Gas Roma: quali sono i fornitori locali a cui affidarsi

Risparmia ora



Per chi si trovi alla ricerca di un gestore di servizi energetici, a partire dalla fornitura di gas, a Roma, può essere utile sapere quali siano le maggiori aziende operanti nel settore e le caratteristiche di ognuna.
 

ACEA
 

Il primo nome della lista non può che essere Acea, ormai da tempo una delle principali multiutility operanti nel nostro Paese. Nata nel 1909, come AEM (Azienda Elettrica Municipale), nel 1937 si è trasformata in AGEA (Azienda Governatoriale Elettricità e Acque), per poi assumere l'attuale denominazione alla fine del conflitto. Dopo essere approdata in Borsa nel 1999, ora svolge una lunga serie di attività, a partire dall'integrazione del servizio idrico, cui si aggiungono la produzione di energia elettrica derivante dalle fonti rinnovabili e lo smaltimento dei rifiuti. All'interno di questo ampio ventaglio c'è anche la vendita di gas ai privati.  Altro nome che non può mancare in un elenco di fornitori di gas a Roma è quello di Enel (Ente Nazionale per l'Energia Elettrica), l'azienda istituita nel 1962 in qualità di ente pubblico e poi diventata società per azioni nel 1992. Attualmente è la mutiutility più capitalizzata a livello europeo, grazie alle attività portate avanti in settori come la produzione e la distribuzione di energia elettrica e gas. Enel Energia oltre a detenere la leadership del comparto elettrico è uno tra i maggiori fornitori di gas naturale, operando anche in una trentina di Paesi dislocati in ogni angolo del globo. 

 

Snam
 

Chi cerca fornitori locali di gas a livello capitolino, non può poi prescindere dal nome di Snam, il principale attore del comparto, che è presente non solo per quanto concerne il trasporto grazie a Snam Rete Gas, ma anche nello stoccaggio, ove opera Stogit e nella rigassificazione, mediante GNL Italia. L'azienda è entrata a far parte della galassia di Cassa Depositi e Prestiti a partire dal 2012, quando un decreto ha ufficializzato la decisione assunta in sede governativa. La quota di distribuzione in questo settore supera ampiamente la soglia del 20% a livello nazionale e consegna a Snam una posizione di assoluta forza. 
 

Sorgenia
 

In un elenco simile non può poi mancare Sorgenia, Società per Azioni che ha fatto il suo esordio sui mercati a partire dal 1999, ovvero lo stesso anno in cui nel nostro Paese è stato liberalizzato il mercato elettrico, grazie al cosiddetto Decreto Bersani. Il Decreto Legislativo 79 emanato in quell'anno ha infatti regalato ad un numero sempre maggiore di utenti la facoltà di appoggiarsi ad un fornitore di servizi scelto liberamente, avviando una fase di maggiore concorrenza che ha permesso alle tariffe di scendere a volte anche in maniera notevole. Risale invece all'anno successivo la liberalizzazione del mercato relativo al gas naturale, diventato realtà per effetto del cosiddetto Decreto Letta, che ha dato un impulso decisivo allo stesso.

Sorgenia è appunto tra le aziende che hanno saputo approfittare della novità, essendo riuscita a conquistare in breve tempo quote sempre più rilevanti di consumatori, in ogni parte del territorio peninsulare. La potenza installata dal gruppo è cresciuta sino a raggiungere una quota tale da farne uno dei maggiori attori itailani nel mercato del gas. Per quanto concerne la composizione azionaria, Sorgenia SpA è controllata da Nuova Sorgenia Holding SpA per l'83%, mentre il rimanente è stato rilevato dal Monte dei Paschi di Siena. La nuova compagine si è formata nel 2015, quando il Gruppo CIR ha dismesso il suo 65% di azioni, imitato da Verbund, l'azienda austriaca che opera nel settore elettrico, che ha ceduto il rimanente, detenuto sino a quel momento. 
 

Edison Energia
 

Se non può essere considerata un gigante, c'è un'altra azienda operante nel settore della fornitura di gas che deve essere assolutamente menzionata in questa lista. Si tratta di Edison Energia, la più antica società attiva nel comparto, essendo nata nel 1894, capace però di proiettarsi nella modernità con ottimi risultati, se si pensa che nel 2012 è risultata l'azienda tricolore più considerata a livello globale. Per poter raggiungere questa fama, l'azienda ha puntato con grande forza sulle infrastrutture internazionali mediante le quali importare la materia prima e su un notevole incremento della sua capacità di produrre idrocarburi fuori dai confini nazionali.
 

Wekiwi
 

Tra i competitori che si sono affacciati di recente sul mercato dei servizi energetici, una menzione particolare spetta a Wekiwi S.r.l., una web company che ha iniziato la sua attività nel marzo del 2016 in qualità di fornitore di gas naturale ed energia elettrica. La peculiarità di questa azienda, che gravita nell'orbita del Gruppo Tremagi, è di essere la prima in assoluto ad operare in questo comparto affidandosi integralmente alle nuove tecnologie telematiche. In pratica chi vuole affidarsi a Wekiwi non deve far altro che interagire online con l'azienda. 
 

Roma Gas & Power
 

Infine Roma Gas & Power, altro attore di grande importanza del settore, nata nel 2005 e riuscita in poco più di un decennio ad arrivare ad un fatturato che supera il miliardo di euro. La società ha deciso di non ricorrere all'aiuto della Borsa rimanendo di conseguenza privata, una scelta che non le ha impedito di crescere in maniera esponenziale sino ad attestarsi nel gruppo dei maggiori gruppi privati tricolori attivi nel settore. Se il grosso del suo fatturato deriva dalla capacità di interazione con il mondo industriale, in particolare quello rappresentato dalle Piccole e Medie Imprese, allo stesso tempo sta crescendo il numero delle utenze private, con clienti attratti in particolar modo dal dinamismo e dalla qualità dei servizi offerti.

 

2017-12-06 00:00:01 now: 2017-12-14 10:54:41

16 dicembre 2017 in Piazza Castello. Milano Canta la sua Energia!