DEFINIZIONE
Il documento attraverso il quale le parti contraenti, cioè il Trasportatore e gli Utenti, definiscono gli elementi specifici del servizio di trasporto richiesto, disciplinato sulla base delle disposizioni di cui al Codice di Rete.
 



Quando si parla di contratto di trasporto all'interno di enti che erogano luce e gas, si intende l'insieme di tutti quegli elementi specifici del servizio richiesto definiti dalle parti contraenti: il trasportatore e gli utenti. Il contratto di trasporto in questione viene attivato dall'ente scelto per il rifornimento del servizio. Ogni venditore, infatti, ha il dovere di stipulare, in nome e per conto di tutti i clienti, il contratto per effettuare il servizio di trasporto con l'impresa titolare dello stesso. L'utente dovrà, dopo aver letto tutti gli articoli del contratto, accettarne le condizioni mediante apposita firma.

Compiti dell'utente nella stipula del contratto di trasporto

Per richiedere l'attivazione di un contratto per il servizio di trasporto ogni utente dovrà contattare l'ente scelto, in base alle disposizioni previste dallo stesso e richiedere l'abilitazione del servizio di trasporto. L'utente riceverà una bozza di contratto di trasporto con indicate le condizioni generali dello stesso. Nella maggior parte dei casi sarà compito dell'utente fornire un'opportuna garanzia sotto forma di fidejussione bancaria o assicurativa o deposito cauzionale infruttifero.

Struttura del contratto di trasporto

Il contratto di trasporto è formato da diverse parti che ne indicano le condizioni generali, suddivisa in articoli e da una parte dedicata agli allegati da compilare per godere del servizio. La prima parte indica, in linea generale, l'oggetto e le modalità di conclusione del contratto e le condizioni del servizio che connette l'utente ai diversi punti di prelievo disponibili. Nel documento devono obbligatoriamente essere indicati i punti di prelievo del servizio e le eventuali caratteristiche particolari e le caratteristiche generali del servizio di connessione. Tra queste ci sono la frequenza, la tolleranza e il fattore di potenza che rappresenta la quantità di servizio di cui può godere un utente. In merito a questo punto devono essere indicate anche le modalità mediante le quali un cliente possa richiedere delle modifiche come un aumento della potenza disponibile.

Contratto di trasporto: le verifiche, le interruzioni e le limitazioni

La seconda parte del contratto di trasporto è rivolta a indicare i metodi e le limitazioni delle verifiche effettuate sugli impianti e sugli apparecchi del cliente che devono soddisfare determinati requisiti dettati dalla normativa vigente. Sempre nel contratto è in genere indicata la possibilità, da parte del distributore di sospendere il servizio di connessione fino a che l'utente non avrà eliminato le irregolarità. Devono essere indicati anche i casi di interruzione o limitazione del servizio di connessione che viene sempre garantito dal distributore salvo cause di forza maggiore, per danni provocati da terzi o da clienti, a seguito di provvedimenti speciali da parte delle Autorità o per cause relative a pericoli oggettivi che possono derivare dalla continuazione del servizio di connessione.

Contratto di trasporto: sospensione e risoluzione

La terza parte del contratto di trasporto è in generale dedicata a indicare i casi di sospensione e risoluzione del contratto che comunque deve avvenire dietro comunicazione al cliente da parte del distributore. Anche eventuali recessi da parte del cliente devono essere motivati e seguire quanto indicato dal contratto.

Comunicazioni, trattamento dati e allegati

L'ultima parte del contratto di trasporto è volta a indicare il metodo con il quale si intende dare comunicazioni importanti al cliente e dà indicazioni sul trattamento dei dati personali. Devono essere poi inviati, insieme al contratto, gli allegati che l'utente dovrà firmare per ottenere il godimento del servizio.

Fonti: I contenuti pubblicati nel presente articolo sono liberamente reperiti online su portali d’informazione come arera.it, servizioelettriconazionale.it, facile.it, segugio.it, luce-gas.it, wikipedia.it, comparasemplice.it ed i principali organi d'informazione giornalistici.

Il presente documento è aggiornato al 28 settembre 2018.

Sorgenia è attivamente impegnata nel continuo lavoro di aggiornamento dei contenuti di questa pagina. Qualora uno qualsiasi dei testi, informazioni, dati pubblicati e collegamenti ad altri siti Web risultino inaccurati, incompleti o non aggiornati, si ricorda ai lettori che il contenuto esiste unicamente a scopo informativo e non ha natura di comunicazione ufficiale. Sorgenia non è responsabile per errori o omissioni di alcun tipo o per qualsiasi danno diretto, indiretto o accidentale che possa derivare dall'accesso o dall'uso di informazioni pubblicate sul sito Web oppure dall'accesso o dall'uso di qualsiasi materiale trovato in altri siti Web. Le informazioni possono essere verificate e approfondite sul sito web dell'Autorità di regolazione http://www.arera.it. Prima di sottoscrivere un'offerta si invita a leggere attentamente le condizioni contrattuali ed economiche delle singole offerte commerciali per verificarne l'attualità e la convenienza in relazione alle proprie personali esigenze.