PERIODO DI PUNTA

Coefficiente di conversione (C) DIRITTO ALL’ALLOCAZIONE PRIORITARIA O DIRITTO AP Densità relativa SBILANCIAMENTO COMPLESSIVO DEL SISTEMA O SCS Gas Naturale Liquefatto (GNL) ACQUIRENTE UNICO CODICE DI RIGASSIFICAZIONE GIORNO-GAS MODELLO DI CONVERSIONE DI ENTSOG Gas combustibile PIANO DI EMERGENZA GRTN REGOLAMENTO 459/2017 Rete elettrica SERVIZIO DI MAGGIOR TUTELA ARERA - AUTORITÀ DI REGOLAZIONE PER ENERGIA RETI E AMBIENTE PROGRAMMA GIORNALIERO O PRENOTAZIONE Megawatt (MW) ALTA TENSIONE PDR (Punto di riconsegna) ALLACCIAMENTO Contratto di vendita MISURATORE MULTIORARIO PORTALE CAPACITÀ (DI TRASPORTO) Tipologia di utenza altri usi CODICE DI STOCCAGGIO Fasce orarie PIATTAFORMA MGAS Punto di Scambio Virtuale o PSV MERCATO DEL GAS Punto di Rugiada degli idrocarburi TISG OPZIONE TARIFFARIA BASE Produzione di energia elettrica GLOSSARIO LUCE E GAS Domiciliazione bancaria AREA OMOGENEA (AOP) Accessibilità al gruppo di misura PROCEDURA DI AGGIUDICAZIONE (ROUND) Autoproduttore CAPACITÀ DI TRASPORTO DISPONIBILE O CAPACITÀ DISPONIBILE SMALL ADJUSTMENT Potere Calorifico Superiore o PCS BASSA TENSIONE (BT) Decreto Bersani CONFERIMENTO Dispacciamento CONTRATTO DI TRASPORTO Punto di Riconsegna CAPACITÀ DI TRASPORTO OPZIONE TARIFFARIA SPECIALE Media tensione (MT) PERIODO DI PUNTA Contatore o gruppo di misura INFRASTRUTTURA UE Gasdotto Esenzione TPA SERVIZIO DI DEFAULT TRASPORTO RETE DI PUBBLICO INTERESSE Autolettura FATTURAZIONE A CONGUAGLIO Impianti alimentati da fonti rinnovabili non programmabili INFRASTRUTTURA NON UE Anno Termico PIG POD (POINT OF DELIVERY) TIB Sm3 SBILANCIAMENTO PREVISIONALE DEL SISTEMA Potenza impegnata CLIENTE IDONEO Terna - Rete Elettrica Nazionale S.p.A. Contratto di vettoriamento PIATTAFORMA PRISMA Punto di Entrata RN Watt Rete di Trasporto Regionale Punto di Rugiada PORTALE MISURA Borsa elettrica Fatturazione stimata o in acconto PUNTO DI CONSEGNA ARERA - AUTORITÀ DI REGOLAZIONE PER ENERGIA RETI E AMBIENTE Codice Remi DISTRIBUZIONE Rete di distribuzione IMPRESA AUTORIZZATA Composizione molare Impianto fotovoltaico ALLOCAZIONE DISTRIBUTORE MJ CODICE DI RETE Altissima tensione NUMERO DI RIFERIMENTO DELL’ASTA Potenza disponibile BIOMETANO AREA DI PRELIEVO PRODUTTORE Livello massimo di potenza prelevata PORTALE M-GAS Bilanciamento ANNO DI RIFERIMENTO Misuratore orario POTENZA PRELEVATA OPZIONE TARIFFARIA TIPOLOGIA DI UTENZA DOMESTICO Biogas PREMIO D’ASTA Rete di Trasmissione Nazionale - RTN REGOLAMENTO 715/2009 Prezzo di Riserva TIVG GIGAWATT (GW) SEND OUT MASSIMO GIORNALIERO Stato del contatore Gas Naturale OPERATORE PRUDENTE E RAGIONEVOLE Letture rilevate DOCUMENTO RISCHI SPECIFICI Impianti alimentati da fonti rinnovabili programmabili ATTIVAZIONE DELLA FORNITURA DEPOSITO CAUZIONALE METODOLOGIA RELATIVA ALLE AREE OMOGENEE DI PRELIEVO GJ RN Indice di Wobbe CAPACITÀ RESIDUA Servizio di Fornitura di Ultima Istanza o Servizio FUI TIPOLOGIA DI USO CLIENTE FINALE SPECIFICA DI QUALITÀ

