4 4

miliardi kWh
Capacità di produzione
annua di ogni centrale

3.170 3.170

MW Potenza
installata complessiva
delle nostre centrali.

1,5 1,5

Milioni famiglie
rifornibili in un anno
da ogni centrale

Integriamo le nostre centrali ad altre fonti di approvvigionamento, come la Borsa Elettrica e produttori terzi.

Proprio grazie a questa varietà, possiamo formulare offerte con la massima efficienza e flessibilità.

i vantaggi

del ciclo combinato

+15%

Rendimento elettrico
medio rispetto a una
centrale tradizionale.

-SOx

Emissioni di SOx
(ossidi di zolfo)
trascurabili.

0

Emissioni di CO2 (anidride carbonica)
e di NOx (ossidi di azoto)
bassissime.

Il sole, il vento, e anche l’acqua, da soli non bastano a produrre l’energia necessaria per la vita quotidiana di una città o di un Paese.
La ragione è semplice: le fonti rinnovabili per loro stessa natura non sono “programmabili”, ma dipendono da fattori naturali, come la luce del sole o l’intensità del vento. Allo stato attuale dello sviluppo tecnologico, inoltre, l’energia non può essere accumulata per essere usata in un secondo momento, ad esempio in un’altra stagione.
Anche l’accumulo per brevi periodi – ad esempio per l’uso notturno dell’energia fotovoltaica prodotta di giorno – è complesso e costoso: una famiglia dai consumi medi avrebbe bisogno di una batteria da 15 kWh, che costa circa 15.000 €. In attesa che si compia la cosiddetta “transizione energetica” – che si completi cioè la maturazione tecnologica che porterà a sostituire completamente la produzione da fonti fossili con quella da fonti rinnovabili - serve un mix di fonti energetiche che siano compatibili con l’ambiente in cui viviamo e che possano integrarsi velocemente tra loro quando c’è bisogno.

Ecco perché tutte le nostre centrali usano il ciclo combinato a gas naturale, una moderna tecnologia di generazione, oggi considerata la migliore disponibile sia come rendimento sia come compatibilità ambientale.

Si tratta di centrali estremamente efficienti, con emissioni minime o nulle. Soprattutto, le moderne centrali a ciclo combinato sono in grado di “modulare” la produzione, cioè di entrare in funzione rapidamente quando serve, programmando la quantità di energia prodotta in base alle richieste della rete elettrica nazionale. Per fare un esempio, in una notte d’estate senza vento non è possibile produrre energia eolica o fotovoltaica, ma di energia c’è bisogno nelle case e nei servizi (basti pensare a un ospedale). Ecco allora che entra in funzione una centrale a ciclo combinato, producendo l’energia che serve, come richiesto dalla rete elettrica. Per questo il ciclo combinato a gas naturale è una tecnologia complementare alle fonti rinnovabili.

In ottemperanza all’obbligo di pubblicazione delle informazioni privilegiate di cui all’art. 4 del Regolamento 1227/2011 UE su trasparenza ed integrità dei mercati energetici all’ingrosso (REMIT), riportiamo di seguito i dati relativi alle indisponibilità programmate e accidentali di entità maggiore o uguale a 100 MW delle unità di produzione del Gruppo Sorgenia SpA. Per consultare gli ultimi aggiornamenti vai alla Piattaforma Informazioni Privilegiate (PIP)

Scarica i dati del Mix Energetico.

Aprilia (LT)

Scopri l'impianto

Bertonico (LO)

Scopri l'impianto

Modugno (BA)

Scopri l'impianto

Termoli (CB)

Scopri l'impianto