DEFINIZIONE
È, per ogni ora, il valore medio della potenza prelevata nel quarto d'ora fissato in cui il valore della potenza stessa prelevata è massimo.
 


 

Il mercato dell'energia elettrica sta conoscendo una profonda fase di cambiamento dovuta sia all'ingresso di nuovi gestori sia alle modalità di tariffazione e alle offerte che vengono proposte ai clienti dai vari competitor. Indipendentemente da quelle che sono le scelte effettuate, l'energia elettrica può essere utilizzata per diverse finalità che l'autorità per l'energia elettrica ha classificato nel seguente modo: - energia elettrica per usi domestici; - energia elettrica destinata alla pubblica illuminazione; - energia elettrica destinata ad altri usi.

Nella prima categoria rientra l'energia destinata ad alimentare le varie tipologie di elettrodomestici presenti all'interno delle abitazioni con esclusione degli esercizi commerciali. Una parziale deroga a questo criterio vale per gli uffici e i laboratori purché vi sia un unico punto di consegna e la potenza impegnata non superi i 15 Kw. L'energia per la pubblica illuminazione, come definisce lo stesso termine, è quella che serve per l'illuminazione dei luoghi pubblici. Nell'ultima categoria rientra l'energia elettrica che serve per esercizi commerciali ed imprese.

Nel momento in cui arriva la bolletta della fornitura o, quando effettuiamo l'allaccio per il nuovo impianto, ci troviamo di fronte a voci che possono sembrare ostiche come potenza disponibile, impegnata e prelevata. Cerchiamo di capire bene di che cosa si tratta. La potenza impegnata indica la potenza massima registrata per le utenze nel corso dell'anno con potenza disponibile superiore ai 37,5 Kw. Per quelle invece che hanno una potenza disponibile inferiore a questo valore, la potenza impegnata è quella pari alla potenza contrattualmente impegnata aumentata del 10%. La potenza disponibile indica invece la quantità di energia massima prelevabile da un'utenza oltre la quale la stessa potrebbe non essere più alimentata. Uno degli elementi più importanti da prendere in considerazione nel contratto di fornitura dell'energia elettrica è rappresentato dalla potenza prelevata . Cosa indica precisamente questo termine? Per potenza prelevata si indica un valore medio per ogni ora di consumi. Precisamente quello relativo al quarto d'ora in cui la potenza prelevata ha raggiunto il suo valore massimo. Il valore medio si ottiene prendendo in considerazione i livelli massimi di potenza prelevata per ciascuna ora, determinando in tal modo la potenza prelevata. Questo valore assume molta importanza in quanto partendo da questo si può determinare il livello massimo di potenza prelevata in ciascun mese, così come indicato dalle rilevazioni del contatore. Il valore della massima potenza prelevata viene riportato anche in bolletta ed è usualmente indicato in Kw. Si tratta di un'informazione fondamentale consente al cliente di effettuare delle scelte ottimali sul livello di potenza contrattualmente impegnata ottimale. Le recenti modificazioni introdotte dall'Autorità per l'Energia Elettrica hanno previsto che il valore della potenza prelevata sia indicato nella fatturazione anche per i clienti non domestici.

N.B. Fonti: I contenuti pubblicati nel presente articolo sono liberamente reperiti online su portali d’informazione come arera.it, servizioelettriconazionale.it, wikipedia.it ed i principali organi d'informazione giornalistici.

Il presente documento è aggiornato al 2 ottobre 2018.

Sorgenia è attivamente impegnata nel continuo lavoro di aggiornamento dei contenuti di questa pagina. Qualora uno qualsiasi dei testi, informazioni, dati pubblicati e collegamenti ad altri siti Web risultino inaccurati, incompleti o non aggiornati, si ricorda ai lettori che il contenuto esiste unicamente a scopo informativo e non ha natura di comunicazione ufficiale. Sorgenia non è responsabile per errori o omissioni di alcun tipo o per qualsiasi danno diretto, indiretto o accidentale che possa derivare dall'accesso o dall'uso di informazioni pubblicate sul sito Web oppure dall'accesso o dall'uso di qualsiasi materiale trovato in altri siti Web. Le informazioni possono essere verificate e approfondite sul sito web dell'Autorità di regolazione http://www.arera.it. Prima di sottoscrivere un'offerta si invita a leggere attentamente le condizioni contrattuali ed economiche delle singole offerte commerciali per verificarne l'attualità e la convenienza in relazione alle proprie personali esigenze.