MOBILITÀ ELETTRICA

INCENTIVI PANNELLI SOLARI: COME SI OTTENGONO? QUALI SONO LE FONTI RINNOVABILI CLASSICHE LE POLITICHE ENERGETICHE DEL NOSTRO PAESE AUTO ELETTRICHE PRO E CONTRO QUALI IMPATTI AMBIENTALI HANNO LE FONTI RINNOVABILI? QUALI SONO LE FONTI RINNOVABILI NUOVE IL FOTOVOLTAICO IN ITALIA: PROFILO DELLA SITUAZIONE ATTUALE, DELLA PRODUZIONE E DEI CONSUMI EOLICO DOMESTICO 2020 SCAMBIO SUL POSTO: COME FUNZIONA PANNELLO FOTOVOLTAICO: COME SCEGLIERLO? FONTI DI ENERGIA RINNOVABILI IL RISPARMIO ENERGETICO L’AUTORITÀ DI REGOLAZIONE PER ENERGIA RETI E AMBIENTE ARERA: COS’È E QUALI SONO LE SUE COMPETENZE FOTOVOLTAICO: COME FUNZIONA? PRO E CONTRO DELLE BIOMASSE INVERTER FOTOVOLTAICO ENERGIE RINNOVABILI: QUALI SONO E PERCHÉ SCEGLIERLE COMIECO E LE INIZIATIVE PER UN MONDO PIÙ GREEN ENERGIA IDROELETTRICA ENERGIA GREEN: LE PRINCIPALI CARATTERISTICHE TEGOLE FOTOVOLTAICHE: COME SCEGLIERLE IMPIANTO FOTOVOLTAICO: CONVIENE? ENERGIA EOLICA IL GAS NATURALE: CARATTERISTICHE, COSTI E PRINCIPALI UTILIZZI INSEGUITORE SOLARE IMPIANTO FOTOVOLTAICO: DA COSA DIPENDE IL RENDIMENTO? ENERGIA MAREOMOTRICE ENERGIA SOLARE TERMICA ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI: COS'È? GUIDA AL FOTOVOLTAICO ENERGIA SOLARE IL GENERATORE EOLICO L'AEEGSI DIVENTA ARERA, AUTORITÀ DI REGOLAZIONE PER ENERGIA RETI E AMBIENTE PANNELLI FOTOVOLTAICI: LE TIPOLOGIE IMPATTO AMBIENTALE DEL CONSUMO DI ENERGIA ELETTRICA CERTIFICAZIONE ENERGETICA: QUANTO COSTA? ENERGIA GREEN IN EUROPA: QUAL È LA SITUAZIONE DEGLI ALTRI PAESI? ARCHIVIAZIONE BOLLETTE: QUANTO TEMPO BISOGNA CONSERVARE LE RICEVUTE DI PAGAMENTO? FOTOVOLTAICO CON ACCUMULO EFFICIENTAMENTO ENERGETICO E RISPARMIO ENERGETICO: CHE DIFFERENZA C'È? PANNELLI SOLARI FOTOVOLTAICI: COME FUNZIONANO? LO SMALTIMENTO DI PANNELLI FOTOVOLTAICI COSTO IMPIANTO FOTOVOLTAICO ENERGIA EOLICA: LA SITUAZIONE IN ITALIA E IN EUROPA ETICHETTA ENERGETICA DI SISTEMA: COME FUNZIONA MICROMOBILITÀ ELETTRICA ENERGIA SOSTENIBILE GESTORI ENERGIA ELETTRICA A CONFRONTO TRANSIZIONE ENERGETICA MOBILITÀ ELETTRICA EFFICIENTAMENTO ENERGETICO: COS'È SOLARE TERMODINAMICO A CONCENTRAZIONE L'ANDAMENTO DELLE RINNOVABILI IN ITALIA RICARICA AUTO ELETTRICHE I FORNITORI DI ENERGIA ELETTRICA RINNOVABILE IN ITALIA COME FUNZIONANO I PANNELLI FOTOVOLTAICI IDROGENO: CHE COS'È LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DELLA PROPRIA ABITAZIONE TEMPO DI RICARICA AUTO ELETTRICHE QUALI SONO LE FONTI DI ENERGIA IDRAULICA IMPIANTI DI RISCALDAMENTO: GUIDA ALLA SCELTA RISPARMIARE ENERGIA: ECCO COME FARE INCENTIVI AUTO ELETTRICHE