Periodo di 6 (sei) mesi intercorrente tra il 1° novembre ed il 30 aprile di ciascun anno.

Cos'è il Periodo di Punta

Nella gestione della vendita e dei consumi del gas, bisogna tenere conto che questa risorsa energetica non viene distribuita in maniera omogenea durante tutto l'anno. In inverno, infatti, i consumi di gas sono maggiori, visto che si fa un maggiore utilizzo dell'acqua calda e, in molti casi, della caldaia per l'accensione dell'impianto di riscaldamento. Come si può leggere sul sito dell'ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente), il Periodo di Punta corrisponde alla fascia di tempo di sei mesi, compresi tra il primo novembre e il 30 aprile di ogni anno, per cui si registra una maggiore richiesta di gas naturale. In questo intervallo di tempo possono inoltre registrarsi delle criticità atmosferiche tali da richiedere un'ulteriore necessità di gas. In tal caso, i fornitori potranno contare sul gas stoccato, ossia su quelle volumetrie di gas che vengono acquistate esclusivamente per essere utilizzate in particolari situazioni di emergenza climatica.

Periodo di Punta e zone climatiche

Il Periodo di Punta è un intervallo di tempo ben definito e non va confuso con le zone climatiche. Queste, sono state definite dal DPR 412/1993 e ha portato a una divisione dell'Italia in base al clima, ossia alla temperatura media. La divisione non prende in considerazione solo la distribuzione delle aree da Sud a Nord ma anche delle altimetrie. Pertanto, ogni comune si ritrova ad appartenere a una particolare zona climatica per la quale vengono definiti i criteri e i tempi in cui è consentito l'utilizzo degli impianti di riscaldamento. Le fasce climatiche sono sei: va tuttavia sottolineato che una delle fasce raggruppa solo tre comuni. Si tratta della fascia A, ossia quella con le temperature medie invernali più alte, che si registrano solo a Lampedusa, Linosa e Porto Empedocle. Per sapere in che fascia si ritrova il proprio Comune basterà consultare il sito dell'ARERA, o chiedere presso gli uffici del Comune stesso.

A seconda della fascia climatica sono stabiliti i periodi dell'anno in cui le strutture pubbliche e i condomini devono accendere e spegnere i termosifoni. Ad esempio, i comuni della zona A, ossia la più calda, prevedono l'accensione del riscaldamento per sei ore al giorno dal primo dicembre al 15 marzo mentre quelli della zona E possono tenere i riscaldamenti accesi per 14 ore dal 15 ottobre al 15 di aprile. La fascia climatica più calda, ossia la zona F, non prevede limiti e i riscaldamenti possono essere utilizzati in qualsiasi ora del giorno e in qualsiasi mese. Va ricordato che i periodi di accensione e spegnimento delle zone climatiche dipendono esclusivamente dalla rigidità delle temperature medie. Il periodo di punta tiene naturalmente conto dei maggiori consumi di gas che vengono fatti proprio nella stagione autunnale e invernale, ma non è influenzata dalle fasce climatiche. Questo significa che esso inizia e termina, in tutta Italia nella stessa data.

