MODI E TEMPI
ALLACCIO ENERGIA ELETTRICA

STAI CERCANDO UN'OFFERTA?
Seleziona la
tua fornitura
SCADE TRA
11:ore
58:min
22sec
COSTO MEDIO UNITARIO MATERIA ENERGIA: COS’È E COME SI CALCOLA RINCARI ENERGIA: COME SFUGGIRNE DISTRIBUTORI DI ENERGIA: QUALI SONO LE LORO FUNZIONI INTERRUZIONE ELETTRICITÀ: COME FUNZIONA IL RISARCIMENTO CANONE RAI: PERCHÉ LO SI PAGA NELLA BOLLETTA DELLA LUCE? DIRITTO DI RIPENSAMENTO CONTRATTO LUCE: COS'È E COME FUNZIONA ELETTRICITÀ AUMENTO DI POTENZA COATTO: QUANDO AVVIENE E PERCHÉ L'AUTORITÀ PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS: RUOLO E FUNZIONI PRINCIPALI COMPAGNIE ELETTRICHE IN ITALIA L’ANDAMENTO DEL MERCATO NEL SETTORE ELETTRICO: STRUTTURA, PREZZI E QUALITÀ FASCE ORARIE DI CONSUMO: COME VARIA IL COSTO DELL’ENERGIA ELETTRICA LAMPADINE INTELLIGENTI: TUTTI I VANTAGGI ENERGIA ELETTRICA: LA TARIFFA TD DAL 1 GENNAIO 2017 CONFRONTO TARIFFE ENERGIA ELETTRICA 6 KW, IL COMPARATORE DELL’AUTORITÀ I PREZZI LUCE IN ITALIA E ALL'ESTERO LA BOLLETTA DELL’ENERGIA ELETTRICA BOILER ELETTRICO: COME RISPARMIARE GLI ELEMENTI ESSENZIALI DEL CONTRATTO DI FORNITURA ENERGETICA OFFERTE LUCE TUTELA SIMILE: COSA SONO E COME FUNZIONANO LE VARIABILITÀ DELLE QUOTAZIONI DELL’ENERGIA FABBISOGNO ENERGETICO: COME DETERMINARE QUELLO DELLA PROPRIA FAMIGLIA LAMPADINE A LED: COME SCEGLIERE LE MIGLIORI DIFFERENZA TRA FORNITORE E DISTRIBUTORE ENERGETICO ACCISE ENERGIA ELETTRICA: COME LE IMPOSTE INCIDONO SUL PREZZO DELL'ELETTRICITÀ COSTO KWH: PREZZO DELL’ELETTRICITÀ IN ITALIA E IN EUROPA – SORGENIA LE IMPOSTE SULLA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA COME RISPARMIARE L'ENERGIA ELETTRICA IN CASA IL CONTATORE SALTA SPESSO: COME MAI? QUALI ELEMENTI PRENDERE IN CONSIDERAZIONE PER LA SCELTA DEL GESTORE LUCE? ALLACCIO LUCE COS'È E A QUALE FORNITORE AFFIDARSI LA BOLLETTA DELL'ENERGIA ELETTRICA ADR: COME RISOLVERE LE PROBLEMATICHE RELATIVE AL CONTRATTO DI FORNITURA ENERGETICA GLI ELEMENTI DA CONFRONTARE PER SCEGLIERE LA MIGLIOR TARIFFA LUCE TARIFFE ELETTRICITÀ: MEGLIO MONORARIA O BIORARIA? CANONE RAI: QUANDO E COME SI PAGA COSTO DEL KWH IN ITALIA E EUROPA PUN: COS'È E COME DETERMINA IL COSTO DELL'ELETTRICITÀ FORNITURA ENERGIA ELETTRICA MODI E TEMPI ALLACCIO ENERGIA ELETTRICA CALCOLO DEL CONSUMO ELETTRICO: COME E PERCHÉ FARLO PRIMA DI SCEGLIERE L'OFFERTA ADATTA A TE PERDITE DI RETE NELLA BOLLETTA ELETTRICA CONTRATTO LUCE: È POSSIBILE CAMBIARE FORNITORE SU INTERNET? ALLACCIAMENTO LUCE: ECCO COME RICHIEDERLO CORRETTAMENTE COSTO KWH INDUSTRIALE TARIFFA MULTIORARIA: A CHI CONVIENE QUESTA SOLUZIONE PER LA FORNITURA DI ELETTRICITÀ MERCATO ELETTRICO: COME FUNZIONA QUAL È LA GIUSTA POTENZA DISPONIBILE PER IL CONTATORE DELLA LUCE? CANONE RAI IN BOLLETTA: COME FUNZIONA

