Ci puoi contattare per assicurarti che il canone venga inserito nella bolletta successiva ma ricordati che usiamo le informazioni che ci fornisce l’Agenzia delle Entrate.

Se il canone non è previsto nella bolletta successiva, dovrai versare l’importo dovuto utilizzando il modello F24.

I codici tributo da inserire nel modello sono: “TVRI” (per rinnovo abbonamento); “TVNA” (per nuovo abbonamento).