I gestori dell’energia

Gestori energia elettrica a confronto, lo strumento dell’Autorità

Come scegliere la tariffa di luce e gas che soddisfa le nostre esigenze? L’Autorità ci aiuta con un servizio online gratuito. La guida alla scelta dei gestori

 

Prima di scegliere un fornitore di luce e gas è bene mettere i gestori di energia elettrica a confronto per poter individuare la tariffa che più soddisfa le nostre esigenze. Le alternative di certo non mancano, dato che la liberalizzazione del mercato dell’energia ha portato alla nascita di molte offerte. Come orientarsi? Scopriamolo con questa breve guida alla scelta dei gestori.

 

GESTORI ENERGIA ELETTRICA A CONFRONTO, LO STRUMENTO DELL’AUTORITÀ

La rete offre differenti strumenti di comparazione fra tariffe che mettono i gestori di energia elettrica a confronto. È conveniente, però, affidarsi quando possibile a informazioni provenienti da una fonte istituzionale. Per quanto riguarda luce e gas, l’Autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico (Aeegsi) mette a disposizione dei consumatori il Trova Offerte. Il servizio è completamente online e gratuito e permette di scoprire il miglior gestore energia elettrica e gas in pochi passi. Vediamo come funziona.

 

TROVA OFFERTE, GUIDA ALLA SCELTA DEI GESTORI

Per scoprire il migliore gestore energia elettrica e gas, secondo le nostre esigenze, basta andare sul sito dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas [à mettiamo link?]. Occorrerà poi selezionare “Trova Offerte” all’interno della sezione “Consumatori”.

Dopo l’accesso al comparatore, dobbiamo indicare il tipo di servizio, quindi se vogliamo mettere i gestori di energia elettrica a confronto, piuttosto che tariffe per il solo gas oppure per entrambi. È necessario inoltre indicare il cap dell’abitazione che deve essere servita.

Successivamente, il Trova Offerte ci chiede se l’abitazione per la quale stiamo cercando il servizio è quella presso la quale abbiamo la residenza anagrafica. Quindi dobbiamo scegliere se preferiamo una tariffa uguale per tutte le fasce orarie o differenziata.

Infine, dobbiamo indicare la potenza impegnata e i consumi annui (entrambi i dati sono ricavabili dalle bollette che avete in casa) e scegliere fra prezzo bloccato e prezzo variabile. Nel primo caso il prezzo dell’energia non cambia per almeno un anno, nel secondo varia con tempi e modalità stabiliti nel contratto. A questo punto avremo una lista, ordinata per spesa annua, dei gestori di energia elettrica a confronto. Buona scelta!

Log in with your credentials

Forgot your details?