L’allacciamento dell’energia elettrica è uno degli aspetti da considerare con maggiore attenzione quando ci si trasferisce in un immobile di nuova costruzione o si trasloca in una nuova casa. Per poter completare questa procedura è preferibile verificare per tempo documentazione, costi e soprattutto tempi di allacciamento. Vediamo quali sono le informazioni da conoscere per non farsi cogliere impreparati per l’allaccio luce.

Allaccio luce: tempi e modi

L’allacciamento è una operazione che consiste nel collegare l’impianto elettrico dell’utente finale alla rete di distribuzione dell’energia elettrica. 

Spesso, impropriamente, questo concetto viene sovrapposto a quello di attivazione, una procedura che può avvenire solo in seguito all’allacciamento e che prevede l’attivazione dell’energia elettrica nell’impianto dell’utente richiedente. 
È opportuno sottolineare che i distributori di energia elettrica sono tenuti a procedere con l’allacciamento alle proprie reti per tutti gli utenti che ne facciano richiesta nel rispetto delle regole tecniche e del regolare pagamento dei contributi di allacciamento. 

Si ricorda che la pratica deve essere presentata alla società di distribuzione locale: a questo proposito si ricorda la sostanziale differenza con il fornitore dell’energia elettrica. Se infatti il distributore si occupa del trasporto e della consegna della materia energia al consumatore, il fornitore (sia nel mercato libero, sia nel mercato tutelato) - invece - rappresenta la società che “vende” l’energia elettrica al consumatore finale. 

Un'alternativa all'allaccio luce, nel caso in cui si abbia già scelto il fornitore del servizio energetico, è quella di rivolgersi direttamente a quest'ultimo: sarà la società di fornitura a presentare la richiesta di allacciamento, rivolgendosi direttamente per conto del cliente alla società di distribuzione.
 

Come avviene l’allaccio della luce?

L’utente può richiedere l’allaccio della luce seguendo la procedura di seguito riportata: 
●    Invio della richiesta di attivazione: è opportuno ricordare che, nel caso in cui si desideri procedere con l’allacciamento dell’energia elettrica, ma non si desideri attivare la fornitura immediatamente, la richiesta deve essere obbligatoriamente presentata all’impresa di distribuzione locale. Al contrario, se si desidera procedere con l’allacciamento e l’attivazione della fornitura è necessario rivolgersi ad un fornitore di luce, che è tenuto ad inoltrare la richiesta al distributore locale entro 2 giorni lavorativi. Le modalità di presentazione della domanda possono variare in base alla società di fornitura. 
Le principali informazioni richieste sono: fabbisogno complessivo di potenza, tensione di alimentazione (di solito, per le abitazioni, bassa tensione - 230 Volt), indirizzo della fornitura, documentazione progettuale dell'insediamento, numero dei punti di prelievo da allacciare e tensione di alimentazione.

●    sopralluogo dell’immobile: il distributore che ha ricevuto la richiesta da parte dell’utente invia un tecnico per poter eseguire un sopralluogo nell’immobile nel quale bisogna procedere con l’allaccio della luce. Questo appuntamento ha lo scopo di valutare concretamente quale sia la portata dei lavori necessari per l’allaccio e, di conseguenza, poter formulare un preventivo quanto più completo possibile. Secondo quanto disposto da ARERA si possono distinguere tra lavori semplici (ossia quelli che si limitano alla conduttura in bassa tensione che alimenta un singolo o più clienti finali) e lavori complessi (quando è necessario, ad esempio, modificare o realizzare parti di linea elettrica) che influenzano in maniera significativa il costo totale dell’allaccio che, si ricorda, è a carico dell’utente che beneficia dell’attivazione. 

