Contratto luce e gas: come funziona?

Il mercato libero e le tariffe dual fuel

Risparmia ora



Quando si parla di luce e di gas , fino a pochi anni fa si consideravano soprattutto tariffe separate, che facevano riferimento a diversi fornitori specializzati nel servizio di vendita della corrente elettrica o del gas. Negli ultimi periodi, invece, grazie all'evoluzione del mercato libero dell'energia, sempre più società offrono la possibilità ai propri clienti di scegliere una tariffa unica per entrambe le utenze. Questo tipo di scelta offre una serie di opportunità molto interessanti e, soprattutto, permettono al cliente di avere un unico referente energetico in caso di necessità. Quando si deve fare la richiesta di un contratto di luce e gas, ossia di un'opzione dual fuel, per prima cosa ci si deve informare su quali sono i fornitori che offrono entrambi i servizi. Controllando le diverse opzioni sui siti comparatori di tariffe si potranno quindi selezionare le possibilità, ossia scegliere tra le società che permettono di attivare sia la fornitura di energia elettrica che quella di gas. 

Nella maggior parte dei casi, quando si sceglie una tariffa dual fuel, si decide di trasferire il contratto di una delle due utenze presso il fornitore che già offre l'una o l'altra. Ad esempio, si può decidere di trasferire il contratto del gas con il fornitore con il quale già si ha un contratto per l'energia elettrica o viceversa. Più raramente, invece, si passa a un nuovo fornitore per entrambe le forniture, scegliendo appunto una società che permette di stipulare contratti dual fuel.  Quando si ha già un contratto luce e si decide di associare ad esso anche il gas, solitamente le tariffe luce restano invariate e si può definire una tariffa per i gas in grado di soddisfare le proprie esigenze. Allo stesso modo, se si preferisce mantenere il contratto con il fornitore del gas e associare ad esso quello per l'energia elettrica, si dovrà prendere in considerazione un'opzione conveniente alle proprie esigenze, sia essa una tariffa oraria o bi-oraria. 
 

La convenienza di una tariffa luce e gas
 

Quando si decide di optare per una tariffa dual fuel, si potrà avere la certezza di una serie di benefici e risparmi strettamente connessi al fatto di fare riferimento a un unico fornitore. Nella maggior parte dei casi, infatti, per i clienti in contratto dual fuel sono previsti interessanti promozioni e sconti, permessi non solo da una particolare e specifica strategia di marketing, ma anche dal fatto che si ha la riduzione di una serie di costi. I bollettini, ad esempio, vengono emessi in un'unica soluzione, permettendo il risparmio sull'invio degli stessi e quindi sulle spese di spedizione. Ugualmente, anche quando si è attivata la domiciliazione bancaria, la possibilità di effettuare un'unica transazione si traduce in un ulteriore risparmio che, per quanto ridotto rispetto a quello derivante dalla scelta delle giuste tariffe, va comunque a beneficio dei clienti.  Come già accennato, la bolletta dual fuel è inviata in un'unica soluzione. In realtà, essa è ideata come un'unica bolletta, all'interno della quale vengono riportati, in maniera separata e dettagliata, i consumi delle due utenze. Essa si presenta pertanto con una prima pagina di sintesi, in cui vengono riportate le caratteristiche del tipo di contratto e quindi del servizio, i consumi, l'importo da pagare e la scadenza. Le altre pagine, invece, riportano le voci separate di consumo, ossia quella relativa alla sola energia elettrica e al solo consumo di gas. In questo modo, il consumatore potrà sempre avere tutte le informazioni necessarie a comprendere quali sono i costi e i consumi per ogni singola utenza ed, eventualmente, a regolarsi sul proprio comportamento energetico.
 

Il confronto delle offerte dual fuel
 

Rispetto alle offerte separate di luce e gas, le offerte dual fuel possono sembrare a prima vista più complesse da confrontare. Per poter avere un quadro chiaro su questo tipo di promozioni, infatti, si deve tener conto di un gran numero di parametri, ossia dei valori e dei costi dell'energia elettrica e del gas e delle possibili differenze con gli altri fornitori che possono dare un costo finale simile ma con contributi energetici delle due forniture differenti. Infatti, può accadere che alcune famiglie facciano maggiore utilizzo della corrente elettrica rispetto al gas, o viceversa ma avere alla fine costi della somma delle due forniture uguali. Per questo motivo, il confronto tra tariffe luce e gas va effettuato avendo ben chiari una serie di parametri, in particolare quello relativo ai consumi e alle modalità di utilizzo delle fonti energetiche. Quest'ultimo elemento è valido soprattutto per le tariffe della luce, che vanno selezionate o meno in tariffa mono-oraria non tanto tenendo conto dei consumi ma soprattutto valutando gli orari e i giorni in cui si fa maggiore utilizzo della corrente elettrica.
 

2017-12-22 00:00:01 now: 2018-01-21 01:44:40