AGEVOLAZIONI SISMA

CENTRO ITALIA, CASAMICCIOLA TERME, LACCO AMENO E FORIO

L'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA), ha approvato una serie di provvedimenti per sospendere i pagamenti delle utenze gas e di energia elettrica e definire le agevolazioni per le popolazioni colpite dai sismi del 24 agosto e seguenti.

Alcune di queste agevolazioni saranno applicate automaticamente in bolletta da noi, senza che tu debba fare nulla. Per altre, dovrai invece trasmettere a noi, all’Agenzia delle Entrate e all’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale alcuni documenti.

SOSPENSIONE DEI TERMINI DI PAGAMENTO

La Delibera 810/2016/R/com ha stabilito la sospensione dei termini di pagamento delle fatture emesse o da emettere:
•    automaticamente, per un periodo di 6 mesi dalla data del sisma, per tutte le utenze gas e di energia elettrica attive alla data del sisma e siti nei Comuni coinvolti dal sisma del Centro Italia1, fatta eccezione per i Comuni di Teramo, Rieti, Ascoli Piceno, Macerata, Fabriano e Spoleto;

•    automaticamente, fino al 31 dicembre 2020, per le utenze site nelle Soluzioni abitative in emergenza (SAE), ovvero nei Moduli abitativi prefabbricati rurali emergenziali (MAPRE), realizzate a fronte del sisma del Centro Italia, incluse le utenze e le forniture relative ai servizi generali di queste strutture, site nelle aree di accoglienza temporanea alle popolazioni colpite allestite dai Comuni e a quelle site negli immobili ad uso abitativo per assistenza alla popolazione; 
•    automaticamente, fino al 31 dicembre 2020, per le utenze localizzate in una zona rossa istituita a fronte del sisma del Centro Italia, mediante apposita ordinanza sindacale emessa tra il 24 agosto 2016 e il 25 luglio 2018;

•    a fronte di dichiarazione di inagibilità, fino al 31 dicembre 2021, limitatamente ai soggetti che dichiarino l’inagibilità del fabbricato, casa di abitazione, studio professionale o azienda, ai sensi del testo unico di cui al DPR 445/00. La trasmissione della dichiarazione di inagibilità agli enti competenti potrà esser effettuata entro il 30 aprile 2021.
 

LE AGEVOLAZIONI TARIFFARIE

Le Delibere 252/2017/R/com, 429/2020/R/com e 111/2021/R/com hanno previsto agevolazioni tariffarie:
•    automatiche, fino al 31 dicembre 2020, per le utenze gas e di energia elettrica attive alla data del sisma e siti nei Comuni coinvolti dal sisma del Centro Italia
1, fatta eccezione per i Comuni di Teramo, Rieti, Ascoli Piceno, Macerata, Fabriano e Spoleto. In particolare: per tutte le utenze diverse dall’illuminazione pubblica, sono state azzerate alcune delle componenti della Spesa per il trasporto, la gestione contatore e oneri di sistema; per le sole utenze domestiche, sono stati azzerati i corrispettivi per nuovi allacci, volture, subentri e disattivazioni;

•    automatiche, fino al 31 dicembre 2020, per le utenze gas e di energia elettrica attive alla data del sisma e site nei Comuni di Casamicciola Terme, Lacco Ameno e Forio. In particolare: per le forniture ad uso domestico residente (per cui il venditore disponeva di tale informazione alla data del 31 dicembre 2020) e per le forniture non domestiche (diverse dall’illuminazione pubblica), sono state azzerate alcune delle componenti della Spesa per il trasporto, la gestione contatore e oneri di sistema. Per le sole forniture ad uso domestico residente, sono stati azzerati i corrispettivi per nuovi allacci, volture, subentri e disattivazioni;

•    a fronte di dichiarazione di inagibilità, fino al 31 dicembre 2021, limitatamente ai soggetti che dichiarino l’inagibilità del fabbricato, casa di abitazione, studio professionale o azienda, ai sensi del testo unico di cui al DPR 445/00 per le utenze site a Casamicciola Terme, Lacco Ameno e Forio o nei Comuni coinvolti dal sisma del Centro Italia1. La trasmissione della dichiarazione di inagibilità agli enti competenti potrà esser effettuata entro il 30 aprile 2021 e dovrà essere inoltrata al venditore al più tardi entro il 31 dicembre 2021. Per le utenze relative ad immobili inagibili site al di fuori dei Comuni sopra indicati, l’agevolazione è prevista fino al 31 dicembre 2020 e potrà esser erogata solo in caso di presentazione di dichiarazione di inagibilità entro la stessa data. In particolare: per tutte le utenze diverse dall’illuminazione pubblica, sono state azzerate alcune delle componenti della Spesa per il trasporto, la gestione contatore e oneri di sistema; per le sole utenze domestiche, sono stati azzerati i corrispettivi per nuovi allacci, volture, subentri e disattivazioni;