Periodo di Punta e Periodi Fuori Punta

Se il Periodo di Punta viene definito come il semestre che va dal primo novembre all'ultimo giorno di aprile, viene invece definito Periodo Fuori Punta l'altro semestre, ossia quello che va dal primo maggio fino all'ultimo giorno di ottobre. Durante questo intervallo di tempo, come si può facilmente intuire, i consumi medi di gas sono inferiori rispetto al Periodo di Punta. Si tratta, infatti, del periodo tardo primaverile-estivo, durante il quale i riscaldamenti non vengono quasi mai accesi se non nelle zone a fascia climatica F, quella che prevede temperature molto rigide e che porta all'accensione degli impianti di riscaldamento anche a fine primavera o in tarda estate.

Non bisogna tuttavia pensare che i costi del gas cambino in base al periodo, ossia alla stagione. Essi restano invariati sia per il Periodo di Punta che per il Periodo Fuori Punta. Se, confrontandoci con amici e colleghi che vivono in zone d'Italia differenti si trovano delle discrepanze con le bollette e le tariffe del gas, queste non sono dovute a un confronto fatto tra diversi periodi dell'anno quanto piuttosto ad altri fattori, come l'area geografica in cui si vive e i consumi medi annui. Quando si fa un utilizzo maggiore o minore del gas, infatti, si possono trovare contratti di fornitura più o meno convenienti, ossia con tariffe che si differenziano proprio in base ai consumi del gas. Questi, infatti, presentano delle soglie di consumo che aumentano proprio in relazione ai consumi del gas.

LA TUA ENERGIA 100% GREEN.

Passa a Sorgenia e scopri l'offerta pensata su misura per te.

100% ENERGIA
DA FONTI RINNOVABILI

Puoi risparmiare fino a 300€* e hai un Buono Regalo Amazon da 50€**
 
CALCOLA PREVENTIVO o Chiamaci Gratis 
800 920 960

*Risparmio annuo per Luce&Gas calcolato il 28/10/2020, per una famiglia tipo residenziale (potenza pari a 3kW, consumo medio pari a 2700 kWh/annui (energia) e 1400 sm3/annui (gas), sito nel comune di Milano e ipotizzando uguale consumo in ogni ora del giorno, come differenza tra la media della stima della spesa annua relativa a tutte le offerte contenute nel Portale Offerte di Acquirente Unico (www.ilportaleofferte.it/) e la stima della spesa annua relativa all’offerta Next Energy di Sorgenia.

** Restrizioni applicate. Vedere dettagli su: amazon.it/gc-legal Per ottenere il Buono Regalo Amazon.it, entro 90 giorni dalla sottoscrizione, verrà inviato via mail un codice da convertire su https://iltuoregalosorgenia.idea-shopping.it/welcome. Per maggiori informazioni leggi regolamento.

Sorgenia è attivamente impegnata nel continuo lavoro di aggiornamento dei contenuti di questa pagina. Qualora uno qualsiasi dei testi, informazioni, dati pubblicati e collegamenti ad altri siti Web risultino inaccurati, incompleti o non aggiornati, si ricorda ai lettori che il contenuto esiste unicamente a scopo informativo e non ha natura di comunicazione ufficiale. Sorgenia non è responsabile per errori o omissioni di alcun tipo o per qualsiasi danno diretto, indiretto o accidentale che possa derivare dall'accesso o dall'uso di informazioni pubblicate sul sito Web oppure dall'accesso o dall'uso di qualsiasi materiale trovato in altri siti Web. Le informazioni possono essere verificate e approfondite sul sito web dell'Autorità di regolazione http://www.arera.it. Prima di sottoscrivere un'offerta si invita a leggere attentamente le condizioni contrattuali ed economiche delle singole offerte commerciali per verificarne l'attualità e la convenienza in relazione alle proprie personali esigenze.
POTENZA PRELEVATA
Leggi di più
Megawatt (MW)
Leggi di più
Hai altre domande? Chiedi al nostro consulente
operatore