DEFINIZIONE
Numero di riferimento univoco che presso la Piattaforma PRISMA identifica la procedura d’asta in cui viene offerta capacità di trasporto ai Punti di Entrata/Uscita interconnessi con l’estero (auction ID).
 


 

Il numero di riferimento dell'Asta (o Auction ID) indica il numero identificativo univoco utilizzato sulla piattaforma PRISMA per individuare la procedura d'asta concernente l'offerta di capacità di trasporto ai punti di entrata o di uscita che presentano interconnessioni con l'estero.

Il sistema delle aste energetiche

L'attribuzione su base concorrenziale delle capacità di trasporto ai singoli distributori e fornitori energetici (con un discorso che vale egualmente tanto per l'energia elettrica quanto per il gas) è uno dei portati del processo di liberalizzazione del mercato: infatti, l'attribuzione dei quantitativi di accesso alla capacità delle infrastrutture è subordinata alla prospettazione delle migliori offerte economiche, al fine di individuare secondo meccanismi concorrenziali gli operatori che potranno offrire ai consumatori e al gestore pubblico le migliori condizioni di erogazione dei diversi servizi (fornitura, gestione, dispacciamento, trasmissione, bilanciamento, e così via). In particolare, per quanto riguarda il mercato dell'energia elettrica, l'ente denominato Acquirente Unico e il gestore monopolistico delle infrastrutture della rete nazionale mettono all'asta, mediante un apposito portale denominato PRISMA, quote della capacità di trasporto concernente i punti in entrata e in uscita delle infrastrutture che presentano interconnessioni con l'estero. Si tratta, in altri termini, dell'attribuzione a base d'asta dei quantitativi di materia prima che potranno transitare presso le infrastrutture considerate, consentendo quindi agli operatori che vinceranno l'asta di poter procedere alle attività di importazione ed esportazione per i quantitativi medesimi.

Come funziona un'asta?

Uno degli elementi di maggior novità attiene all'implementazione di una procedura informatica snella e veloce, che permette ai diversi concorrenti di aggiudicarsi le aste in modo molto più semplice. L'impiego di una piattaforma telematica permette, infatti, di presentare le domande e le corredate proposte attestanti i requisiti richiesti per la partecipazione all'asta, velocizza le operazioni di verifica e controllo da parte degli enti banditori e permette le condizioni di efficienza, anonimato e tutela del principio concorsuale in modo più completo. Uno dei cardini di questo sistema è basato appunto dal cosiddetto Auction ID (o numero di riferimento dell'asta): questo codice, infatti, rappresenta lo strumento con cui identificare in modo univoco la singola procedura in atto, determinandone il contenuto, le condizioni minime di partenza (la base d'asta) e lo stato dell'affidamento. I singoli partecipanti possono così accedere alla piattaforma e verificare in tempo reale la condizione del procedimento, ottenendo al contempo le informazioni maggiori per poter formare coerentemente ai propri piani aziendali e strategici le offerte necessarie per partecipare. Tra i vantaggi principali di questo tipo di procedimento c'è la forte riduzione delle tempistiche necessaria per le comunicazioni con i fornitori interessati, ma anche per la valutazione delle offerte e per l'aggiudicazione della fornitura; al contempo, si riducono i costi gestionali, dal momento che lo scambio elettronico dei documenti azzera il ricorso al cartaceo ed alle spedizioni postali: ciò si riflette anche su una riduzione dei prezzi di acquisto, che a sua volta favorisce la competitività tra i soggetti coinvolti e si traduce in un ulteriore risparmio a vantaggio dei consumatori finali. La presenza di un numero di riferimento, infine, rende molto più semplice l'utilizzo dell'interfaccia da parte dei singoli operatori, i quali potranno assistere all'asta in tempo reale verificando contemporaneamente i rilanci presentati dagli altri operatori concorrenti.

Il procedimento d'asta

Dal punto di vista operativo, le aste relative al conferimento delle capacità di trasporto sui punti in entrata e uscita dell'infrastruttura di interconnessione energetica prevedono alcune fasi principali. Innanzitutto avviene la scelta della data di apertura dell'asta, normalmente effettuata in concerto con i principali competitor del mercato e basata anche su statistiche di andamento del mercato medesimo (tra cui fluttuazioni dei prezzi di fornitura, incrementi previsti nella domanda, ingresso di molti nuovi operatori nel comparto, e così via). Le date di apertura dell'asta così determinate vengono quindi comunicate agli operatori, indicando al contempo il prezzo base dell'asta, con variabilità dei ribassi e la fissazione delle condizioni di ottimizzazioni. Successivamente si tiene l'asta, al termine della cui chiusura avviene l'individuazione dell'operatore con cui sottoscrivere il contratto. Per quanto concerne le offerte d'asta relative alla rigassificazione, la delibera 660/2017/GAS dell'Autorità per l'energia ha riformato le modalità di conferimento, attribuendo la gestione delle aste al Gestore dei mercati energetici, istituendo una specifica piattaforma di mercato per questo comparto e introducendo regole per l'accesso e il funzionamento ispirate alle aste per il conferimento della capacità di utilizzo.

N.B. Fonti: I contenuti pubblicati nel presente articolo sono liberamente reperiti online su portali d’informazione come arera.it, servizioelettriconazionale.it, wikipedia.it ed i principali organi d'informazione giornalistici.

Il presente documento è aggiornato al 17 ottobre 2018.

Sorgenia è attivamente impegnata nel continuo lavoro di aggiornamento dei contenuti di questa pagina. Qualora uno qualsiasi dei testi, informazioni, dati pubblicati e collegamenti ad altri siti Web risultino inaccurati, incompleti o non aggiornati, si ricorda ai lettori che il contenuto esiste unicamente a scopo informativo e non ha natura di comunicazione ufficiale. Sorgenia non è responsabile per errori o omissioni di alcun tipo o per qualsiasi danno diretto, indiretto o accidentale che possa derivare dall'accesso o dall'uso di informazioni pubblicate sul sito Web oppure dall'accesso o dall'uso di qualsiasi materiale trovato in altri siti Web. Le informazioni possono essere verificate e approfondite sul sito web dell'Autorità di regolazione http://www.arera.it. Prima di sottoscrivere un'offerta si invita a leggere attentamente le condizioni contrattuali ed economiche delle singole offerte commerciali per verificarne l'attualità e la convenienza in relazione alle proprie personali esigenze.