INCENTIVI AUTO ELETTRICHE

STAI CERCANDO UN'OFFERTA?
Seleziona la
tua fornitura

L’emergenza climatica sta spingendo il sistema economico globale verso nuovi orizzonti più sostenibili. In particolare, nel settore automobilistico è emersa la necessità di ridurre drasticamente il livello di inquinamento e di emissioni. In questo contesto, gli incentivi per auto elettriche costituiscono uno strumento importante per promuovere la mobilità elettrica, perché favoriscono la transizione dai veicoli dotati di motori endotermici alle macchine a zero e basse emissioni. In Italia, tra i nuovi incentivi per le auto elettriche spiccano i contributi statali dell’Ecobonus, che comprendono vari bonus per veicoli elettrici destinati sia alle persone fisiche che alle persone giuridiche. 

Incentivi auto elettriche: quali sono

Molti italiani desiderano sfruttare gli incentivi per l’acquisto di un’auto elettrica, in quanto essi permettono di risparmiare e ridurre il prezzo di listino delle vetture EV (Electric Vehicle). Questi veicoli, infatti, hanno ancora oggi un costo piuttosto elevato rispetto alle macchine con motore a combustione, nonostante il prezzo diventi ogni anno più contenuto grazie alla diffusione delle automobili a zero emissioni e all’innovazione tecnologica. Gli incentivi per le macchine elettriche servono proprio a rendere questi veicoli più accessibili, per consentire a un maggiore numero di persone di rottamare la propria vettura e passare alla mobilità sostenibile. In questo modo, le istituzioni hanno l’opportunità di accelerare la transizione verso la e-mobility, ridurre le emissioni di gas serra legate al settore dei trasporti e diminuire l’inquinamento nelle città.

Acquistare le auto elettriche con incentivi garantisce diversi vantaggi ai privati e alle aziende, tra cui: 

  • risparmio: lo sfruttamento dell’incentivo per auto elettriche diminuisce la differenza di prezzo tra le vetture EV e quelle a motore endotermico, rendendo le prime accessibili a una fetta di popolazione più ampia. Inoltre, questi veicoli offrono una maggiore convenienza anche nel lungo periodo, grazie al minor costo della ricarica di un’auto elettrica rispetto al pieno di carburante;
  • rottamazione: a chi decide di rottamare la propria auto per il passaggio a un veicolo meno inquinante sono destinati incentivi di maggiore entità;
  • passaggio a veicoli tecnologici: i veicoli incentivati sono dotati di evoluti sistemi di sicurezza e di infotainment;
  • riduzione della carbon footprintle agevolazioni per auto elettriche mirano a favorire la transizione ecologica, riducendo le emissioni e l’impronta ecologica. Si tratta di un importante step visto l’imminente stop alle auto a motore endotermico previsto per il 2035.

Tra gli incentivi statali per auto elettriche, il principale contributo per l’acquisto di vetture ecologiche è rappresentato dall’Ecobonus auto. Dal 2022 la misura non interessa solo i veicoli elettrici e gli ibridi plug-in (dotati di doppio motore elettrico/endotermico e batteria ricaricabile esternamente), ma anche i veicoli a motore endotermico meno inquinanti. Per il 2023, il Ministero delle Imprese e del Made in Italy ha stanziato un Ecobonus da 630 milioni di euro per l’acquisto di auto non inquinanti. Il bonus è valido per diverse categorie di veicoli, tra cui le auto, i motocicli, i ciclomotori e i veicoli commerciali elettrici. L’importo del contributo dipende dal livello di emissioni di CO2 e dalla presenza o meno della rottamazione. L’aiuto economico consiste in uno sconto in fattura al momento dell’acquisto presso il concessionario, e non può è essere utilizzato per comprare veicoli usati. 

Un secondo pacchetto di agevolazioni messo a disposizione dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy prende il nome di Fondo Automotive e mira allo sviluppo e alla riconversione della filiera automotive italiana. Il Fondo fa parte dei quasi 9 miliardi stanziati per la transizione green fino al 2030 con l’obiettivo di sostenere la transizione ecologica e tecnologica delle industrie. Si tratta di una misura di affiancamento agli incentivi per l’acquisto di auto elettriche, che mira a diminuire i costi di produzione e di vendita dei veicoli del futuro.

Un concessionario di auto elettriche

Grazie agli eco-incentivi puoi risparmiare sull’acquisto della tua auto elettrica.

Incentivi auto elettriche: requisiti

L’Ecobonus è destinato a tutte le persone fisiche o giuridiche che vogliono acquistare, anche in leasing e anche con finalità di car sharing o noleggio, veicoli non inquinanti nel corso del 2023. Inoltre, è previsto l’obbligo, per chi beneficia del contributo, di mantenere la proprietà dell’auto per almeno 12 mesi in caso di privati, e per almeno 24 mesi in caso di persone giuridiche, ad esclusione dei veicoli commerciali. 

