DEFINIZIONE
Periodo temporale di riferimento la cui durata va dal 1° ottobre al 30 settembre successivo.
 



In tema di bollette del gas si parla spesso di anno termico , senza che i consumatori sappiano effettivamente a cosa si riferisce questa espressione. Diversamente da quello che si può pensare, l'anno termico non coincide con quello solare. Si tratta, più specificatamente, del periodo compreso fra il 1° ottobre ed il 30 settembre dell'anno successivo.

Anno termico e Arera

L'anno termico è strettamente legato all'attività svolta dall'ARERA in materia di aggiornamento delle tariffe del gas. Lo scopo finale è quello di garantire bollette trasparenti e condizioni favorevoli ai consumatori che si trovano in regime di tutela. L'ARERA si attiene all'anno termico per quanto concerne l'aggiornamento trimestrale delle quote variabili del gas. Il principio è già in vigore dal 2010, grazie alla Delibera ARG/gas 89 e ha sinora comportato effetti positivi.

Si precisa che la componente variabile del gas che viene adeguata ogni tre mesi rappresenta il costo effettivo della materia prima.

Anno termico e livello di concorrenza sul mercato italiano del gas

L'introduzione dell'anno termico, così come l'intervento periodico sui prezzi ad opera dell'Autorità, si rivelano necessari a causa del livello di concorrenza che vige al momento nel mercato italiano del gas. L'aggiornamento dei corrispettivi che riguardano la quota fissa tiene conto, in particolare, di una scarsa concorrenzialità, sia per quanto concerne il mercato all'ingrosso che quello al dettaglio del gas.

Ad oggi, infatti, il mercato non riflette adeguatamente le variazioni dei prezzi, nonostante il servizio di tutela ponga i venditori nella condizione di offrire tariffe, prezzi bloccati e pacchetti vantaggiosi per i consumatori. In altri termini, i consumatori che aderiscono al regime di maggior tutela non si trovano nella stessa posizione di favore vantata da coloro che sono passati al mercato libero, in quanto non beneficiano delle medesime variazioni che riguardano il prezzo del gas.

L'intervento dell'ARERA mira ad evitare squilibri economici e finanziari e conseguentemente ad eliminare il rischio di pregiudizio economico per i consumatori sotto regime di tutela. L'adeguamento trimestrale della quota variabile del gas tiene contro, fra l'altro, delle rinegoziazioni intercorse fra importatori e produttori, con riferimento ai contratti pluriennali di fornitura. Tali rinegoziazioni sono provocate da numerosi fattori, come ad esempio l’ampia disponibilità di gas non convenzionale proveniente dagli USA, nonché dall'introduzione di soluzione tecnologiche di ultima generazione.

Anno termico e l'aggiornamento trimestrale

La funzione di aggiornamento trimestrale della quota variabile del costo del gas è riconducibile dunque alle funzioni istituzionali dell'Autorità. Infatti l'ARERA promuove la concorrenza, la regolarizzazione e l'efficienza dei servizi di pubblica utilità, tra i quali quello dell'energia elettrica e del gas. Inoltre, svolge poteri di vigilanza ed intervento, al fine di garantire condizione standard per quanto concerne l'erogazione dei servizi ai consumatori finali. L'anno termico diventa così il lasso temporale all'interno del quale, annualmente, l'Autorità provvede a realizzare un'equa ripartizione dei benefici, oltre che dei costi, fra gli utenti finali del servizio di tutela e le società di vendita.

Fonti: I contenuti pubblicati nel presente articolo sono liberamente reperiti online su portali d’informazione come arera.it, servizioelettriconazionale.it, facile.it, segugio.it, luce-gas.it, wikipedia.it, comparasemplice.it ed i principali organi d'informazione giornalistici.

Il presente documento è aggiornato al 20 settembre 2018.

Sorgenia è attivamente impegnata nel continuo lavoro di aggiornamento dei contenuti di questa pagina. Qualora uno qualsiasi dei testi, informazioni, dati pubblicati e collegamenti ad altri siti Web risultino inaccurati, incompleti o non aggiornati, si ricorda ai lettori che il contenuto esiste unicamente a scopo informativo e non ha natura di comunicazione ufficiale. Sorgenia non è responsabile per errori o omissioni di alcun tipo o per qualsiasi danno diretto, indiretto o accidentale che possa derivare dall'accesso o dall'uso di informazioni pubblicate sul sito Web oppure dall'accesso o dall'uso di qualsiasi materiale trovato in altri siti Web. Le informazioni possono essere verificate e approfondite sul sito web dell'Autorità di regolazione http://www.arera.it. Prima di sottoscrivere un'offerta si invita a leggere attentamente le condizioni contrattuali ed economiche delle singole offerte commerciali per verificarne l'attualità e la convenienza in relazione alle proprie personali esigenze.