I principali operatori del mercato gas in Italia

In Italia i soggetti che vengono definiti come i principali fornitori di gas sono in numero limitato ed ognuno di essi ha una storia particolare alle spalle costituita da una crescita continua ed anche da qualche breve periodo di crisi

 

Enel, la società leader del settore gas in Italia

Al primo posto come leader dei fornitori di gas in Italia vi è Enel, società conosciuta per essere ancora oggi la principale azienda che eroga energia elettrica sul suolo italiano. La compagnia, nata nel 1963, inizia fin da subito ad occuparsi della fornitura di vari servizi. L'azienda decise, fin dagli albori, di ricostruire interamente la rete nazionale per la distribuzione di energia elettrica e gas ma, durante gli anni Settanta, la crisi del petrolio comportò l'attraversamento di un lungo periodo di crisi.

Proprio durante questo periodo la stessa compagnia decide di sfruttare il concetto di energia pulita e questo le consente di uscire, in maniera brillante, dal periodo di grande crisi che mise in discussione la sua stessa sopravvivenza. Col passare degli anni Enel ha deciso di sfruttare anche le fonti rinnovabili e soprattutto di potenziare ulteriormente la distribuzione di gas in Italia. L'azienda ha aumentato ulteriormente la produzione e distribuzione del gas, riuscendo a conquistare dopo il 2011 il ruolo di leader come fornitore di gas che copre il fabbisogno della maggior parte degli italiani.

Sono circa trentadue i milioni di clienti che si affidano su questa compagnia per la sola erogazione del gas. Enel ha anche deciso di espandere i propri confini, optando per la distribuzione del gas nella rete cittadina anche in altri quaranta paesi, molti dei quali europei, riuscendo così ad espandere ulteriormente il proprio fatturato.
 

Eni e la sua lunga storia

Altra compagnia facilmente riconoscibile come principale operatrice nell'erogazione del gas è Eni, ovvero l'Ente Nazionale Idrocarburi, una delle società petrolifere italiane di maggior importanza sul suolo nazionale.

La sua storia inizia attorno agli anni Venti: inizialmente la compagnia si suddivide in due rami, uno dei quali si occupa anche della distribuzione del carburante sotto il nome Agip. Col passare degli anni, precisamente attorno al 1953, l'Eni decide di stabilire diversi accordi commerciali che gli consentono di offrire la distribuzione del gas nella rete cittadina italiana. L'Eni tornerà a controllare poi Agip, con l’obiettivo di formare nuovamente un unico gruppo capace di garantire il controllo totale sulla rete di distribuzione del gas.

Durante la seconda parte del secolo scorso Eni continua la sua crescita. Nel 1992 avviene una grande evoluzione per l'impresa, che decide di quotarsi in Borsa. Tale importante novità comporta l’ingresso di importanti capitali nelle casse dell'azienda, la quale riesce ad aumentare la sua importanza sul suolo italiano come leader nella distribuzione del gas. Sul fronte petrolio l'impresa si contraddistingue inoltre per essere una delle maggiori produttrici e riesce nell'impresa di aumentare ulteriormente il suo fatturato. Vista la sua importanza ed i grandi successi, Eni prosegue il suo percorso di privatizzazione del capitale seppur lo Stato conservi circa il trenta per cento delle sue azioni.

L'ente, nel corso degli scorsi anni, è riuscita a contraddistinguersi anche come maggior distributrice di gas cittadino, raggiungendo un totale di 97 miliardi di metri cubi di gas naturale prodotto e venduto. La compagnia opera non solo sul suolo italiano ma anche sul fronte europeo, ritagliandosi un ruolo di spicco nel vecchio continente ed allo stesso tempo anche nel Golfo del Messico l'impresa è riuscita a divenire leader nel settore dell'erogazione del gas.

