Le bollette di luce e gas sono una delle voci di costo più significative all’interno del bilancio familiare degli italiani, insieme agli eventuali mutui o canoni d’affitto. Nella maggior parte dei casi non si tratta di spese fisse, ma variabili e che durante il 2019 hanno subito un forte incremento, immediatamente percepito dai contribuenti in bolletta.

Aumento energia elettrica 2019

L’aumento del canone luce e gas è stato fonte di preoccupazione per molti italiani che, durante il 2019, hanno visto un cospicuo aumento complessivo del canone in bolletta.

A questo proposito l’ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) alla fine del 2019 ha annunciato per il quarto trimestre un cospicuo aumento delle bollette rispetto al trimestre precedente. L’annuncio ha colto alla sprovvista i contribuenti, forti di due trimestri alle proprie spalle (il secondo e il terzo trimestre 2019) in cui la tendenza era stata opposta. Infatti, nel semestre precedente all’aumento, i prezzi all’ingrosso di gas ed energia elettrica erano complessivamente diminuiti: questo aveva permesso ai contribuenti di risparmiare sulle bollette soprattutto durante il periodo estivo in cui - notoriamente - l’aria condizionata può rendere le bollette molto salate.

L’aumento complessivo nell’ultimo trimestre ha comportato un aumento di diverse decine di euro nel bilancio familiare degli italiani. 

Tra le cause addotte dall’ARERA per giustificare il netto rialzo della spesa in bolletta della luce di ben 2,6 punti percentuali ci sono state l’andamento stagionale e una crescente criticità a livello internazionale. La predetta variazione è stata determinata da un aumento del prezzo della materia energia del 3,2%, direttamente correlata all’aumento del costo di acquisto dell’elettricità all’ingrosso e a preoccupazioni riguardo ad un possibile calo di produzione dell’energia nucleare in Francia.

Aumento luce 2019

Per dare un quadro dell'aumento del prezzo della luce da ottobre 2019 per un cliente tipo - con potenza del contatore 3kW e un consumo annuo di circa 2700 kWh - le cifre da tenere in considerazione sono le seguenti:

  • Spesa per la materia energia: 0,077 €/kWh per i costi di approvvigionamento dell’energia, con un rincaro pari al 8,4% rispetto al trimestre precedente; 0,08 €/kWh per la commercializzazione al dettaglio, prezzo invariato rispetto al trimestre precedente;
  • Spesa per il trasporto e la gestione del contatore: 0,039 €/kWh per i servizi di distribuzione, misura, trasporto, perequazione della trasmissione, distribuzione e qualità;
  • Spesa per gli oneri di sistema: 0,047 €/kWh per gli oneri generali di sistema fissati per legge, con una riduzione del 2,3% rispetto al III trimestre 2019;
  • Imposte: 0,027 €/kWh per le imposte che comprendono IVA e accise.

Aumento bolletta gas

Le cause del rialzo della fornitura del gas (circa +3,8% rispetto al trimestre precedente) sono state individuate nella riduzione della produzione di gas da parte dell’Olanda e in alcune limitazioni all’accesso dei gasdotti di transito europeo lungo le 3 principali vie di approvvigionamento europeo, Algeria e Libia, Russia e l’asse Mare del Nord-Norvegia-Olanda.

Da ottobre 2019, quindi, il prezzo di riferimento del gas pari a 0,739 €/Smc (tasse incluse) è stato ripartito come segue:

  • Spesa per la materia prima gas naturale: 0,22 €/Smc per l’approvvigionamento del gas naturale e per le attività associate; 0,05 €/Smc per la vendita al dettaglio, rimasta invariata rispetto al trimestre precedente;
  • Spesa per il trasporto e la gestione del contatore: 0,146 €/Smc per i servizi di distribuzione, misura, trasporto, perequazione della trasmissione, distribuzione e qualità, con un aumento dello 0,4%;
  • Spesa per oneri di sistema: 0,032 €/Smc per gli oneri generali di sistema, fissati per legge e rimasti invariati;
  • Imposte: 0,28 €/Smc per le imposte comprendenti accise, addizionale regionale e IVA.

Aumento luce e gas 2019: si chi influisce

I rincari gas e luce riguardano i clienti che aderiscono al mercato tutelato e gli utenti del mercato libero per quanto riguarda le voci quali oneri e imposte. 

Alla luce dei recenti rincari nelle bollette di luce e gas, occorre fin da subito confrontare le offerte per prepararsi al meglio al passaggio obbligatorio al mercato libero dell’energia: un’opzione è confrontare il costo annuo in bolletta, per un cliente tipo aderente al mercato tutelato, con il corrispettivo costo di una o più offerte del mercato libero.

N.B. I contenuti pubblicati nel presente articolo sono liberamente reperiti online su portali d'informazione come arera.it, servizioelettriconazionale.it ed i principali organi d'informazione giornalistici.

Il presente documento è aggiornato al 27 aprile 2020.

Sorgenia è attivamente impegnata nel continuo lavoro di aggiornamento dei contenuti di questa pagina. Qualora uno qualsiasi dei testi, informazioni, dati pubblicati e collegamenti ad altri siti Web risultino inaccurati, incompleti o non aggiornati, si ricorda ai lettori che il contenuto esiste unicamente a scopo informativo e non ha natura di comunicazione ufficiale. Sorgenia non è responsabile per errori o omissioni di alcun tipo o per qualsiasi danno diretto, indiretto o accidentale che possa derivare dall'accesso o dall'uso di informazioni pubblicate sul sito Web oppure dall'accesso o dall'uso di qualsiasi materiale trovato in altri siti Web. Le informazioni possono essere verificate e approfondite sul sito web dell'Autorità di regolazione http://www.arera.it. Prima di sottoscrivere un'offerta si invita a leggere attentamente le condizioni contrattuali ed economiche delle singole offerte commerciali per verificarne l'attualità e la convenienza in relazione alle proprie personali esigenze.

** Restrizioni applicate. Vedere dettagli su: amazon.it/gc-legal. Per ottenere il Buono Regalo Amazon.it, entro 90 giorni dalla sottoscrizione, verrà inviato via mail un codice da convertire su https://iltuoregalosorgenia.idea-shopping.it/welcome. Per maggiori informazioni leggi il regolamento.

* Risparmio annuo per Luce&Gas calcolato il 28/09/2020, per una famiglia tipo residenziale (potenza pari a 3kW, consumo medio pari a 2700 kWh/annui (energia) e 1400 sm3/annui (gas), sito nel comune di Milano e ipotizzando uguale consumo in ogni ora del giorno , come differenza tra la media della stima della spesa annua relativa a tutte le offerte contenute nel Portale Offerte di Acquirente Unico (www.ilportaleofferte.it) e la stima della spesa annua relativa all’offerta Next Energy di Sorgenia.