GIORNATA MONDIALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE

Sorgenia ospita "Ri-Belle", gli autoritratti tra arte e vita reale di donne in uscita da situazioni di violenza


La mostra è organizzata da Sorgenia, prima digital energy company italiana, e da La Grande Casa scs onlus. L’ingresso è libero e l’esposizione è aperta al pubblico dall’8 marzo per tutti i week-end del mese

 

7 marzo 2019 – Continua l’impegno di Sorgenia per sensibilizzare quante più persone possibile sul tema della violenza contro le donne. A partire dall’8 marzo e per tutti i weekend del mese, l’azienda – in collaborazione con La Grande Casa scs onlus - ospiterà presso la propria sede la mostra Ri-Belle, che ha ottenuto il patrocinio dell’Ordine dei Giornalisti. Si tratta di una serie di autoritratti realizzati da alcune donne in uscita da situazioni di violenza e maltrattamento che hanno messo su tela ricordi, emozioni, paure, desideri, speranze. Le protagoniste hanno lavorato con le educatrici e con l’artista Elisabetta Reicher che ha coordinato l’intero progetto in collaborazione con l’associazione Tam-Tam.

Le autrici degli autoritratti hanno affrontato un mondo nuovo - fatto di colori, tele e collages - e uno conosciuto - ricordi, pensieri, timori e gioie - per arrivare a comporre un’opera realizzata con le proprie mani. Un lavoro sul Sé con mille sfumature che assume un’importanza straordinaria per queste donne. Donne che hanno chiesto aiuto per riappropriarsi della propria identità e liberarsi da relazioni violente che hanno minato profondamente la percezione di se stesse e del proprio corpo.

Nelle opere, attraverso il “velo” dell’interpretazione artistica, emergono dettagli della vita delle protagoniste che, in tal modo, permettono allo spettatore di intravedere un piccolo squarcio della propria storia.

Il progetto ha l’obiettivo di stimolare processi immaginativi e creativi attraverso un percorso artistico, nella comune convinzione che l’arte e la bellezza abbiano un importante potere terapeutico.

“Per noi è fonte di grande gioia poter ospitare la mostra Ri-Belle, dimostrazione concreta di come il supporto di grandi professionisti, appassionati del proprio lavoro, faccia davvero la differenza in situazioni di grave difficoltà – ha affermato Gianfilippo Mancini, AD di Sorgenia. Il percorso che abbiamo intrapreso con La Grande Casa ci consente di avvicinarci a temi di importante rilevanza sociale e ci mette nelle condizioni di fare qualcosa di concreto per rendere la società in cui viviamo un mondo migliore. Siamo infatti convinti che le nostre scelte possano cambiare il mondo molto più delle nostre idee”.

Liviana Marelli – Direttore de La Grande Casa scs onlus aggiunge: “Siamo davvero grati a Sorgenia per la sensibilità, la vicinanza e il sostegno concreto a favore delle donne in uscita dai percorsi di violenza e maltrattamento, ospiti delle case rifugio gestite dalla nostra Cooperativa. La scelta di Sorgenia di ospitare e dare visibilità alla mostra Ri-Belle ha per noi un grande significato culturale, perché ci permette di dare voce alle donne che accogliamo, di raccontare che è possibile uscire dalle esperienze di maltrattamento, ritrovare la forza interiore e costruire speranza per il futuro. Siamo anche convinti che per contrastare ogni forma di violenza contro le donne, accanto al nostro impegno professionale, sia necessario costruire insieme uno stile di relazioni e una cultura rispettosa della dignità di ogni persona. Sorgenia è insieme a noi in questo cammino e questo è per noi un dono grandissimo.”

 

Ufficio stampa Diesis Group
Giorgio Tedeschi • Valentina Colombo
Tel. 02 62693.1 sorgenia@diesis.it

 

Ufficio comunicazione - La Grande Casa scs onlus
Elisabetta Casali • cell. 331 9873380 • elisabetta.casali@lagrandecasa.it
Chiara Pagnesi • cell. 348 2511281 • chiara.pagnesi@lagrandecasa.it