DEFINIZIONE
È un codice composto da numeri e/o lettere che identifica il punto di consegna dell’impianto di distribuzione che alimenta il PDR.
 


 

Il Codice Remi è una sequenza univoca di numeri e lettere che identifica il punto in cui il gas viene consegnato all'utente finale da parte della società di distribuzione. In Italia, infatti, il gas viene trasportato all'interno di metanodotti sotto il monopolio dello Stato, gestiti dall'azienda Snam Rete Gas. Il gas viene solitamente trasportato ad alta pressione e consegnato alle oltre 200 società di distribuzione che si occupano di consegnare il gas nei vari edifici pubblici e privati. Queste ultime consegnano il gas, previo contratto con l'utente finale, presso il contatore più vicino all'edificio. La Cabina di Riduzione e Misura (REMI) diventa, quindi, il punto fisico di congiunzione tra la rete di trasporto nazionale e la rete di distribuzione locale. Una cabina che svolge compiti molto importanti per poter usufruire, all'interno delle abitazioni o degli edifici commerciali, del gas, sia per gli usi in cucina che per il riscaldamento.

Le cabine Remi sono impianti di regolazione e misura che svolgono alcune importanti funzioni per l'erogazione del gas negli edifici. Le cabine Remi, infatti, si occupano del filtraggio del gas metano al suo arrivo, separando eventuali particelle solide o liquide di intralcio, e mantengono il gas a una temperatura ideale di circa 5 gradi. Tra i compiti delle cabine Remi c'è anche quello di ridurre la pressione del gas, che solitamente nel trasporto è medio alta, portandola ai livelli previsti dalla legge, ma anche quello di misurare e contabilizzare il gas naturale con appositi device di tipo venturimetrico o volumetrico. Un'altra importante funzione svolta dalle cabine Remi è quella dell'odorizzazione. Per legge, infatti, al gas erogato nelle abitazioni e negli edifici in genere, devono essere aggiunte delle sostanze odoranti che rendano riconoscibile da parte dell'utente un'eventuale fuga o perdita di gas, il quale è per natura inodore.

Le cabine Remi vengono gestite in modo autonomo, tramite telecomando, da un sistema informatizzato controllato a distanza da un operatore che si occupa del monitoraggio dei vari impianti, in modo da rilevare in tempo reale eventuali guasti e malfunzionamenti. In questi casi l'operatore può inviare un input alla cabina che presenta problemi attraverso il telecomando, in modo da intervenire tempestivamente per risolvere il guasto o l'anomalia.

Il Codice Remi serve quindi per identificare una cabina di grande importanza per l'erogazione del gas nel proprio edificio, che svolge funzioni di tutela, sicurezza e controllo nella gestione del gas. Questo codice si trova in bolletta, solitamente sotto la voce Codice Punto di Consegna (PdC). Per l'utente può sembrare spesso inutile o marginale conoscere questo codice, ma in alcuni casi può essere utile. Quando si procede con l'attivazione di un nuovo contratto con un'azienda di distribuzione per la fornitura di gas capita che venga richiesto il il codice della cabina Remi per attivare il contatore. L'utente può trovarlo abbastanza facilmente in fattura. Di solito è inserito nell'ambito dei dati sulla fornitura che si trovano nella prima pagina della bolletta e spesso è indicato come Pdc, punto di consegna.

Il codice Remi è un dato abbastanza tecnico che solitamente viene utilizzato dagli addetti ai lavori ma, come spiegato, può essere utile per l'utente finale conoscere la sua esistenza e le sue funzioni in modo da sapere dove trovarlo per ogni evenienza.

N.B. Fonti: I contenuti pubblicati nel presente articolo sono liberamente reperiti online su portali d’informazione come arera.it, servizioelettriconazionale.it, wikipedia.it ed i principali organi d'informazione giornalistici.

Il presente documento è aggiornato al 10 ottobre 2018.

Sorgenia è attivamente impegnata nel continuo lavoro di aggiornamento dei contenuti di questa pagina. Qualora uno qualsiasi dei testi, informazioni, dati pubblicati e collegamenti ad altri siti Web risultino inaccurati, incompleti o non aggiornati, si ricorda ai lettori che il contenuto esiste unicamente a scopo informativo e non ha natura di comunicazione ufficiale. Sorgenia non è responsabile per errori o omissioni di alcun tipo o per qualsiasi danno diretto, indiretto o accidentale che possa derivare dall'accesso o dall'uso di informazioni pubblicate sul sito Web oppure dall'accesso o dall'uso di qualsiasi materiale trovato in altri siti Web. Le informazioni possono essere verificate e approfondite sul sito web dell'Autorità di regolazione http://www.arera.it. Prima di sottoscrivere un'offerta si invita a leggere attentamente le condizioni contrattuali ed economiche delle singole offerte commerciali per verificarne l'attualità e la convenienza in relazione alle proprie personali esigenze.