Contratto Gas: è possibile cambiare fornitore online?

Risparmia ora



A differenza di quanto si potrebbe pensare inizialmente, cambiare operatore di gas non è affatto difficile. Tutto quel che ci vuole è un po' di pazienza e dimestichezza con il PC. Con lo sviluppo della tutela rivolta al mercato dell'energia chiunque può approfittare delle migliori offerte presenti sul mercato iniziando il rapporto di lavoro con un nuovo fornitore. La disdetta, ma anche l'allaccio con un nuovo fornitore, sono entrambe delle azioni che possono avvenire in modalità online, senza il bisogno di recarsi fisicamente alla sede delle aziende. La liberalizzazione del mercato dell'energia (gas, ma anche elettricità) ha offerto a tutti la possibilità di scegliere da sé stessi come a da chi acquistare i servizi, nonché scegliere le condizioni contrattuali migliori. Tutto questo fornisce al cliente una vasta gamma di possibili azioni da compiere per assicurare di avere a portata di mano un servizio energetico che non solo sia efficace, ma anche conveniente. Per farlo basta sottoscrivere un contratto di fornitura diverso da quello precedente. Il contratto di fornitura sottoscritto si sostituirà al servizio di tutela. Il mercato libero dell'energia prevede che anche avendo sottoscritto un nuovo contratto di fornitura dell'energia sia comunque possibile passare a un altro fornitore. Questo significa che pur avendo appena sottoscritto un nuovo contratto, il cliente può subito cambiare il fornitore passando a quello successivo.

 

Non appena viene sottoscritto il nuovo contratto di fornitura gas la richiesta di chiusura del vecchio contratto è svolta in automatico dal nuovo fornitore a quello precedente. Il cliente non deve occuparsi assolutamente di niente, se non solo d'inviare la propria richiesta. Tutte le questioni amministrative e tecniche vengono svolte dalla nuova azienda-fornitrice. Il cliente potrà fruire del nuovo servizio non appena il nuovo fornitore non avrà completato tutte le procedure burocratiche e amministrative. In genere ci vogliono circa due mesi di tempo per completare tutte le procedure e permettere al cliente di usufruire effettivamente del servizio.
 

Come cambiare il fornitore di gas direttamente online?
 

Tutto quel che ci vuole è semplicemente connettersi al sito ufficiale del fornitore e trovare il nuovo modello del contratto da sottoscrivere e inoltrare alla sede dell'azienda. In tutto questo i diversi fornitori hanno delle procedure leggermente differenti per quanto riguarda la sottoscrizione del contratto di fruizione del gas con loro. Tuttavia, nella maggior parte dei casi è sicuramente possibile trovare delle brevi guide che permettano al cliente di eseguire tutte le procedure nella maniera esatta e iniziare il servizio. In genere basta inserire alcuni dati generali, specificare se si desidera fare un allacciamento completamente ex-novo oppure sostituire un fornitore preesistente, scegliere la tariffa più conveniente da utilizzare per la fornitura del gaso o dell'energia elettrica e così via. Una volta completato il cartiglio di richiesta del nuovo servizio basterà inoltrarlo all'azienda. Questo è possibile fare direttamente online, apponendo la firma digitale (qualora il cliente ne disponga di una) oppure stampando e inviando il cartiglio compilato, in formato cartaceo, alla sede della nuova fornitrice del gas. Inoltre vi è anche un'altra possibilità interessante: quella di tornare al Servizio di Maggior Tutela esistente prima.

Di giorno in giorno le procedure utili per cambiare il fornitore di gas vengono semplificate in modo da permettere realmente a tutti di cambiare il fornitore di gas o di energia elettrica in pochi click e senza nemmeno uscire da casa propria. A tutto questo si aggiunge la concorrenza, ancor oggi agguerrita che vige tra i diversi fornitori che operano sul territorio nazionale. Tutti i fornitori cercano di rendere il passaggio verso la loro azienda il più semplice possibile per il cliente finale. Quest'ultimo può in completa autonomia confrontare i prezzi tra i diversi fornitori e solo in seguito scegliere quello che meglio si addice alle sue esigenze. Inoltre i principali fornitori di energia elettrica e gas offrono il servizio di consulenza gratuita: chiamando un numero verde è possibile chiedere ulteriori dettagli a proposito dell'offerta o del passaggio da effettuare.

Se il cliente non è in grado di svolgere la procedura di passaggio online in modo autonomo può sempre e comunque chiamare al numero verde del fornitore (da trovare online, se non si lo ha di già) e farsi spiegare i diversi passaggi da compiere online. Ancor prima d'iniziare la procedura per il cambio del fornitore si consiglia d'informarsi bene a proposito delle diverse offerte presenti sul mercato. Solo dopo aver scelto il fornitore migliore fra quelli disponibili è possibile procedere alla compilazione dell’apposito modulo.

Per effettuare il passaggio da un fornitore all'altro il cliente deve pagare unicamente la marca da bollo da allegare alla richiesta di cessazione del vecchio contratto in favore di quello nuovo. Inoltre il cliente potrebbe dover effettuare un deposito cauzionale. Quest'ultimo però è un optional (non viene richiesto da tutti i fornitori), ha una somma variabile e per legge dev'essere restituito entro 30 giorni dalla sottoscrizione del contratto nuovo. 
 

2017-12-06 00:00:01 now: 2017-12-14 10:59:02

16 dicembre 2017 in Piazza Castello. Milano Canta la sua Energia!