Secondo quanto riportato dallo Smart Mobility Report 2020, la mobilità a emissioni zero vive un momento particolarmente florido: i cambiamenti sociali e culturali imposti dall’emergenza sanitaria e la rinnovata volontà da parte dei cittadini di dare il proprio contributo alla causa ambientale sono solo alcuni degli elementi che sostengono la mobilità elettrica. La smart mobility continua a crescere, soprattutto nel nord Italia, tanto che i nuovi veicoli elettrici immatricolati nella prima parte del 2020 hanno già superato i 2 milioni complessivi dell’anno precedente.

La mobilità elettrica monopattino

Quando si parla di mobilità elettrica non bisogna pensare solamente alle auto e alle moto elettriche, ma è opportuno valutare alcuni nuovi protagonisti delle città ecologiche tra cui i tanto discussi monopattini.

La grande diffusione di questi mezzi è stata favorita da numerosi fattori, tra cui a) il bisogno di potersi spostare in contesti cittadini in maniera rapida b) la volontà di ridurre l'inquinamento senza inquinare né rimanere bloccati nel traffico - complice la recente emergenza sanitaria - ed evitando i mezzi pubblici. Pertanto, dati i vantaggi evidenti dei monopattini elettrici in città, anche le amministrazioni comunali (soprattutto del nord Italia) si sono attivate per fornire servizi di sharing di monopattini. Al tempo stesso, anche numerosi privati hanno deciso di acquistare questo prodotto e di utilizzarlo per i piccoli spostamenti quotidiani urbani.

Mobilità elettrica normativa

L’industria dei trasporti e le abitudini dei consumatori stanno conoscendo una rapida evoluzione, tanto che in un futuro non troppo lontano le auto a guida autonoma e le nuove forme di mobilità condivisa potrebbero diventare una parte insostituibile della realtà quotidiana di molte famiglie.

In questo senso, anche la normativa nazionale si è evoluta in maniera sostanziale negli ultimi anni, cercando di rimanere al passo con quanto disposto in ambito europeo sul tema della mobilità elettrica. In particolare, dopo il decreto legislativo 257/2016, prima Legge di Bilancio 2019 e poi la Legge di Bilancio 2020 sono tornate a più riprese su questi argomenti.

In particolare, quest’ultima ha imposto alle pubbliche amministrazioni di rinnovare la propria flotta (e sostituire almeno la metà del parco mezzi), acquistando auto di servizio e automezzi elettrici.

Al tempo stesso la legge di Bilancio 2020 è intervenuta sul tema della micro mobilità elettrica: in questo contesto i monopattini elettrici sono stati equiparati alle biciclette agli effetti del Codice della Strada. Di conseguenza questi mezzi sono tenuti a circolare su strade urbane e sulle piste ciclabili con un limite di velocità massimo pari a 30 km/h e all’interno delle aree pedonali purché si muovano ad una velocità massima di 6 km/h. Inoltre, è stato stabilito che i monopattini elettrici possono essere guidati da soggetti sia maggiorenni sia minorenni purché muniti di patente AM.

È opportuno sottolineare, inoltre, come nel concetto di mobilità elettrica rientrino anche le biciclette elettriche (sia con pedalata assistita, sia a motore): sulle modalità e le limitazioni di utilizzo delle biciclette a motore si è espressa la Comunità Europea (direttiva europea 2002/24/CE) esplicitando come il motore che costituisce alcune tipologie di biciclette (potenza massima 250 Watt) debba obbligatoriamente interrompere il proprio funzionamento al raggiungimento di 25 kn/h o quando il ciclista smette di pedalare.

