Scopri quali sono i migliori consigli per risparmiare sui propri consumi di energia elettrica e gas durante il periodo invernale.



L'inverno è alle porte! E con esso anche la necessità di risparmiare sui costi della bolletta per non spendere un patrimonio solo per pagare luce e gas. La stagione fredda, del resto, è anche quella che porta via moltissimo denaro. Specialmente considerando il via libera ai rincari di gas e luce, questo inverno non sarà roseo per i prezzi delle tariffe di gas e luce. L'aumento potrebbe colpire in modo duro le famiglie meno agiate. Per questo è necessario applicare alcuni piccoli suggerimenti, in modo da ridurre drasticamente i consumi e salvarsi. Questi piccoli consigli sono da applicarsi ogni giorno e devono essere dei suggerimenti di routine.

Per esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coibentare l'appartamento: si tratta di una soluzione economica e facile da attuare. Una di quelle che aiuta a evitare la dispersione del calore interno all'appartamento, mantenendolo dentro. Quindi l'utente non dovrà spendere molto per tenere acceso il gas, in quanto starà al calduccio. Da qui deriva il risparmio in bolletta.

Sullo stesso piano è necessario sostituire i vecchi serramenti, gli infissi e le tapparelle: sono tutte delle azioni in grado di migliorare l'efficacia di coibentazione dell'abitazione. Volendo è possibile anche intervenire sul cappotto termico dell'abitazione. Quest'ultimo rappresenta sicuramente tra le migliori soluzioni ai problemi energetici e non permettendo l'uscita del calore aiuta a diminuire il costo della bolletta.

Inoltre per intervenire sul cappotto energetico è possibile usufruire delle detrazioni fiscali ottenendo in contempo un risparmio d'energia che sfiora i 65%. E' possibile tagliare il costo della bolletta anche imparando a gestire in modo corretto gli impianti di riscaldamento e gli apparecchi elettrici durante le diverse fasce orarie. Si consiglia sempre di spegnere i termosifoni o la caldaia durante le ore notturne, in modo da non fornire calore agli ambienti vuoti. Seguendo la stessa strada si consiglia di controllare la temperatura domestica. Non serve aumentarla a oltre 20 gradi per evitare gli sprechi d'energia e di soldi. Tra i principali consigli a cui attenersi spicca anche la necessità di controllare in modo costante sporadico la caldaia. Dei suoi eventuali malfunzionamenti potrebbero comportare un ingente aumento dei consumi in bolletta.

Un'altra idea da sfruttare è semplicemente quella di confrontare le tariffe dei diversi distributori di gas ed energia elettrica presenti in Italia. Del resto le aziende sono tante, ma i prezzi offerti sono diversi: perché spendere di più per un servizio della stessa qualità se si può spendere di meno? Anche se è già stato firmato un contratto con un'azienda che distribuisce gas ed energia è possibile facilmente cambiare il fornitore grazie alle ultime leggi di tutela degli utenti in merito. Per confrontare i prezzi in modo facile e veloce è possibile utilizzare servizi online che mettono in correlazione tra di loro le diverse offerte. Il tutto in pochissimi click e senza impegni. Per scegliere al meglio il proprio fornitore di gas ed energia è bisogna confrontare parametri come il consumo annuo, se il prezzo è fisso o variabile, le fasce orarie e la variabilità dei prezzi nelle stesse, la potenzia impiegata e la varietà delle tariffe offerte dall'azienda fornitrice. Inoltre è opportuno ricordarsi che molte aziende offrono delle offerte speciali per i propri clienti di fiducia o per i nuovi clienti: in questo modo cambiando fornitore si potrà risparmiare. Basti pensare a Sorgenia, sicuramente tra i più convenienti fornitori di gas ed energia elettrica in Italia.

Una buona idea sarebbe di acquistare degli elettrodomestici di classe A+++. Anche se inizialmente si tratta di una bella spesa, nel corso del tempo è comunque un acquisto che ripaga l'investimento. Sull'acquisto degli elettrodomestici di questo genere è possibile usufruire dell'ecobonus di oltre 50% per far fronte ai lavori di ristrutturazione. A proposito degli elettrodomestici: non bisogna lasciarli in stand-by, lasciarli accesi per troppo tempo oppure non sfruttarli a pieno delle loro possibilità.

Un discorso simile vale anche per quanto riguarda i vecchi impianti della casa. Bisogna sostituirli oppure eseguire dei lavori di manutenzione al fine di aumentare la loro efficienza energetica. Molto meglio fare una spesa iniziale per sostituire i vecchi impianti con le caldaie a condensazione d'avanguardia. Se in casa si hanno delle lampadine vecchie meglio sostituirle con quelle che offrono un'ottima opportunità di risparmio energetico. Tra lampadine a LED e quelle fluorescenti non manca che l'imbarazzo della scelta. In alternativa è possibile prendere in considerazione l'idea di diminuire i punti luce in casa, oltre che ricordarsi di non lasciare le luci accese per più del dovuto.

L'utilizzo razionale della luce va a sommarsi all'utilizzo razionale del riscaldamento. Si consiglia di chiudere le porte e le finestre per minimizzare l'uscita del calore dell'abitazione. I termosifoni non devono restare coperti, altrimenti il calore faticherà a riempire la stanza. Se possibile si consiglia di diversificare la temperatura in base alle diverse stanze, oltre che alle già citate fasce orarie.

Se si vuol risparmiare per davvero, insomma, sono importanti i piccoli gesti quotidiani, le piccole azioni in grado di far risparmiare risorse, tempo e denaro. Delle piccole attenzioni in grado di tagliare dei grandi prezzi in bolletta. 
 

N.B. Fonti: I contenuti pubblicati nel presente articolo sono liberamente reperiti online su portali d'informazione come arera.it, servizioelettriconazionale.it ed i principali organi d'informazione giornalistici.

Sorgenia è attivamente impegnata nel continuo lavoro di aggiornamento dei contenuti di questa pagina. Qualora uno qualsiasi dei testi, informazioni, dati pubblicati e collegamenti ad altri siti Web risultino inaccurati, incompleti o non aggiornati, si ricorda ai lettori che il contenuto esiste unicamente a scopo informativo e non ha natura di comunicazione ufficiale. Sorgenia non è responsabile per errori o omissioni di alcun tipo o per qualsiasi danno diretto, indiretto o accidentale che possa derivare dall'accesso o dall'uso di informazioni pubblicate sul sito Web oppure dall'accesso o dall'uso di qualsiasi materiale trovato in altri siti Web. Le informazioni possono essere verificate e approfondite sul sito web dell'Autorità di regolazione http://www.arera.it. Prima di sottoscrivere un'offerta si invita a leggere attentamente le condizioni contrattuali ed economiche delle singole offerte commerciali per verificarne l'attualità e la convenienza in relazione alle proprie personali esigenze.