Scheda di confrontabilità: cos’è e come utilizzarla per confrontare le tariffe gas

Risparmia ora



Il Codice di condotta commerciale, introdotto dall'Autorità per la Vigilanza sull'Energia, in modo da controllare l'erogazione corretta del servizio, è fornito a tutti i clienti prima della conclusione di un contratto di fornitura. Questo documento permette di confrontare i prezzi proposti dai fornitori con quelli ritenuti corretti dall'Autorità per il servizio di maggior tutela. L'Autorità propone tre diverse schede: per l'energia elettrica, per il gas e per la fornitura congiunta gas e luce. La scheda deve essere compilata in tutte le parti, con caratteri chiari e leggibili, con la data di presentazione e il termine di validità. La scheda è disponibile sui siti Internet dei venditori di energia libera ed è utile al cliente per confrontare le offerte disponibili sul mercato e la loro convenienza.
 

Contenuto della scheda di confrontabilità
 

La scheda è composta dai seguenti riquadri:

  • Stima della spesa annua : si confronta la spesa stimata se il cliente aderisce all'offerta proposta o se usufruisse delle condizioni economiche stabilite dall'Autorità, con una esplicita informazione su percentuale di risparmio e di spesa.
  • Oneri o servizi accessori : il riquadro esplicita eventuali oneri che non sono inclusi nella fornitura di luce e gas, ma sono previsti dal contratti;
  • Riquadro delle variazioni : il riquadro spiega se e come il prezzo verrà modificato durante il tempo, come viene calcolata la variazione e ogni quanto potrà essere aggiornato,
  • Descrizione dello sconto applicato : il riquadro chiarisce sia la modalità di applicazione dello sconto sia fornisce indicazioni su quanto lo sconto incide sulla tariffa, al netto delle imposte;
  • Altri dettagli dell'offerta: il riquadro riporta alcuni dettagli come premi, vantaggi, ulteriori criteri di fidelizzazione.
     

L'uso della scheda di confrontabilità
 

Un buon utilizzo della scheda di confrontabilità è legato al fatto che i fornitori mantengono il prezzo bloccato per 12 o 24 mesi, ma poi non è possibile prevedere l'andamento della tariffa. Il riquadro della scheda di confrontabilità aiuta proprio a stimare questa variazione. Anche il riquadro che definisce eventuali bonus può essere utile per stimare i bonus che verranno applicati e le percentuali di sconto esplicitate in euro. La scheda può essere utilizzata ad esempio per stimare la veridicità di un'offerta che magari in una pubblicità sembra molto allettante. Facendo l'esempio di una famiglia tipo, che ha un determinato consumo con specifici elettrodomestici, potrebbe essere più o meno conveniente aderire a una determinata offerta. La scheda di confrontabilità quindi può essere uno strumento utile che permette di stimare il costo atteso. Nei casi in cui non si rientri nella famiglia tipo, è consigliabile quindi andare sul sito del fornitore per stimare un'offerta cucita su misura per le proprie esigenze.
 

Esempio di utilizzo della scheda di confrontabilità
 

La scheda di confrontabilità è disponibile quindi sul sito di vari fornitori, per legge. Vediamone un esempio: la potenza stimata per una famiglia tipo è di 3 kW, divisa per abitazione di residenza e di non residenza, e per clienti con potenza pari a 4,5 kW. Analogamente, per il gas naturale, è disponibile uno specchietto diviso secondo le sei zone di Italia, che riporta le tariffe per il gas, al netto degli oneri. Come visto, dunque, la scheda di confrontabilità permette di stimare in maniera chiara i costi che una famiglia media si troverà ad affrontare allo scopo di pianificare bene sia l'adesione ad una determinata offerta, sia la spesa.
 

Esempi concreti di calcolo di un preventivo
 

Il sito Eni Gas e Luce offre un servizio definito "check-up energetico", che consente di calcolare in tempo reale quali sono i consumi reali stimati. Facendo l'esempio specifico per il gas, bisogna compilare il questionario, scegliendo se la casa è in condominio o indipendente, quali sono le fonti usate per riscaldare, se si usa una caldaia a gas o uno scaldabagno elettrico e quali sono le fonti usate per cuocere i cibi. Verrà poi richiesto se è in affitto o se si è proprietari della casa e da quante persone è composto il nucleo abitativo. In base a queste informazioni verrà calcolato il preventivo di spesa, al netto degli oneri. Eni Gas e Luce offre un servizio molto efficace, che impiega poco tempo per stimare un preventivo.

Sul sito Sorgenia è possibile eseguire una simulazione specifica per gas e luce, che tiene conto di molti fattori. Innanzitutto viene richiesto se l'abitazione è un'abitazione convenzionale e quali sono i metodi per riscaldare la casa e l'acqua. Esiste poi una casella che richiede al cliente se conosce i suoi consumi: nel caso essa venga abilitata, permette di indicare attuale fornitore di luce e gas, potenza annua impiegata, se residente o non residente e il comune di ubicazione dell'abitazione. Grazie a questo si potrà fare una stima realistica del preventivo di spesa, diviso secondo le varie voci. Il servizio di simulazione offerto dal sito Sorgenia è molto completo ed esaustivo e può quindi aiutare a districarsi fra le varie offerte che il fornitore propone: è competitivo, chiaro e attento al cliente.

I fornitori di luce e gas naturale quindi mettono a disposizione dei servizi online trasparenti, che consentono al cliente di scegliere la miglior tariffa adatta alle sue esigenze.
 

2017-12-22 00:00:01 now: 2018-01-21 01:56:21