Cosa si intende con gas combustibile

DEFINIZIONE
Il gas utilizzato per alimentare le centrali di compressione.
 


 

Con la definizione di gas combustibile si indica il gas che viene utilizzato per alimentare le centrali di compressione e quindi, tramite queste ultime, viene diffuso e distribuito nella rete a cui sono collegati gli utenti finali. La maggior parte del gas combustibile utilizzato in Italia consiste in gas naturale, generalmente importato dall'estero, per buona parte da Russia, Nord Africa e Nord Europa. Il gas viene mantenuto a pressione costante lungo tutto il suo percorso, in modo da garantire il corretto flusso del combustibile dalle centrali di compressione fino alle case o alle aziende italiane.

Gas combustibile e gas naturale

Il termine combustibile indica un materiale o una sostanza che può essere usata nel processo di combustione, liberando calore. Il gas più comunemente utilizzato come combustibile è il gas naturale, la cui componente principale è il metano. Quest'ultimo può essere prodotto da numerose fonti. Si trova nei giacimenti di petrolio, insieme al prezioso liquido, ma viene anche prodotto in numerosi processi chimici. Gas naturale si produce dalla decomposizione di materiale organico nelle paludi e nelle discariche e anche nel processo digestivo degli animali. Il gas combustibile utilizzato comunemente viene estratto da apposite miniere, dove può trovarsi da solo o insieme a petrolio o carbone. Il Paese al mondo ad avere a disposizione i maggiori giacimenti di gas naturale è, alle stime attuali, la Russia, anche se i singoli giacimenti più grandi oggi noti si trovano in Qatar e in Iran. Il gas combustibile generato dalla decomposizione dei rifiuti organici nelle discariche viene soprannominato biogas, e in molti casi viene utilizzato per produrre elettricità tramite la combustione. Il gas naturale è generalmente del tutto inodore. Prima di essere distribuito e messo in commercio al gas vengono aggiunte delle sostanze apposite per conferirgli il suo tradizionale odore sgradevole. Questo perché, essendo una sostanza pericolosa, è bene che il gas combustibile sia facilmente riconoscibile all'olfatto.

Potere energetico del gas combustibile

Il gas combustibile in commercio ha in genere un potere energetico standard: con un metro cubo di gas si ottiene circa 10,6 Kilowattora. Il gas può subire delle lievi variazioni di potere energetico a seconda della composizione chimica della partita di gas distribuita. Il potere energetico del gas combustibile può variare leggermente, anche con lo stesso distributore, nel corso dell'anno. Il principale problema della distribuzione di gas combustibile è il trasporto, soprattutto quando fra il giacimento e il luogo di effettivo utilizzo intercorrono grandi distanze, come nel caso dell'Italia. Il gas viene generalmente trasportato in appositi gasdotti, oppure compresso e trasferito con mezzi tradizionali. Nelle zone rurali e montane, o comunque dove non è economicamente vantaggioso un allacciamento alle condotte, il gas viene distribuito sotto forma di bombole di gas compresso.

Fonti: I contenuti pubblicati nel presente articolo sono liberamente reperiti online su portali d’informazione come arera.it, servizioelettriconazionale.it, facile.it, segugio.it, luce-gas.it, wikipedia.it, comparasemplice.it ed i principali organi d'informazione giornalistici.

Il presente documento è aggiornato al 28 settembre 2018.

Sorgenia è attivamente impegnata nel continuo lavoro di aggiornamento dei contenuti di questa pagina. Qualora uno qualsiasi dei testi, informazioni, dati pubblicati e collegamenti ad altri siti Web risultino inaccurati, incompleti o non aggiornati, si ricorda ai lettori che il contenuto esiste unicamente a scopo informativo e non ha natura di comunicazione ufficiale. Sorgenia non è responsabile per errori o omissioni di alcun tipo o per qualsiasi danno diretto, indiretto o accidentale che possa derivare dall'accesso o dall'uso di informazioni pubblicate sul sito Web oppure dall'accesso o dall'uso di qualsiasi materiale trovato in altri siti Web. Le informazioni possono essere verificate e approfondite sul sito web dell'Autorità di regolazione http://www.arera.it. Prima di sottoscrivere un'offerta si invita a leggere attentamente le condizioni contrattuali ed economiche delle singole offerte commerciali per verificarne l'attualità e la convenienza in relazione alle proprie personali esigenze.