●    invio della documentazione: quando l’utente ha accettato il preventivo è indispensabile che fornisca la documentazione necessaria affinché si possa procedere con l’allaccio e l’installazione del contatore. Tra questi sono fondamentali dichiarazione concernente la regolarità urbanistica dell'immobile (istanza 326) e un titolo che attesti il legittimo possesso/detenzione dell'abitazione (es: contratto o altro documento che attesti il cliente come proprietario o possessore dell’immobile). 

●    pagamento dei costi di allacciamento e conseguente esecuzione dei lavori necessari all’allaccio della luce. 
●    sottoscrizione del contratto di fornitura. 
●    attivazione della corrente elettrica. 
 

Quanto ci vuole per attivare la luce? 

La società di distribuzione, sia che venga contattata direttamente dal cliente o indirettamente dalla società di fornitura, è tenuta a provvedere entro 15 giorni lavorativi alla formazione del preventivo dei tempi e dei costi stimati per l'esecuzione dell'allaccio della luce. L’accettazione del preventivo deve avvenire con le modalità indicate nel preventivo stesso.

Nel caso di lavori semplici, il distributore deve realizzare l’allacciamento entro 10 giorni lavorativi dalla data di ricevimento dell’accettazione del preventivo; per i lavori complessi, invece, l’allacciamento deve essere realizzato entro 50 giorni lavorativi dalla data di ricezione dell’accettazione. Nel caso in cui l’allacciamento sia richiesto direttamente al distributore, le tempistiche a carico di quest’ultimo sono le medesime. 

Nel caso in cui il cliente debba eseguire lavori oppure debba ottenere autorizzazione poste a suo carico, i tempi previsti per la realizzazione dell’allacciamento e per l’attività della fornitura decorrono dal momento in cui il cliente completa tali attività (purché tutte indicate all’interno del preventivo). 

Se per cause imputabili al distributore il preventivo viene messo a disposizione del cliente o del venditore oltre il tempo previsto, oppure se il lavoro viene eseguito oltre i termini, il cliente domestico alimentato in bassa tensione riceverà direttamente: 
●    indennizzo di 35€ quando i lavori sono eseguiti entro il doppio del tempo previsto;
●    indennizzo pari a 70€ quando i lavori sono completati entro il triplo del tempo stimato;
●    indennizzo pari a 105€ quando viene superato il triplo del tempo previsto. 

Per i clienti non domestici, invece, gli indennizzi sono di 70, 140 e 210 euro a seconda del ritardo dell’esecuzione.
 

Costo allaccio luce 

Un elemento di grande rilievo da valutare quando si desidera procedere con l’allacciamento dell’energia elettrica riguarda i costi dell’intervento. A questo proposito è opportuno sottolineare che l’importo da sostenere può variare a seconda che si opti per un nuovo allaccio della luce o per la riattivazione della luce. 

Nel caso in cui l’utente debba procedere con il nuovo allaccio della luce, bisogna distinguere in base a costo per quota potenza e costo per quota distanza, come segue: 
●    costo per quota potenza: il cliente che richiede il nuovo allaccio della luce deve moltiplicare la potenza richiesta espressa in kW per la quota di 71,04€. Ad esempio, se l’utente richiede il nuovo allaccio da 6 kW, il costo totale da sostenere è pari a 426,24€. In linea generale, bisogna considerare un investimento di circa 210€ per un’attivazione da 3kW. 
●    costo per quota distanza: si distingue in base alla distanza che intercorre tra l’abitazione e la cabina di distribuzione più vicina. Nel caso in cui la distanza sia compresa entro i 250mt  l’importo è pari a 188,95€, a cui vanno aggiunti 94,71€ ogni 100mt o frazione superiore a 50mt eccedenti la distanza di 250 metri dalla cabina di riferimento, fino a 750mt; per distanze ulteriori comprese tra 751mt e 1.250mt si devono aggiungere 188,95€ ogni 100mt o frazione superiore a 50mt  fino a 1.250 mt, soglia oltre la quale la spesa arriva a 377,89€ ogni 100 mt o frazione superiore a 50mt.