•    automatiche, fino al 31 dicembre 2021, per le utenze localizzate in una zona rossa istituita a fronte del sisma del Centro Italia, mediante apposita ordinanza sindacale emessa tra il 24 agosto 2016 e il 25 luglio 2018. In particolare: per tutte le utenze diverse dall’illuminazione pubblica, sono state azzerate alcune delle componenti della Spesa per il trasporto, la gestione contatore e oneri di sistema nonché la quota fissa della Spesa per la materia energia/gas naturale; per le sole utenze domestiche, sono stati azzerati i corrispettivi per nuovi allacci, volture, subentri e disattivazioni;

•    automatiche, fino al 31 dicembre 2021 (in attesa che venga meglio definita una data di completamento della ricostruzione), per le utenze site nelle Soluzioni abitative in emergenza (SAE), ovvero nei Moduli abitativi prefabbricati rurali emergenziali (MAPRE), realizzate a fronte del sisma del Centro Italia, incluse le utenze e le forniture relative ai servizi generali di queste strutture, site nelle aree di accoglienza temporanea alle popolazioni colpite allestite dai Comuni e a quelle site negli immobili ad uso abitativo per assistenza alla popolazione. In particolare, sono state azzerate alcune delle componenti della Spesa per il trasporto, la gestione contatore e oneri di sistema ed i corrispettivi per nuovi allacci, volture, subentri e disattivazioni.

 

MODALITÀ DI RICHIESTA DI AGEVOLAZIONI NON AUTOMATICHE

Se sei tra i soggetti che hanno diritto alle agevolazioni non automatiche sino alla data del 31 dicembre 2021, devi presentare al tuo fornitore di luce e gas (in questo caso, Sorgenia) entro il 31 dicembre 2021 i seguenti documenti:

a) dichiarazione sostitutiva di atto notorio, resa ai sensi degli articoli 46 e 47 del d.P.R. 445/00, dell’avvenuta trasmissione agli uffici dell'Agenzia delle entrate e dell'Istituto nazionale per la previdenza sociale territorialmente competenti, della comunicazione attestante l’inagibilità dell’originaria unità immobiliare nella titolarità del cliente ovvero dell’utente finale (da effettuare entro il 30 aprile 2021);

b) autocertificazione - solo per i soggetti beneficiari titolari di utenze/forniture ad uso domestico - che l’unità immobiliare di cui alla precedente lettera a) era la casa di residenza alla data degli eventi sismici;

c) elementi identificativi del contratto, inclusa la tipologia del contratto medesimo, rispettivamente, di fornitura di energia elettrica o di gas naturale relativo all’unità immobiliare di cui alla precedente lettera a).

Nel caso in cui l’inagibilità dell’immobile sia ripristinata prima del 31 dicembre 2021, ricordarti di darne comunicazione entro 30 giorni al tuo venditore (in questo caso, Sorgenia).

L’istanza e la relativa documentazione necessaria per il riconoscimento delle agevolazioni dovranno essere inviate entro il 30 aprile 2021 agli uffici dell'Agenzia delle entrate e dell'Istituto nazionale per la previdenza sociale territorialmente competenti  e, entro il 31 dicembre 2021, all’indirizzo customercare@sorgenia.it.

PORTABILITÀ DELLE AGEVOLAZIONI

Sino al 31 dicembre 2020, è stata inoltre prevista la portabilità dell’agevolazione tariffaria per le utenza domestiche in cui si è stabilita la propria residenza/domicilio, indipendentemente dalla Regione in cui è situato l’immobile, se, alla data del sisma, si era residenti in un’unità immobiliare divenuta inagibile.

FATTURA UNICA E RATEIZZAZIONE

Riceverai una fattura unica contenente le agevolazioni tariffarie e l’eventuale piano rateale entro il 31 dicembre 2021.

Rispetto invece alla rateizzazione delle bollette di conguaglio, l’importo verrà rateizzato:

  • Per importi complessivi superiori a 50 euro;
  • Senza interessi;
  • In 120 mesi (eventualmente ridotti fino a definire ratei non inferiori a 20 euro);
  • In ratei non inferiori a 20 euro.

Il pagamento verrà richiesto con la stessa periodicità della fatturazione.
Puoi rinunciare alla rateizzazione contattando 
customercare@sorgenia.it entro il 31 dicembre 2021.

MODALITÀ DI COMUNICAZIONE DI VARIAZIONE DI INDIRIZZO

Se vuoi che le fatture vengano inviate ad un indirizzo diverso rispetto a quello della tua fornitura colpita dal sisma, scrivici a customercare@sorgenia.it.

 

1 L’elenco dei Comuni definiti dalla normativa è riportato ai seguenti allegati:

Allegato 1: Elenco dei comuni colpiti dal sisma del 24 agosto 2016;
Allegato 2: Elenco dei comuni colpiti dal sisma del 26 e del 30 ottobre 2016;
Allegato 2bis: Elenco dei comuni colpiti dal sisma del 18 gennaio 2017.

logo sorgenia