DEFINIZIONE
È la condotta che connette fisicamente la rete di trasporto o di distribuzione al punto di riconsegna.
 



La fase di allacciamento interessa i consumatori che intendono dotare per la prima volta i propri immobili dei servizi di luce e gas. Attraverso l'allacciamento viene materialmente connessa la rete di distribuzione al punto di consegna. In altri termini, l'immobile viene munito di un nuovo impianto di luce o gas.

L'allacciamento richiede costi e tempi variabili. Tutto dipende da quello che intende fare il consumatore, in quanto il servizio in questione può essere eseguito sia dal fornitore che dal distributore.

Allacciamento luce e gas con richiesta al fornitore

Il servizio di allacciamento può essere svolto direttamente dal fornitore della luce o del gas, dietro richiesta specifica dell'utente. Infatti, una volta sottoscritto il contratto, il fornitore si attiva contattando il distributore. Quest'ultimo, previo appuntamento con il consumatore, si occuperà di recarsi presso l'immobile interessato per procedere all'installazione del contatore.

Allacciamento luce e gas con richiesta al distributore

Rimane ferma la possibilità di chiedere l'allacciamento di luce o gas direttamente al distributore, senza che venga sottoscritto un contratto di fornitura. In questo caso il distributore provvederà all'installazione del solo contatore. Successivamente il cliente dovrà richiedere l'attivazione, in modo da poter usufruire della luce o del gas.

Come fare l'allacciamento della luce?

Il consumatore dovrà fare una richiesta scritta specificando i kilowatt impegnati, ovvero la potenza del contatore. Inoltre si dovranno indicare l'indirizzo della fornitura e se si tratta di una seconda casa, oltre alle informazioni sulla concessione edilizia. Quando la richiesta viene inoltrata al fornitore, questa passerà al distributore entro 2 giorni lavorativi. Il cliente verrà contattato nei successivi 20 giorni lavorativi e riceverà un preventivo di spesa relativo ai lavori necessari per eseguire l'allacciamento. Il consumatore, accettando il preventivo e pagando il contributo indicato, ha così diritto all'allacciamento. Di regola, quando si tratta di eseguire lavori semplici, servono circa 15 giorni. Quando occorre affrontare opere complesse l'allacciamento può richiedere fino a 60 giorni. I costi complessivi sono commisurati al caso specifico e dipendono dalla distanza fra il punto di riconsegna da allacciare e la cabina di trasformazione più vicina.

Come fare l'allacciamento del gas?

L'utente, nel caso di allacciamento del gas, effettua una richiesta al distributore specificando l'indirizzo della fornitura, l'uso per cui lo si richiede e le informazioni catastali dell'immobile. Una volta inoltrata la richiesta l'utente verrà contattato per fissare un eventuale sopralluogo. Nei successivi 15 giorni, e comunque non oltre 30, il distributore inoltrerà al cliente anche il preventivo di spesa. A questo punto il cliente dovrà accettare il preventivo sottoscrivendolo e provvedere al pagamento del contributo fisso specificato. La società di distribuzione provvederà così ad allacciare il gas. Occorrono 10 giorni lavorativi in caso di lavori non complessi. Diversamente, possono servire fino a 60 giorni lavorativi quando è necessario intervenire sulle tubature del gas ed effettuare delle modifiche. Il costo complessivo è legato all'entità dei lavori, agli scavi e dalla zona in cui si deve eseguire l'allacciamento.

Fonti: I contenuti pubblicati nel presente articolo sono liberamente reperiti online su portali d’informazione come arera.it, servizioelettriconazionale.it, facile.it, segugio.it, luce-gas.it, wikipedia.it, comparasemplice.it ed i principali organi d'informazione giornalistici.

Il presente documento è aggiornato al 20 settembre 2018.

Sorgenia è attivamente impegnata nel continuo lavoro di aggiornamento dei contenuti di questa pagina. Qualora uno qualsiasi dei testi, informazioni, dati pubblicati e collegamenti ad altri siti Web risultino inaccurati, incompleti o non aggiornati, si ricorda ai lettori che il contenuto esiste unicamente a scopo informativo e non ha natura di comunicazione ufficiale. Sorgenia non è responsabile per errori o omissioni di alcun tipo o per qualsiasi danno diretto, indiretto o accidentale che possa derivare dall'accesso o dall'uso di informazioni pubblicate sul sito Web oppure dall'accesso o dall'uso di qualsiasi materiale trovato in altri siti Web. Le informazioni possono essere verificate e approfondite sul sito web dell'Autorità di regolazione http://www.arera.it. Prima di sottoscrivere un'offerta si invita a leggere attentamente le condizioni contrattuali ed economiche delle singole offerte commerciali per verificarne l'attualità e la convenienza in relazione alle proprie personali esigenze.