Scaldabagno a gas: le diverse tipologie

Spesso, si ha in casa uno scaldabagno a gas ma non si conoscono le principali caratteristiche di questo elettrodomestico, ossia quale sia il suo funzionamento . Questo può essere differente a seconda della tecnologia che viene sfruttata per la produzione dell'acqua. Tuttavia, nella totalità dei casi di boiler domestici l'acqua calda deriva dalla combustione di gas, metano o GPL. All'apertura del rubinetto, un particolare sistema di membrane va in decompressione attivando quindi una valvola che permette la fuoriuscita del combustibile. La fiamma dà il via al riscaldamento dell'acqua che si muove verso il rubinetto.

Se l'attivazione della scintilla può essere uguale per tutti gli scaldabagni a gas, va però sottolineato che tra un modello e un altro esistono varie differenze. Per prima cosa, è bene sottolineare che quando si parla di scaldabagno a gas si parla di boiler, ossia di un elettrodomestico non connesso all'impianto di riscaldamento ma solo al sistema di produzione di acqua sanitaria. Non bisogna quindi confondere lo scaldabagno con la caldaia, anche essa disponibile in diverse tipologie e modelli.

I boiler per la sola produzione di acqua calda sanitaria sono di due tipologie: di tipo B e di tipo C. Un boiler di tipo B è anche detto a camera aperta. Presenta una fiamma pilota a vista ed è caratterizzato dall'avere un tiraggio naturale dei fumi. Il boiler di tipo C è più moderno: è caratterizzato da una camera stagna, per cui non si vede la fiamma a vista. Inoltre, i fumi di scarico vengono espulsi con un tiraggio forzato. Indipendentemente dalla tecnologia, i diversi boiler si caratterizzano anche per differente potenza, volumi (o capacità) e produzione di anidride carbonica e fumi di scarto.

Come funziona uno scaldabagno a gas

Si può facilmente comprendere che il funzionamento di uno scaldabagno a gas dipende in primis dal tipo di tecnologia con la quale esso è realizzato. Esistono inoltre due differenti tipologie di modelli, ossia ad accumulo o istantaneo. Quest'ultimo tipo è quello più comune: in esso il riscaldamento dell'acqua avviene esclusivamente nel momento in cui si apre il rubinetto dell'acqua calda e termina quando esso viene chiuso. Eventuali piccoli ritardi nella produzione dell'acqua calda possono dipendere solo dalla distanza tra il boiler e il rubinetto.

I modelli più moderni di boiler permettono di regolare la temperatura dell'acqua: in tal modo si può scegliere di optare per temperature più basse durante la bella stagione e più elevate in inverno. Un corretto utilizzo del regolatore della temperatura garantisce inoltre una migliore gestione dei consumi, evitando consumi eccessivi durante l'estate quando l'acqua bollente non è mai molto apprezzata.

Il riscaldamento dell'acqua avviene al momento dell'apertura del rubinetto: la pressione dell'acqua, infatti, attiva una membrana che, a sua volta, mette in azione un pistone che apre la valvola del gas permettendo l'uscita del gas nella zona detta del bruciatore, dove appunto avviene la combustione. Questi tre componenti sono molto semplici ma, allo stesso tempo, di fondamentale importanza per il corretto funzionamento dello scaldabagno e per la produzione dell'acqua calda. Va ricordato, inoltre, che un boiler che funziona in maniera adeguata garantisce anche un notevole risparmio sui consumi del gas, per cui è fondamentale puntare a soluzioni di brand noti: con un buon investimento iniziale, infatti, si potrà avere la certezza di uno scaldabagno in grado di durare a lungo nel tempo.

Sorgenia è attivamente impegnata nel continuo lavoro di aggiornamento dei contenuti di questa pagina. Qualora uno qualsiasi dei testi, informazioni, dati pubblicati e collegamenti ad altri siti Web risultino inaccurati, incompleti o non aggiornati, si ricorda ai lettori che il contenuto esiste unicamente a scopo informativo e non ha natura di comunicazione ufficiale. Sorgenia non è responsabile per errori o omissioni di alcun tipo o per qualsiasi danno diretto, indiretto o accidentale che possa derivare dall'accesso o dall'uso di informazioni pubblicate sul sito Web oppure dall'accesso o dall'uso di qualsiasi materiale trovato in altri siti Web. Le informazioni possono essere verificate e approfondite sul sito web dell'Autorità di regolazione http://www.arera.it. Prima di sottoscrivere un'offerta si invita a leggere attentamente le condizioni contrattuali ed economiche delle singole offerte commerciali per verificarne l'attualità e la convenienza in relazione alle proprie personali esigenze.