 

Edison Energia: la nascita, la scomparsa ed il grande ritorno sul mercato

Edison Energia è una delle compagnie più antiche che opera nel mercato italiano. Questo per il semplice fatto che l'impresa viene fondata durante gli ultimi anni del XIX secolo, precisamente nel 1894. Inizialmente l'impresa riesce nell'intento di contraddistinguersi come unica e sola erogatrice di energia elettrica e gas. Tale ruolo viene rafforzato dal fatto che, durante i primi anni del ‘900, Edison Energia era l'unica compagnia attiva che si occupava appunto della distribuzione dei vari servizi da essa erogati, ovvero gas ed energia. Fu proprio Edison a realizzare le prime reti di distribuzione italiane per quanto riguarda gas ed energia.

Col passare degli anni, però, la compagnia dovette assistere alla nascita di altre compagnie che operavano nel medesimo settore. In particolar modo, la nascita dell'Eni fece crollare completamente Edison: trattandosi di un'impresa controllata dallo Stato Italiano, che volle fortemente avere il controllo dell'erogazione stessa sul territorio italiano del gas e dell'energia elettrica, l'impresa Edison dovette fare un passo indietro e rivedere tutti i suoi obiettivi. Tale situazione comporto un lungo periodo di crisi che fece temere addirittura per la chiusura della stessa compagnia: sempre meno clienti si rivolgevano ad essa, preferendo invece l'erogazione statale proposta da Eni con prezzi maggiormente economici e con un servizio che veniva visto come più sicuro sotto ogni aspetto.

L’intento di rappresentare un degno concorrente per l'impresa statale fece in modo che Edison Energia, complice la voglia di non arrendersi all'evidenza dei fatti dei suoi fondatori, decise di rinnovarsi, riuscendo a presentarsi come alternativa. La scelta, inizialmente, portò ad un risultato non del tutto soddisfacente ma, col passare del tempo, moltissimi clienti iniziarono ad apprezzare il servizio offerto da questa impresa la quale, a partire dagli anni 2000, ha visto crescere la propria quota all'interno del mercato italiano.Edison, grazie anche alla quotazione in Borsa e all'espansione dei suoi confini, è riuscita nell'impresa di sovvertire un destino che sembrava essere ormai segnato. Edison Energia è attualmente una delle aziende leader per quanto riguarda l'erogazione del gas dato che circa un milione di clienti ha scelto di sottoscrivere un contratto con questa compagnia. Oltre la metà dei clienti si rivolge ad Edison per l'erogazione del gas mentre la restante percentuale sfrutta sia il solo servizio di energia elettrica che la combinazione con gas corrente.
 

Gas Natural Fenosa, l'impresa spagnola sul suolo italiano

Una tra le principali imprese che offrono gas sul mercato italiano è Gas Natural Fenosa, una delle poche a capitale interamente straniero ad essere riuscita nell'impresa di ritagliarsi un ruolo di spicco nella penisola. Nata come multinazionale che si occupava della produzione di energia elettrica pulita ed alternativa, Gas Natural Fenosa ha operato prima in diversi paesi europei per poi approdare, dal 2002, su suolo italiano.

Grazie al proprio modo di intendere la distribuzione del gas, la compagnia è riuscita a convincere gli italiani a stipulare un contratto con essa ed ha ottenuto nel 2012, da parte dell'Ente certificatore AENOR Italia, la certificazione del proprio Sistema Integrato di Gestione per la Qualità, la sicurezza sul luogo di lavoro e il rispetto ambientale.

L'impresa spagnola ha deciso di entrare nel mercato libero offrendo una vasta gamma di servizi, puntando in particolar modo sulla combinazione di servizi a prezzi concorrenziali. Gas Natural Fenosa ha sede nella città di Milano, dove detiene anche la maggior parte dei propri clienti, riuscendo a puntare sulla produzione di gas naturale riducendo l’inquinamento il danno per l'ambiente. Tuttavia, malgrado la sua sensibilità verde, l'impresa spagnola non è riuscita a scalfire il ruolo di leader nel settore della distribuzione del gas, che risulta dominato dalle altre società.