Incentivi mobilità elettrica

Il Bonus Mobilità 2019 emanato in concomitanza con il Decreto Clima ha subito alcune modifiche ed è riproposto nella legge di Rilancio 2020.

Il Bonus mobilità è un contributo previsto dallo Stato che consente al contribuente di recuperare il 60% del proprio investimento compiuto nella mobilità elettrica a condizione che non superi la soglia di 500€.

Gli acquisti che permettono di accedere a questa agevolazione sono costituiti da biciclette nuove o usate (anche a pedalata assistita), handbike nuove o usate, monopattini, hoverboard e segway, servizi di mobilità condivisa a uso individuale ad eccezione di quelli tramite auto.

È opportuno ricordare che il bonus può essere richiesto una sola volta. L’agevolazione è valida - salvo proroghe - per gli acquisti effettuati:

  • senza rottamazione di vecchi veicoli: dal 4 maggio 2020 al 31 dicembre 202;
  • con rottamazione di vecchi veicoli: in questo caso l’acquisto può essere effettuato durante tutto il 2021.

Inoltre, bisogna ricordare che il Decreto Rilancio 2020 ha previsto anche alcuni importanti finanziamenti per il potenziamento delle piste ciclabili (creazione ex novo, prolungamento, ammodernamento e messa a norma). In questo senso, quindi, i cittadini che acquisteranno un veicolo elettrico potranno disporre di una porzione crescente di zone appositamente dedicate.

Finanziamenti europei mobilità elettrica

All’interno del progetto Recovery Fund sono incluse alcune iniziative a sostegno della mobilità elettrica. Infatti, una parte dei 208,6 miliardi provenienti dall’Europa, saranno destinati a supportare il nostro Paese nella decarbonizzazione e nella parallela progressiva sostituzione delle automobili a benzina con quelle elettriche o ibride.

Tra le proposte più interessanti sul tema della mobilità elettrica c’è la possibilità di dotare la rete autostradale di colonnine di ricarica per le auto elettriche che possano supportare i viaggiatori più green durante i viaggi di lunga percorrenza che presuppongono una sosta per il “recharge” parziale o completo della propria vettura.

Mobilità elettrica in italia

Il panorama della mobilità elettrica in Italia è molto cambiato negli ultimi anni e si è popolato di nuovi protagonisti che stanno cambiando in maniera concreta le abitudini dei consumatori. Infatti, a differenza di quanto si possa pensare, il concetto di mobilità elettrica non include solamente le auto elettriche private, ma anche i numerosi servizi di car sharing che popolano le città (soprattutto del Nord Italia). Da questo punto di vista è opportuno sottolineare come le singole regioni si impegnino costantemente per poter dare il proprio contributo per rendere le città sempre più green grazie alla realizzazione di fondi, di agevolazioni ed incentivi per coloro che decidono di acquistare un’auto elettrica.

Accanto a questi mezzi tradizionali, si è fatta spazio la sperimentazione della micromobilità elettrica, ossia l’insieme di alcuni veicoli a propulsione elettrica per la mobilità personale. Nel concreto rientrano in questa categoria non solo i monopattini, ma anche gli hoverboard e i segway.

Differenza micro mobilità elettrica

Il concetto di micromobilità può essere definito la “mobilità relativa a percorsi e distanze brevi, principalmente in città, caratterizzata dall’impegno di mezzi di trasporto meno pesanti, ingombranti e potenzialmente meno inquinanti di quelli tradizionali”. Unendo questo concetto a quello di “elettrico”, è possibile affermare che i mezzi che rientrano nella micro mobilità elettrica sono:

  • monopattini: sono forse il simbolo della micro mobilità elettrica urbana del momento;
  • bici elettriche: in questa categoria rientrano le biciclette con pedalata assistiti e a motore;
  • hoverboard: si tratta di una pedana di 60 cm dotata, alle sue estremità, di due ruote; 
  • segway: dispositivo di trasporto personale che si differenzia dal monopattino per la disposizione parallela e non perpendicolare della pedana di appoggio rispetto al manubrio;
  • monowheel: è un veicolo elettrico composto da un motore collegato alla ruota, una batteria e un giroscopio che funge da comando per il motore.