Di seguito sono riportati i requisiti riguardanti i livelli di emissioni dei veicoli con categoria M1 e i relativi contributi previsti:

Tipo di veicolo

Livello di emissioni di CO2

Incentivo senza rottamazione

Incentivo con rottamazione

Prezzo di listino del veicolo (IVA esclusa)

Auto elettriche

0-20 g/Km

3.000 euro

5.000 euro

35.000 euro

Auto ibride plug-in

21-60 g/Km

2.000 euro

4.000 euro

45.000 euro

Auto endotermiche

61-135 g/Km

Non previsto

2.000 euro

35.000 euro

 

Inoltre, chi dispone di un Isee inferiore ai 30mila euro e ha acquistato un veicolo non inquinante durante il 2022 ha il diritto di richiedere un aumento del contributo:

Tipo di veicolo

Livello di emissioni di CO2

Incentivo senza rottamazione

Incentivo con rottamazione

Auto elettriche

0-20 g/Km

4.500 euro

7.500 euro

Auto ibride plug-in

21-60 g/Km

3.000 euro

6.000 euro

 

Incentivi auto elettriche: come richiederli

Per ottenere il contributo per auto elettriche previsto dall’Ecobonus sono previsti alcuni passaggi che coinvolgono diversi attori:

  • registrazione e prenotazione: in primo luogo, il concessionario deve registrarsi sulla piattaforma del Ministero e prenotare i contributi per ogni veicolo;
  • erogazione: se riceve la conferma della disponibilità, il concessionario compensa al cliente il contributo sotto forma di sconto sul prezzo di acquisto;
  • rimborso: in seguito, il contributo erogato viene rimborsato al concessionario dal costruttore o importatore del veicolo;
  • recupero e rimborso: a sua volta, il costruttore o importatore del veicolo riceve la documentazione per il recupero del contributo e, successivamente, il rimborso sotto forma di credito d’imposta.

In conclusione, gli incentivi statali permettono di dare una svolta ecologica alla propria vita, senza rinunciare alla praticità: scegliendo le app di ricarica delle auto elettriche adatte è possibile anche risparmiare tempo nell’individuazione della stazione più vicina. Usufruendo di MyNextMove, l’applicazione per smartphone di Sorgenia, si ha la possibilità di individuare in modo rapido e preciso la colonnina di ricarica più vicina accedendo ad una mappa completa, aggiornata in tempo reale. Dallo smartphone è possibile tenere tutto sotto controllo comodamente, dai tempi di ricarica ai costi e, se si è cliente Sorgenia, si può accedere anche ad importanti sconti dedicati.

 

 

Il presente testo è aggiornato al 19 Ottobre 2023

HAI UN'AUTO ELETTRICA?
SCOPRI ANCHE TU L'APP MYNEXTMOVE!

Attraverso la nuova app di Sorgenia scopri e trova tutte le colonnine di ricarica per auto elettriche vicino a a te. Usufruisci del tuo 10% di sconto su ogni ricarica se sei cliente Sorgenia.

SCOPRI DI PIÙ

sconto clienti Sorgenia Ottieni un 10% di sconto su tutte le ricariche della tua auto
Aiuta il pianeta Fai la tua parte e aiuta il pianeta
Paga tramite il wallet Paga in modo sicuro e veloce tramite il wallet digitale
App store mynextmove
Google play mynextmove
qr code mynextmove

Scopri di più su sull'app MyNextMove e inizia a ricarica la tua auto.

Oltre 500.000 clienti hanno scelto Sorgenia per Luce, Gas e Fibra
Vuoi scoprire le nostre offerte e ricevere il consiglio di un esperto?

Compila il form, ti ricontatteremo per darti tutte le informazioni che ti servono, gratuitamente e senza impegno.

Richiedi consulenza
Sorgenia è attivamente impegnata nel continuo lavoro di aggiornamento dei contenuti di questa pagina. Qualora uno qualsiasi dei testi, informazioni, dati pubblicati e collegamenti ad altri siti Web risultino inaccurati, incompleti o non aggiornati, si ricorda ai lettori che il contenuto esiste unicamente a scopo informativo e non ha natura di comunicazione ufficiale. Sorgenia non è responsabile per errori o omissioni di alcun tipo o per qualsiasi danno diretto, indiretto o accidentale che possa derivare dall'accesso o dall'uso di informazioni pubblicate sul sito Web oppure dall'accesso o dall'uso di qualsiasi materiale trovato in altri siti Web. Le informazioni possono essere verificate e approfondite sul sito web dell'Autorità di regolazione http://www.arera.it. Prima di sottoscrivere un'offerta si invita a leggere attentamente le condizioni contrattuali ed economiche delle singole offerte commerciali per verificarne l'attualità e la convenienza in relazione alle proprie personali esigenze.
BONUS COLONNINE ELETTRICHE 2024: UNA BREVE GUIDA

Nel perseguire una visione di mobilità sostenibile per un futuro a emissioni ridotte, in Italia è stato confermato il bonus colonnine elettriche 2024. 

Leggi di più
CONSUMO AUTO ELETTRICA: TUTTI I FATTORI E COME SI CALCOLA

Ma quanto consuma un'auto elettrica? In questo articolo esploreremo i consumi delle auto elettriche e alcuni modi per ottimizzare l'efficienza energetica.

Leggi di più
Hai altre domande? Chiedi al nostro consulente
operatore