Oltre agli importi sopra riportati, è necessario aggiungere due costi fissi, identificati negli oneri amministrativi pari a 25,51€ e nell’onere commerciale del fornitore (nel caso di Sorgenia 50€). 

Gli utenti che hanno individuato Sorgenia come fornitore per la luce e desiderano procedere con il nuovo allaccio è possibile distinguere i costi che seguono: 

Attività

Dettaglio

Costo

costo per quota potenza

moltiplicare la potenza richiesta espressa in kW per la quota di 71,04€.

minimo 71,04€ per 1kW.

costo per quota distanza

fino a 250 mt

188,95€

fino a 750 mt

188,95€ + 94,71€ per ogni 100 mt o frazione superiore a 50mt eccedenti.

Da 751 mt a 1.250mt

188,95€ + 473,55€ + 188.95€ per ogni 100mt o frazione superiore a 50mt eccedenti la distanza.

Da 1.251 mt in poi

188,95€ + 473,55€ + 944,75€ + 377,89€ per ogni 100mt o frazione superiore a 50mt eccedenti la distanza

oneri amministrativi

costo fisso da aggiungere a quelli precedenti

25,51€

oneri commerciali di Sorgenia

costo fisso da aggiungere ai precedenti

50€

Tutti gli importi sopra riportati sono da intendersi IVA esclusa. 

 

Il presente testo è aggiornato al 26 Gennaio 2021.

LA TUA ENERGIA 100% GREEN.

Passa a Sorgenia e scopri l'offerta pensata su misura per te.

icona energia green

100% ENERGIA
DA FONTI RINNOVABILI

Paura dei rincari?  Con Next Energy 24 Luce&Gas blocchi il prezzo dell'energia per 24 mesi e hai 80€* di Buono Regalo Amazon.it
card amazon

Ancora per:

 
1634383512
2021-10-16 13:25:12

2021-10-17 00:00:00

* Restrizioni applicate. Vedere dettagli su: amazon.it/gc-legal Per ottenere il Buono Regalo Amazon.it, entro 90 giorni dalla sottoscrizione, verrà inviato via mail un codice da convertire su https://iltuoregalosorgenia.idea-shopping.it/welcome. Per maggiori informazioni leggi regolamento.

Sorgenia è attivamente impegnata nel continuo lavoro di aggiornamento dei contenuti di questa pagina. Qualora uno qualsiasi dei testi, informazioni, dati pubblicati e collegamenti ad altri siti Web risultino inaccurati, incompleti o non aggiornati, si ricorda ai lettori che il contenuto esiste unicamente a scopo informativo e non ha natura di comunicazione ufficiale. Sorgenia non è responsabile per errori o omissioni di alcun tipo o per qualsiasi danno diretto, indiretto o accidentale che possa derivare dall'accesso o dall'uso di informazioni pubblicate sul sito Web oppure dall'accesso o dall'uso di qualsiasi materiale trovato in altri siti Web. Le informazioni possono essere verificate e approfondite sul sito web dell'Autorità di regolazione http://www.arera.it. Prima di sottoscrivere un'offerta si invita a leggere attentamente le condizioni contrattuali ed economiche delle singole offerte commerciali per verificarne l'attualità e la convenienza in relazione alle proprie personali esigenze.
IL CONTATORE SALTA SPESSO: COME MAI?

Il contatore e la potenza: scopriamo di più. 

Leggi di più
CONTRATTO LUCE: È POSSIBILE CAMBIARE FORNITORE SU INTERNET?

Il cambio di fornitura luce avviene online.

Leggi di più
Hai altre domande? Chiedi al nostro consulente
operatore
logo sorgenia