La scelta dello scaldabagno a gas

Quando si deve acquistare lo scaldabagno a gas , spesso si resta disorientati a causa delle diverse tipologie di modelli e per i prezzi mediamente più elevati rispetto allo scaldabagno elettrico. Le diverse tipologie di caldaie si differenziano soprattutto per le caratteristiche tecniche che permettono installazioni al chiuso o all'aperto e alimentazione differente. A seconda del tipo di scaldabagno a gas si possono trovare degli aspetti positivi o negativi, legati ai costi di installazione, ai consumi, alla location e altro.

Lo scaldabagno più diffuso è quello di tipo murale, ossia che prevede l'installazione al muro. Questo tipo di caldaia è disponibile in diverse dimensioni da valutare anche in base allo spazio a disposizione. Nei modelli da interno, naturalmente, uno dei principali svantaggi di questo tipo di scaldabagno è che esso presenta un ingombro relativamente ampio per cui, in mancanza di spazio a sufficienza, sarà necessario optare per un modello più piccolo (con conseguente minore potenza) o scegliere per un'installazione da esterno. Queste ultime, sicuramente garantiscono un'ottima soluzione per quanto riguarda il problema dell'ingombro ma, soprattutto quando si vive in paesi con inverni rigidi, possono avere problemi in caso di geli frequenti.

Vantaggi e svantaggi di uno scaldabagno a gas

Il principale elemento che si prende in considerazione quando si acquista una caldaia a gas è quanto questa possa essere vantaggiosa o meno. Il confronto, nella maggior parte dei casi, viene effettuato con i modelli di scaldabagno elettrico. Naturalmente, quando si deve optare per una caldaia connessa al sistema di riscaldamento non ci sono dubbi sulla maggiore convenienza di un modello a gas. Ma cosa succede invece se lo scaldabagno deve essere utilizzato esclusivamente per la produzione di acqua calda? In questo caso è bene valutare con attenzione quali siano i vantaggi e gli svantaggi nella scelta di un modello a gas.

Una delle prime problematiche nasce sicuramente dai costi elevati degli scaldini e della difficoltà dell'installazione che richiede un tecnico specializzato per il controllo dei fumi e la prima accensione. A parità di potenza, infatti, uno scaldabagno a gas è più costoso di uno elettrico. Tuttavia, il vero vantaggio di questo tipo di scelta è dato dall'utilizzo a lungo termine. Per quanto riguarda i consumi, infatti, uno scaldabagno a gas risulta molto più conveniente rispetto al corrispettivo elettrico. Anche dal punto di vista della praticità d'uso i modelli a gas risultano vincenti, visto che permettono, pur senza fare una scorta di acqua calda, di produrre acqua calda immediatamente, nell'arco di pochi secondi.

Scaldabagno e fornitura di gas

Per avere la massima certezza sulla convenienza di uno scaldabagno a gas e, quindi, per incrementarne i vantaggi, diventa importante anche valutare quale sia il contratto di fornitura di gas metano. Diventa infatti evidente che uno scaldabagno a gas è tanto più conveniente quanto meno sia il costo del gas. Per questo, nel momento in cui si valutano i pro e i contro di questo tipo di scaldabagno e si effettuano paragoni con i modelli elettrici, è necessario controllare con attenzione quali siano i costi non solo dello scaldabagno di per sé, ma anche e soprattutto della fornitura. Quanto maggiore è la produzione di acqua calda, infatti, maggiore sarà il gas che viene utilizzato per il riscaldamento dell'acqua stessa: avere un contratto conveniente permette quindi di risparmiare anche sulla produzione dell'acqua calda.

N.B. Fonti: I contenuti pubblicati nel presente articolo sono liberamente reperiti online su portali d'informazione come arera.it, servizioelettriconazionale.it ed i principali organi d'informazione giornalistici.

Sorgenia è attivamente impegnata nel continuo lavoro di aggiornamento dei contenuti di questa pagina. Qualora uno qualsiasi dei testi, informazioni, dati pubblicati e collegamenti ad altri siti Web risultino inaccurati, incompleti o non aggiornati, si ricorda ai lettori che il contenuto esiste unicamente a scopo informativo e non ha natura di comunicazione ufficiale. Sorgenia non è responsabile per errori o omissioni di alcun tipo o per qualsiasi danno diretto, indiretto o accidentale che possa derivare dall'accesso o dall'uso di informazioni pubblicate sul sito Web oppure dall'accesso o dall'uso di qualsiasi materiale trovato in altri siti Web. Le informazioni possono essere verificate e approfondite sul sito web dell'Autorità di regolazione http://www.arera.it. Prima di sottoscrivere un'offerta si invita a leggere attentamente le condizioni contrattuali ed economiche delle singole offerte commerciali per verificarne l'attualità e la convenienza in relazione alle proprie personali esigenze.