soluzioni di mobilità e in particolare nel noleggio a lungo termine. Dall’analisi emerge come le macchine a zero emissioni abbiano costi inferiori per le tasse di circolazione e l’energia/carburante, inoltre si deprezzano meno rispetto alle auto endotermiche. 
Anche a livello europeo, i veicoli elettrici sono oggi la soluzione economicamente più vantaggiosa per molte categorie di auto, soprattutto per le macchine compatte e le berline premium di medie dimensioni.
 

Il presente testo è aggiornato al 14 Maggio 2022.

SCEGLI L'ENERGIA
DEL SOLE

Energia pulita, zero sprechi, meno costi

più autonomia Produci la tua energia
più risparmio Risparmia e investi sul futuro
più risparmio Fai la tua parte per il pianeta
più risparmio Stai sereno, in ogni situazione

Configura l'impianto fotovoltaico più adatto a te e comincia subito a risparmiare

Oltre 450.000 clienti hanno scelto Sorgenia per Luce, Gas e Fibra
Vuoi scoprire le nostre offerte e ricevere il consiglio di un esperto?

Compila il form, ti ricontatteremo per darti tutte le informazioni che ti servono, gratuitamente e senza impegno.

Richiedi consulenza

**Restrizioni applicate. Vedere dettagli su: amazon.it/gc-legal Per ottenere il Buono Regalo Amazon.it, entro 90 giorni dalla sottoscrizione, verrà inviato via mail un codice da convertire su https://iltuoregalosorgenia.idea-shopping.it/welcome. Per maggiori informazioni leggi regolamento.

Sorgenia è attivamente impegnata nel continuo lavoro di aggiornamento dei contenuti di questa pagina. Qualora uno qualsiasi dei testi, informazioni, dati pubblicati e collegamenti ad altri siti Web risultino inaccurati, incompleti o non aggiornati, si ricorda ai lettori che il contenuto esiste unicamente a scopo informativo e non ha natura di comunicazione ufficiale. Sorgenia non è responsabile per errori o omissioni di alcun tipo o per qualsiasi danno diretto, indiretto o accidentale che possa derivare dall'accesso o dall'uso di informazioni pubblicate sul sito Web oppure dall'accesso o dall'uso di qualsiasi materiale trovato in altri siti Web. Le informazioni possono essere verificate e approfondite sul sito web dell'Autorità di regolazione http://www.arera.it. Prima di sottoscrivere un'offerta si invita a leggere attentamente le condizioni contrattuali ed economiche delle singole offerte commerciali per verificarne l'attualità e la convenienza in relazione alle proprie personali esigenze.
RISPARMIO AUTO ELETTRICA: I VANTAGGI ECONOMICI DEI VEICOLI A ZERO EMISSIONI

La mobilità elettrica non solo consente di ridurre le emissioni di CO2 e spostarsi in modo sostenibile, ma rappresenta anche una soluzione economicamente vantaggiosa. 
 

Leggi di più
DIMENSIONI DEI PANNELLI FOTOVOLTAICI: MISURE MINIME, STANDARD E MASSIME

Le dimensioni dei pannelli fotovoltaici sono un aspetto importante da considerare per comprendere meglio qual è lo spazio necessario per l’installazione di un impianto fotovoltaico.

 

Leggi di più
Hai altre domande? Chiedi al nostro consulente
operatore
logo sorgenia
Logo Sorgenia ×
COMINCIAMO!
Configura l’impianto fotovoltaico più adatto a te e inizia subito a risparmiare.

Prima di iniziare, abbiamo bisogno di un’informazione. Inserisci la provincia in cui vorresti installare il tuo impianto:

Milano (MI)
Milazzo (MI)
Taormina (MI)
CONFERMA