Acquistare un veicolo che rientra nella micromobilità elettrica consente di godere di numerosi vantaggi: oltre agli incentivi e alle agevolazioni previste, bisogna tenere presente che molti di loro sono caratterizzati per essere particolarmente versatili e maneggevoli; inoltre, possono essere ricaricati collegandoli direttamente alla presa di corrente della propria abitazione. Infatti, a differenza di quanto accade per le auto e per le moto elettriche, i monopattini, gli hoverboard, i segway e i monowheels non hanno bisogno che venga installata una stazione di ricarica.

LA TUA ENERGIA 100% GREEN.

Passa a Sorgenia e scopri l'offerta pensata su misura per te.

100% ENERGIA
DA FONTI RINNOVABILI

Puoi risparmiare fino a 300€* e hai un Buono Regalo Amazon da 50€**
 
CALCOLA PREVENTIVO o Chiamaci Gratis 
800 920 960

*Risparmio annuo per Luce&Gas calcolato il 28/10/2020, per una famiglia tipo residenziale (potenza pari a 3kW, consumo medio pari a 2700 kWh/annui (energia) e 1400 sm3/annui (gas), sito nel comune di Milano e ipotizzando uguale consumo in ogni ora del giorno, come differenza tra la media della stima della spesa annua relativa a tutte le offerte contenute nel Portale Offerte di Acquirente Unico (www.ilportaleofferte.it/) e la stima della spesa annua relativa all’offerta Next Energy di Sorgenia.

** Restrizioni applicate. Vedere dettagli su: amazon.it/gc-legal Per ottenere il Buono Regalo Amazon.it, entro 90 giorni dalla sottoscrizione, verrà inviato via mail un codice da convertire su https://iltuoregalosorgenia.idea-shopping.it/welcome. Per maggiori informazioni leggi regolamento.

Sorgenia è attivamente impegnata nel continuo lavoro di aggiornamento dei contenuti di questa pagina. Qualora uno qualsiasi dei testi, informazioni, dati pubblicati e collegamenti ad altri siti Web risultino inaccurati, incompleti o non aggiornati, si ricorda ai lettori che il contenuto esiste unicamente a scopo informativo e non ha natura di comunicazione ufficiale. Sorgenia non è responsabile per errori o omissioni di alcun tipo o per qualsiasi danno diretto, indiretto o accidentale che possa derivare dall'accesso o dall'uso di informazioni pubblicate sul sito Web oppure dall'accesso o dall'uso di qualsiasi materiale trovato in altri siti Web. Le informazioni possono essere verificate e approfondite sul sito web dell'Autorità di regolazione http://www.arera.it. Prima di sottoscrivere un'offerta si invita a leggere attentamente le condizioni contrattuali ed economiche delle singole offerte commerciali per verificarne l'attualità e la convenienza in relazione alle proprie personali esigenze.
PANNELLI FOTOVOLTAICI: LE TIPOLOGIE

Non c’è una tecnologia di fotovoltaico sempre migliore di un’altra, ma più soluzioni che si adattano a diverse esigenze di efficienza, spazio disponibile e capacità di spesa. Scopriamo gli scenari.

Leggi di più
IL GENERATORE EOLICO

L’eolico è una fonte di energia alternativa sempre più diffusa grazie alla sua anima green e al suo funzionamento efficace e che garantisce prestazioni elevate.

Leggi di più
Hai altre domande? Chiedi al nostro consulente
operatore