Luce e Gas Roma: quali sono i fornitori locali di energia elettrica e gas

Risparmia ora



Con la liberalizzazione del mercato è stato possibile smarcarsi dai principali fornitori di luce e gas, poiché lo Stato ha concesso a diverse società di procedere a fornire energia, con la distribuzione sul libero mercato.
 

Fornitura di energia elettrica: dati utili
 

Fino al 1999 l’energia veniva distribuita in regime di monopolio da Enel. Con l’avvento del decreto Bersani sulle liberalizzazioni, la vendita di energia è stata liberalizzata, poiché lo Stato ha concesso a varie società l’attività di distribuzione. Il primo tratto dell’energia elettrica che è da considerarsi come la trasmissione a lunga distanza ad alta tensione, viene gestita da Terna. Ogni area del territorio italiano quindi, viene dato in concessione ad un solo gestore, in un regime di monopolio naturale.

Diverse sono le aziende che svolgono questi servizi. Può trattarsi di società private od aziende municipalizzate che operano a livello locale con offerte luce e gas e che svolgono attività di manutenzione delle reti elettriche nonché dei contatori, si occupano di allacciamenti per nuove utenze ed attività sul contatore, che siano di attivazione o disattivazione. Quando si ragiona su queste operazioni, bisognerà rivolgersi sempre al fornitore che trasmetterà la richiesta al distributore. Diversamente, se si tratta di guasti sull’impianto elettrico è possibile contattare solo il distributore di zona.

Con la commercializzazione dell’elettricità vanno distinte le attività del distributore e del fornitore. L’utente finale attualmente potrà scegliere il fornitore che gli offre maggiore convenienza, sulla stipula del contratto riguardante la fornitura di elettricità. Dovrà fare delle valutazioni sulla base della convenienza sul prezzo, valutando i servizi offerti e la loro qualità. Con l’avvento del mercato libero i fornitori aumenteranno, così come le offerte da comparare. Nel caso di utenze domestiche o di piccole aziende vi è un servizio di tutela in grado di garantire tariffe migliori stabilite dall’Autorità. Queste mutano con cadenza trimestrale. Il servizio di tutela viene gestito da società collegate ai distributori locali, che propongono le tariffe sui servizi offerti.
 

Scegliere il proprio distributore di luce e gas a Roma
 

Quando si presenta l’eventualità di dover scegliere il proprio fornitore di energia elettrica e di gas a Roma, l’utente sarà libero di valutare le offerte sul mercato, scegliendo quella che maggiormente in grado di soddisfare tutte le sue esigenze. Per farlo dovrà tener conto di alcuni aspetti. In primo luogo dovrà verificare se sarà possibile avere con lo stesso fornitore il servizio di distribuzione di luce e gas. Le offerte dovranno essere chiare e puntuali, senza l’aggiunta di costi aggiuntivi di tipo fisso. Per quanto riguarda la reperibilità, il cliente dovrà valutare se il fornitore da lui scelto sia facilmente rintracciabile. Per questa ragione il fornitore dovrà essere disponibile e raggiungibile mediante diversi canali: numeri di telefono gratuiti, sms, mail, portali web dedicati. Sarà possibile, nel caso in cui si vogliano maggiori informazioni, recarsi presso i punti vendita dedicati ai fornitori per discutere con un assistente, delle condizioni migliori che non creino problemi od inconvenienti con la propria fornitura di energia.

Quando si parla di energia elettrica, a Roma è possibile rivolgersi al servizio di maggiore tutela. Si tratta di un unico esercente, Acea Energia S.p.a. Invece nel caso dell’utenza riguardante il gas, ci si potrà rivolgere a diversi fornitori. È bene ricordare che la rete di distribuzione di bassa pressione è diversa da quella di trasporto del gas. Questa attività viene gestita da Snam Rete Gas. Si ricorda che fino all’avvento delle liberalizzazioni, l’unico distributore e fornitore era Eni. In questo caso sarà il distributore a gestire le attività riguardanti manutenzione dei contatori del gas, nonché quelle di allacciamenti ed attivazioni. 

 

Tra i fornitori luce e gas a Roma , infine, non possiamo non includere Sorgenia, certamente tra i più conosciuti e affidabili operatori nel settore. L’offerta luce e gas di Sorgenia prevede infatti la tariffa Next Energy, un’offerta luce e gas totalmente digitale e sostenibile che consente di risparmiare fino a 340 euro all’anno!

Per attivare le proprie utenze è fondamentale svolgere questi passaggi:

  • Allacciamento del contatore della luce e procedere alla prima attivazione;
  • Se sarà necessario procedere alla riattivazione, bisognerà procedere al subentro della luce;
  • Quando si parla invece di voltura, sarà necessario cambiare l’intestatario della bolletta;

L’istanza per l’allacciamento della corrente elettrica con le sue relative pratiche, dovrà essere presentata al fornitore scelto dall’utente finale, dopo aver valutato quali sono le tariffe più convenienti, mediante confronto sul web fatto con dei comparatori o altri mezzi ritenuti affidabili da chi dovrà scegliere il fornitore più competente.

Quando si parla di allacciamento del gas in primo luogo, bisognerà sottoscrivere un contratto dedicato alla fornitura. Dopo aver concluso questo passaggio, il cliente dovrà procedere con una richiesta di allacciamento del gas al venditore che a sua volta trasmetterà la stessa richiesta all’impresa che lo distribuirà. Sarà necessario rivolgersi alla società con il quale si intende stipulare il contratto di fornitura. Entro due giorni questo si impegnerà a trasmettere la richiesta entro 48 ore. Per il processo di voltura di luce e gas, questo viene fatto senza interrompere l’erogazione dei servizi. È necessario procurarsi l’indirizzo del recapito della fattura per il conguaglio fiscale di chi lascia l’immobile, allegando a questo anche l’auto lettura del contatore.
 

2017-12-06 00:00:01 now: 2017-12-14 10:55:27

16 dicembre 2017 in Piazza Castello. Milano Canta la sua Energia!